Home ATTUALITÀ Nel XV distribuzione prodotti alimentari a famiglie in difficoltà

Nel XV distribuzione prodotti alimentari a famiglie in difficoltà

prodotti240.jpg“E’ con grande soddisfazione che inauguriamo il servizio di distribuzione per prodotti alimentari per le famiglie in difficoltà segnalate dai nostri servizi sociali. Un vero e proprio traguardo. L’AGEA (Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura) ha assegnato al Comitato Locale Municipio 15 di Roma CRI i prodotti alimentari, come da regolamento (UE) n. 223/2014.”

Così dichiarano Agnese Rollo, Presidente della Commissione Politiche Sociali e Michela Ottavi, Assessore alle Politiche Sociali del XV Municipio, spiegando che lo scorso 24 luglio “si è firmato un risolutivo accordo tra Municipio, CRI e Università Agraria, e quest’ultima ha offerto uno dei propri spazi a Cesano Borgo dove le derrate vengono per poi essere distribuite dal Comitato Locale. L’AGEA (Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura) ha inoltre assegnato al Comitato Locale Municipio XV di Roma CRI prodotti alimentari, come da regolamento UE n. 223/2014.”

“La crisi economica – sottolineano le due esponenti del XV – colpisce sempre di più la vita di tante famiglie romane impegnando conseguentemente i municipi ad attuare politiche al sostegno sociale contro le povertà estrema diffuse tanto al centro quanto nelle periferie. Solo nel Municipio si tratta per il momento di un sostegno relativo a 65 famiglie che hanno fino a 7 minori per prodotti che riguardano beni primari come biscotti, zucchero, latte e pasta.”

“Un ringraziamento particolare – concludono – va all’Università Agraria per aver dimostrato grande sensibilità a favore delle persone disagiate e alla costante attività di volontariato gestita dal Comitato Locale Municipio XV di Roma CRI. “

Visita la nostra pagina di Facebook

2 COMMENTI

  1. @Lavazza. Non intendo contraddirla, naturalmente, ma già in passato sono state fatte atre raccolte di generi alimentari e non solo. Anche raccolte di giocattoli da distribuire ai bambini meno fortunati, che altrimenti avrebbero trascorso un triste Natale. E’ indubbiamente una bella iniziativa anche questa volta.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome