Home ATTUALITÀ Rissa fra cingalesi a Tomba di Nerone, sequestrato un machete

Rissa fra cingalesi a Tomba di Nerone, sequestrato un machete

machete240.jpgArrestati a Tomba di Nerone tre cingalesi di 30, 38 e 43 anni, con l’accusa di rissa aggravata. Dopo aver trascorso insieme la serata di ieri, probabilmente ubriachi hanno dato il via a una furibonda rissa a suon di calci e pugni. Pronto l’intervento dei Carabinieri chiamati da alcuni testimoni.

I tre, manette ai polsi, sono stati accompagnati in ospedale per le medicazioni, poi trasferiti a Piazzale Clodio per essere sottoposti al rito del giudizio in direttissima. Nel corso dell’ispezione sul luogo della rissa i Carabinieri hanno trovato un machete con una lama lunga ben 45 centimetri.

Visita la nostra pagina di Facebook

5 COMMENTI

  1. Matteo, adesso arriverà Pira spiegandole come l’accoglienza e la solidarietà siano principi inalienabili.

    In alternativa la ammorberà con la descrizione minuziosa sulla normativa europea in tema di accoglienza agli esiliati.

    In entrambi in casi morirà di noia.

  2. Perché per un principio di reciprocità non trattiamo queste “persone” come è stato trattato Roberto Berardi o come i Marò ?
    Potrebbe essere altamente educativo

    Simone , Pira è evidente che non sta bene , abbiate pazienza.

  3. Perche non trasferiamo tutta questa gente al Centro di Roma o ai Parioli o alla Camilluccia o magari a Capalbio dove hanno casa i politici del PD cosi si integrano per benino tra di loro?

  4. @Aragorn, la tranquillizzo la mia salute fisica e mentale è ottima. Se si vuole discutere seriamente del tema con tutta la complessità che merita, senza iscriversi a tifoserie preconcette sono sempre disponibile. Se si vuole fare qualche chiacchera al bar o sotto l’ombrellone per me non è ancora tempo in quanto ho ancora un mese di lavoro prima di farmi qualche giorno di mare. Se volete sapere come la penso leggete questo documento in cui dico la mia : http://armadilla.coop/Quaderno_Armadilla_5.pdf

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome