Home ATTUALITÀ La Storta, arrivati altri profughi a Casale San Nicola

La Storta, arrivati altri profughi a Casale San Nicola

casale2401.JPGArrivato un nuovo gruppo di profughi questa mattina a Casale San Nicola, a La Storta. Il pullman ha fatto il suo ingresso sul viale di accesso verso le 7, nel silenzio rotto solo dal rumore dei motori dei blindati della Polizia che lo scortava. Sono quaranta, tutti uomini, e ad accoglierli questa volta solo uno sparuto gruppo di residenti.

“Sono arrivati alle 7 di questa mattina e stanno bene. Per fortuna non ci sono stati problemi”. Così Simonetta Lanciani, responsabile del centro di accoglienza istituito nell’ex scuola Socrate e gestito dalla cooperativa Isola Verde, racconta all’agenzia La Presse.

“La struttura – continua Lanciani – al momento ne accoglie 60, e per ora non arriveranno altre persone. I residenti avevano annunciato una protesta pacifica e per fortuna non ci sono stati problemi, c’erano solo una decina di manifestanti”.

La conferma arriva da un comunicato della Questura dal quale si apprende che “L’operazione si è svolta senza particolari criticità, anche grazie al clima di dialogo che la Questura ha cercato di mantenere in questi giorni con i residenti della zona sulla gestione operativa della complessa operazione di trasferimento, seguendo la linea di collaborazione che si tiene con tutti i promotori delle pubbliche manifestazioni.”

Ieri l’incontro di una delegazione  degli esponenti del comitato spontaneo in Questura. Hanno fatto diverse richieste, le più importanti riguardano la sicurezza,  ed ora sono in attesa che, come promesso, si apra un tavolo di concertazione con la prefettura così come conferma la Questura nello stesso comunicato nel quale si precisa che “in queste ore Prefettura e Questura, insieme con Comune e XIV Municipio, manterranno il tavolo di ascolto per meglio individuare le esigenze dei residenti e fornire una adeguata risposta in tema di sicurezza e legalità.”

AGGIORNAMENTO: Accordo raggiunto fra Comitato e Prefettura, leggi qui

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome