Home ATTUALITÀ Cozza-Tricoli: “Leggo in XV tutto regolare, da Antoniozzi solo insinuazioni”

Cozza-Tricoli: “Leggo in XV tutto regolare, da Antoniozzi solo insinuazioni”

dario240.jpg“In riferimento alle insinuazioni di Dario Antoniozzi, presidente della Commissione Trasparenza, su presunte irregolarità nello svolgimento dell’iniziativa Leggo in XV, rispondiamo che la procedura utilizzata è del tutto regolare e all’insegna della trasparenza”. Così sostengono in una nota Alessandro Cozza, assessore alla Cultura del XV Municipio, ed Emilia Tricoli, Presidente della Commissione Cultura.

“Abbiamo optato per la procedura negoziata, anziché per l’emanazione di un bando – spiegano i due esponenti della maggioranza – per via dei tempi ristretti per la realizzazione degli eventi richiesti, che deve essere ultimata entro il 31 dicembre 2015, e della modalità di svolgimento era a conoscenza tutta la Commissione Cultura, composta, come è noto, sia da membri della maggioranza che da membri dell’opposizione. Teniamo ad evidenziare che ai fini dello svolgimento di una procedura negoziata senza previa pubblicazione del bando di gara è necessario interpellare solo 5 soggetti. Per garantire una maggiore partecipazione abbiamo invece esteso l’invito a 14 organismi, ricorrendo all’elenco delle Associazioni Culturali iscritte all’Albo Municipale e alle Associazioni che hanno ricevuto il patrocinio gratuito del Municipio per la realizzazione di attività culturali.”

“In seguito alla mancata adesione da parte dei soggetti interpellati, la procedura è andata deserta. Per facilitare la partecipazione abbiamo rimodulato la procedura, riducendo da 5 a 3 le tematiche di riferimento e da 10 a 5 gli eventi. È stato allora – continuano Cozza e Tricoli – che l’Associazione Arciragazzi Comitato di Roma Onlus, venuta a conoscenza della manifestazione, ha richiesto agli uffici di partecipare. Data l’affinità di eventi organizzati da Arciragazzi con Leggo in XV, come ad esempio La Città in Tasca, inserita nel cartellone dell’Estate Romana 2015, l’amministrazione ha deliberato l’ammissione dell’Arciragazzi alla procedura negoziata.”

“Da ciò si evidenzia la nostra apertura alla possibilità di partecipazione di altre associazioni, purché affini alle tematiche proposte dall’iniziativa. Tutte le associazioni invitate sono infatti state scelte con un unico criterio: l’affinità alle tematiche da realizzare per l’iniziativa Leggo in XV. Non ci è sembrato giusto, né corretto diversificare l’offerta dell’iniziativa tra la prima e la seconda convocazione, per non snaturare il suo significato e il messaggio che reca in sé”.

“Riteniamo che la Commissione Trasparenza debba pensare a svolgere il proprio lavoro non soltanto attraverso proclami, ma tramite risultati concreti, che ad oggi sono l’unico aspetto trasparente della gestione Antoniozzi. Da quando è in carica – concludono Coza e Tricoli – la Commissione non ha prodotto una sola relazione annuale, come è previsto da regolamento, per non parlare del quantità esigua di lavoro che la caratterizza: oltre alla ‘Lettura della posta’ e ‘Attività varie ed eventuali’ non abbiamo visto altro scritto sui vari ‘Ordine del Giorno’.”

Visita la nostra pagina di Facebook

3 COMMENTI

  1. Bé devo dire un comunicato di altissimo profilo istituzionale e pieno di risposte ma ancora non ci hanno spiegato a cosa serve un albo delle associazioni culturali se poi alla fine ne vengono scelte solo alcune. Restiamo fiduciosi che Cozza lo spiegherà direttamente alle associazioni non invitate(ma che avrebbero potuto fare l’iniziativa) lunedì alle 9:30 in Commissione Trasparenza visto che l’ho convocato a relazionare . Buona serata

  2. tanto rumore per nulla signor presidente della commissione trasparenza…. a proprosito quando la presenta la relazione annuale che da quasi tre anni non ha mai presentata ? siamo tutti curiosi di sapere cosa ha fatto la sua commissione in tutto questo tempo !!

  3. Ridicola e puerile la “giustificazione” di Cozza-Tricoli : “….abbiamo optato per la procedura negoziata, anziché per l’emanazione di un bando – spiegano i due esponenti della maggioranza – per via dei tempi ristretti per la realizzazione degli eventi richiesti, che deve essere ultimata entro il 31 dicembre 2015…”
    Da notare che le lettere di invito alle associazioni “scelte” (non si sa da chi) sono partire il 20 ottobre, cioè più di un mese fa.
    Peccato che solo ieri (cioè un mese dopo gli inviti) lo stesso Municipio, di cui Cozza è Vice-presidente, ha pubblicato un Bando Pubblico (evidentemente per questo i tempi non erano così “ristretti”) con scadenza 8 Dicembre per iniziative culturali che dovranno concludersi, anche queste come quelle “ad invito”, entro il 31 Dicembre…..

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome