Home ATTUALITÀ NCD XV: “Spariti trentamila euro, servivano per l’impianto audiovisivo”

NCD XV: “Spariti trentamila euro, servivano per l’impianto audiovisivo”

img.jpg“Che fine hanno fatto i 30mila euro per l’impianto audiovisivo del XV Municipio?” A porre questa domanda sono i Consiglieri NCD Stefano Erbaggi, Giuseppe Mocci, Isabella Foglietta e Dario Antoniozzi nel segnalare che “La Giunta Marino ha eliminato i fondi stanziati dal precedente governo per la realizzazione di un impianto audiovisivo idoneo alle normali funzioni del Consiglio municipale”.

“I 30mila euro stanziati nel 2012 per i quali era stato realizzato regolare bando, dopo essere stati bloccati dal Patto di Stabilità, sono così stati cancellati senza alcuna indicazione o motivazione. Situazione, questa, che rende ancor più grave il quadro del nostro Municipio, in un a struttura che da oltre un anno è priva anche della registrazione audio delle sedute consiliari. Davanti a questa mancanza – concludono i quattro consiglieri NCD – la Giunta Torquati non ha alzato un dito! Questo è l’impegno della Sinistra, di un’Amministrazione che non riesce neppure a far funzionare un microfono”.

Visita la nostra pagina di Facebook

14 COMMENTI

  1. Certamente di estrema profondità e di sicuro interesse per le priorità del XV Municipio l’azione svolta dall’opposizione….che desolazione…e dire che ce ne sarebbero di argomenti sui quali esercitare una seria opposizione…..
    Paolo Salonia

  2. Se l’opposizione alla giunta Torquati è quella che ritiene di dover dare “visibilità ” addirittura con un comunicato stampa alla loro battaglia politica per i 30 mila euro necessari al “tabellone elettronico”, allora la sinistra rischia di rivincere anche le prossime elezioni a sua insaputa. Possibile che i consiglieri che hanno fatto a gara per mettere il proprio nome sul comunicato non siano riusciti a trovare una strada, un’opera pubblica, una servizio alle persone fragili o una qualsiasi altra voce di bilancio tagliata dalla Giunta Marino che riguardasse però argomenti vicini alla vita e ai bisogni dei cittadini? Forse vogliono farci credere che anche il funzionamento del tabellone elettronico nell’aula del Consiglio Municipale sia argomento fondamentale per i cittadini, in quanto attiene al regolare svolgimento dell’assemblea consiliare e quindi ai costi della democrazia? Vi rendete conto che quando si parla di disaffezione verso la politica è anche per queste piccole cose? Auguri per le prossime elezioni…

  3. …… mi chiedo perchè, io da sempre liberista, sia nato in Italia, dove una destra seria, moderna, preparata non è MAI esistita tranne in qualche rarissima eccezione….. oggi poi siamo ai minimi storici… il NULLA anche all’orizzonte…

  4. @ Ghino, ma lei è sicuro di aver capito di cosa si sta discutendo??? Invece penso che sia di grandissimo interesse per la cittadinanza quest’argomento, ma tanto nessuno degli amministratori lo ammetterà, pur essendo stato uno dei punti principali del programma… ma passata la festa,gabbato o santo…

  5. @GHINO e @PAOLO SALONIA – Preciso due cose:

    1) Quello che emerge è: a) che il Consiglio non viene svolto in un clima di legalità, mancando le registrazioni b) se qualcuno ha fatto sparire 30.000 euro, ne deve per forza rendere conto. Questi sono i due punti cardine del comunicato. E vanno presi come tali senza travisarli… Siate seri

    2) Avete ragione, il territorio ha molti problemi… NESSUNO dei quali è stato risolto da questa Giunta di Sinistra. Tanto per citarne alcuni: Torretta Valadier chiusa, emergenza asili continua, carenza di illuminazione in molte delle aree del nord del municipio, pavimentazione stradale distrutta e mai risistemata, ecc, ecc, ecc… come vedete c’è poca ironia da fare. Le cose da fare sono tante ma da quando questa Giunta si è insediata non le ha fatte. Tutte cose per le quali, suo malgrado, la precedente Amministrazione prestava la massima attenzione.

    Detto questo Fate vobis… ma le chiacchiere stanno a zero

  6. per tutti: stiamo facendo un’opposizione costruttiva su tutti i temi possibili, tra i quali c’è la tanto sbandierata trasparenza….

    @ghino ma quale tabellone e tabellone!! qui si parla dell’impianto di registrazione audiovideo dei consigli municipali che consentirebbero a tutti di seguire lo svolgimento dei consigli… invece ora non funziona da oltre un anno neanche l’impianto audio!! in pratica gli interventi non sono registrati!! se questo non lo considera importante…

  7. @ Cesare, ma lei ci è o ci fa ?? ma crede a tutto ciò che questi inetti scrivono ??? o deve fare propaganda come tutti loro ??

  8. @ Ferri vale anche per lei: lei ci è o ci fa ?? ma crede a tutto ciò che i suoi inetti scrivono ? o deve fare propaganda come tutti loro ?

  9. Ghino si vada a leggere, su questo Blog, i comunicati di Torquati: “…le dirette Web del Consiglio sono il primo punto del mio programma…..”

  10. @cesare ma quale legge e legge…. L’amministrazione Marino ha scelto in maniera deliberata di cancellare tutti i finanziamenti (pur nei casi, come questo, in cui si era svolta la gara) che erano bloccati dal patto di stabilità…

    Se si voleva nelle pieghe del bilancio quegli interventi si potevano sbloccare

  11. @ Cesare, continui a fare il tifoso,ma le consiglio fi informarsi meglio… questi signori hanno fatto una campagna elettorale basata sulla trasparenza : i suoi inetti di oggi ieri si vantavano di essere i paladini della trasparenza amministrativa, e il suo presidente con il codino aveva promesso di utilizzare i fondi della presidenza… mi dica : COME FA’ A DIFENDERE I BUGIARDI ???

  12. @ Cesare e Paolo Salonia, non è sicuramente una priorità per i cittadini tranne che per il Presidente Torquati…. rileggete bene :

    Torquati (PD): “Consiglio del XV in diretta web? Zotta e M5S arrivano tardi”
    Redazione | 8-Maggio-2013 | 13:30
    “Rispondo alla richiesta di Teresa Zotta ricordandole che già da 4 anni, come opposizione nel consiglio municipale del XV Municipio (ex XX), abbiamo posto la questione delle dirette web delle sedute consiliari approvando nel 2009 una risoluzione ancora inattuata dal PdL e rimasta inascoltata dall’ex presidente Gianni Giacomini.” Così Daniele Torquati, candidato per il centrosinistra alla presidenza del XV Municipio, replica alla proposta di Teresa Zotta, in lizza per lo stesso incarico con il sostegno del Movimento 5 Stelle.

    “Voglio inoltre sottolineare – continua Torquati – come questo tema si trovi nel mio programma di governo, al primo punto, già dalla campagna elettorale per le primarie del centrosinistra. Sul mio sito internet, nella sezione “programma” si potranno infatti trovare le seguenti parole: Trasparenza e partecipazione, dirette web delle sedute consiliari (risoluzione n. 4 del 2009 dell’opposizione, inattuata dal PDL), da finanziare con i fondi della Presidenza del Municipio, così da condividere i lavori dell’Aula con i cittadini.”

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome