Home ATTUALITÀ Casa e bottega sulla Cassia, spacciava pur essendo ai domiciliari

Casa e bottega sulla Cassia, spacciava pur essendo ai domiciliari

cc3.JPGI Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Roma Cassia hanno arrestato un ragazzo di 28 anni, con precedenti, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Nonostante si trovasse agli arresti domiciliari perché già accusato dello stesso reato, continuava a spacciare dalla sua abitazione.

Nel corso di uno dei consueti controlli alle persone sottoposte ai domiciliari, i Carabinieri, nel verificare se ci fossero persone non autorizzare all’interno dell’abitazione, hanno notato un armadio in muratura sul balcone che nei precedenti controlli non c’era. I militari hanno così deciso di controllare cosa ci fosse all’interno trovandovi circa 100 grammi  di marijuana, poco meno di un chilogrammo di hashish suddiviso in 9 panetti e tutto il materiale necessario per il confezionamento della droga.
Lo stupefacente è stato sequestrato mentre il pusher è stato accompagnato in caserma in attesa di essere giudicato con il rito direttissimo.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome