Home ATTUALITÀ Questa sera calcetto nel parcheggio di Ponte Milvio

Questa sera calcetto nel parcheggio di Ponte Milvio

Fabrizio Azzali

fantozzi240.jpgLo si apprende da facebook, dove il tam tam del social è attivo da qualche ora chiamando a raccolta tutti coloro che nonostante i 33 gradi registrati alle 16 di oggi se la sentono di tirare quattro calci a un pallone: alle 19.30 di questa sera si terrà un incontro di calcetto nel parcheggio di Ponte Milvio.

Non è chiara la formazione delle squadre nè chi esse rappresentano. Sarà la classica scapoli contro ammogliati, la più campanilistica quartiere X contro quartiere Y, o ragionieri contro geometri, rag. Filini compreso nei panni dell’arbitro?

Continua a leggere sotto l‘annuncio

Una cosa è certa, la convocazione ha un che di polemico perchè il parcheggio viene definito come “una nuova area regalata alla libera iniziativa dei cittadini dal vuoto di memoria del XV Municipio che si è dimenticato di fare il bando per rinnovare la concessione dell’area.”

In effetti, scaduta a giugno la concessione al precedente gestore, non è stato emesso ancora un bando di gara per riassegnarla e, nelle more, l’amministrazione municipale ha deciso di aprire il parcheggio a tutti: gratuito ma incustodito.

E allora scatta l’iniziativa, vai col calcetto sulla piazza “in attesa – si legge sul post di facebook – che il parcheggio venga occupato da bancarellari, camion bar abusivi, posteggiatori fai-da-te a prezzi da strozzini, auto in lunga sosta per quelli che partono per le vacanze.”

“Ci auspichiamo – dichiarano i neo mister sul social – che altri sportivi di quartiere prendano analoghe iniziative: meglio le partite di calcetto o un paio di campi di pallavolo che perdere questo spicchio di Ponte Milvio a vantaggio dei soliti prepotenti e per la trascuratezza del XV Municipio”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 COMMENTI

  1. Ma perché esponenti dell’opposizione in Municipio si scagliano contro il mancato bando per l’assegnazione del parcheggio a privati. Ritengono che si debba necessariamente pagare la sosta in una zona dove insiste un mercato rionale (con altro parcheggio a pagamento) e un Poliambulatorio della ASL? Certo il comune perderebbe un piccolo introito annuo ( avevo letto 30 mila euro) per la mancata concessione ai privati, ma garantirebbe un servizio utile ai cittadini. Personalmente credo che la gestione a privati avrebbe il vantaggio, semmai,di un maggior controllo e decoro dell’area, ma a questo si potrebbe ovviare se AMA,Vigili Urbani etc garantissero normali attività di controllo e manutenzione qualora il parcheggio fosse libero. Per esempio si potrebbe immaginare la sosta a tempo ( 1 o 2 ore max ) e la predisposizione di barriere in altezza ( sul modello di Saxa Rubra) per scoraggiare accampamenti di fortuna e la lunga sosta di auto. E’ del tutto sbagliato immaginare una simile soluzione?

  2. Quel parcheggio che uso sempre quando vado a Ponte Milvio fu una realizzazione voluta fortemente dai cittadini che per andare a fare spesa o altro a Ponte Milvio si sottoponevano ad una massacrante ricerca di parcheggio, la tolleranza dei Vigili Urbani ha consentito per tanti anni che l’andare a Ponte Milvio non divenisse un viaggio senza ritorno ma tanti costretti a parcheggiare quà e là la multa se la sono presa, allora fu deciso di cambiare e tra le tante novità fu realizzato il comodo parcheggio che per qualche centesimo di euro consente, consentiva di evitare strazio e multe.
    A mio avviso il gabbiotto come il percorso di uscita andrebbero riveduti.
    leosc

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome