Home ARTE E CULTURA Il MAXXI aperto per ferie, anche a ferragosto

Il MAXXI aperto per ferie, anche a ferragosto

maxxi240a.jpg6 mostre, i neon di Maurizio Nannucci, le fotografie di Olivo Barbieri, i monumenti agli scomparsi di Lara Favaretto, il progetto per Osaka 70 di Maurizio Sacripanti, il cibo e la sua dimensione sociale e, nella piazza, un’oasi verde che ospita yap fest 2015 con eventi di cinema, teatro, musica, letteratura, multiculturalità a ingresso libero.

I neon fluorescenti di Maurizio Nannucci, i paesaggi e le città del mondo nelle foto di Olivo Barbieri, i monumenti agli scomparsi di Lara Favaretto, il progetto per Expo Osaka ’70 di Maurizio Sacripanti, la dimensione sociale del cibo in FOOD dal cucchiaio al mondo, i progetti finalisti di YAP 2015 (Young Architects Program), il programma di promozione e sostegno alla giovane architettura che coinvolge un network internazionale di musei (MoMA di NY, Constructo di Santiago del Cile, Istanbul Modern. e MMCA di Seoul).
E, nella piazza, l’installazione Great Land del gruppo Corte, vincitore dell’edizione italiana di YAP MAXXI 2015, un’oasi di verde che ospita YAP FEST 2015, il programma di eventi estivi del museo, tutti a ingresso libero, all’insegna del dialogo tra cultura, divertimento e tempo libero.

E’ questa la ricca offerta per l’estate 2015 del MAXXI, che resterà aperto anche in agosto (Ferragosto compreso)

LE SEI MOSTRE IN CORSO

MAURIZIO NANNUCCI. WHERE TO START FROM, a cura di Bartolomeo Pietromarchi. Un universo di luci, forme, scritture e suoni. La mostra ripercorre i lavori del maestro dagli anni Sessanta a oggi, con un’opera site specific realizzata per la facciata del museo, More than meets the eye, che “accende” il cemento di Zaha Hadid.

OLIVO BARBIERI. IMMAGINI 1978-2014, a cura di Francesca Fabiani. Una grande retrospettiva con oltre 100 opere, divisa in sette sezioni, che ripercorre il lavoro di uno dei più importanti autori della fotografia italiana contemporanea, dalla fine degli anni Settanta a oggi, evidenziando la sua costante attenzione al tema della percezione, della capacità di vedere e interpretare la realtà.

LARA FAVARETTO. GOOD LUCK. Diciotto cenotafi, diciotto monumenti in ottone, legno e terra in memoria di altrettanti scomparsi, persone che, volontariamente o no, si sono ritirate dalla vita pubblica, facendo perdere le proprie tracce. Tra questi, il viaggiatore misterioso Jean-Albert Dadas, la pioniera dell’aviazione americana Amelia Earhart, lo scacchista Bobby Fischer, il fisico Ettore Majorana, il grande scrittore J.D. Salinger e il poeta pugile Arthur Cravan.

MAURIZIO SACRIPANTI. EXPO OSAKA ’70. In mostra disegni, fotografie, documenti, un modello e video interviste dedicate allo spazio del padiglione, per conoscere la poetica e le riflessioni progettuali di un grande architetto.

FOOD DAL CUCCHIAIO AL MONDO, a cura di Pipoo Ciorra. Nell’anno di Expo Milano 2015, il MAXXI dedica una mostra alla dimensione sociale del cibo. Oltre 50 opere di artisti, architetti, designer, fotografi per raccontare come il cibo attraversa, cambia e influenza il corpo, la casa, le strade, le città, il paesaggio di tutto il mondo.

YAP MAXXI 2015 è la mostra che espone i modelli dei progetti finalisti della edizione italiana (CORTE, T SPOON, Sara Gangemi, Perky Pat Layouts, Studioerrante Architetture) e racconta l’intero universo dello Young Architects Program 2015 attraverso le immagini dei progetti vincitori e i finalisti di MoMA/ MoMA PS1, MMCA, Constructo, Istanbul Modern e MMCA.

YAP FEST 2015

Dopo il ricco programma di luglio e la pausa di agosto, riprende a settembre YAP FEST 2015, con appuntamenti di musica, cinema, teatro, letteratura, multiculturalità.

Tra gli eventi in programma: due serate dedicate rispettivamente a India (4 settembre) e Argentina (12 settembre); il concerto Drumming in collaborazione con l’Accademia Chigiana (11 settembre); il reading di Vinicio Marchioni dedicato a Dino Campana (16 settembre), quattro film della rassegna Racconti dal Mare di Mezzo sulle identità, le culture i conflitti del Mare Nostrum (dal 15 settembre), 3 incontri con 3 protagonisti del Premio Strega: Edoardo Nesi (25 settembre), Domenico Starnone (30 settembre), per finire con il vincitore dell’edizione 2015 Nicola Lagioia (7 ottobre) e 2 incontri con giovani scrittori europei (dal 2 ottobre).

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome