Home ATTUALITÀ Flaminio: note dal cuore, note per il cuore…

Flaminio: note dal cuore, note per il cuore…

note240.jpgUn vecchio detto dice “L’unione fa la forza”, per cui possiamo presumere che sarà molta la forza che due orchestre, quattro cori e numerosi solisti metteranno insieme contro la Distrofia Muscolare di Duchenne nel concerto di beneficenza che si terrà sabato prossimo 7 novembre alle ore 20 nella Basilica Santa Croce a Via Guido Reni 2 (accanto al Museo MAXXI).

Il ricavato del concerto (l’ingresso sarà ad offerta libera) verrà devoluto in favore del progetto “Gestione Cardiaca nella Distrofia Muscolare di Duchenne”, dell’Istituto di Cardiologia dell’Università del Sacro Cuore di Roma – Policlinico Agostino Gemelli.

Sotto il coordinamento della “Parent Project Onlus“, associazione di genitori con figli affetti da distrofia muscolare di Duchenne e Becker e la direzione artistica del m° Giuseppe Antonio Russo (direttore artistico delle due orchestre), si esibiranno diretti dal m° Arman Azemoon, la ” Miscellanea Symphony Orchestra” (legni e ottoni professionisti dell’ApS “Miscellanea Arte & Scienza”); l’Orchestra Sinfonica Santa Croce (sezione di Archi, amatoriale) e cantanti professionisti nel ruolo di solisti: Laura Felice, Alessandra Corso, Chiara Guglielmi, Costantino D’Aniello, Salvatore D’Alò, Antonino Zaffiro e Andrea Scorsolini.

Alle due orchestre e ai solisti si uniranno anche ben quattro formazioni corali: il coro “Rosa Proserpio” di Sant’Oreste e il  “Fulvio Riccioni” di Fonte Nuova, diretti dal Maestro Arman Azemoon, nonché il “Sacro et Profanum” e il Nova Lyrica” di Roma, diretti dal Maestro Alessandra Corso.

Cori, orchestre e solisti allieteranno con un programma vergato sul pentagramma da Rossini, Mascagni, Verdi, Orff ed altri compositori noti al grande pubblico, dando vita così ad un concerto degno di attenzione, grazie al quale, in cambio di un momento musicale, potremo offrire un supporto concreto per una tematica di ricerca relativamente nuova e al contempo cruciale.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome