Home ATTUALITÀ La Storta, il XV si opporrà all’antenna in via Falcioni

La Storta, il XV si opporrà all’antenna in via Falcioni

stazione-radio-base240.jpgIl XV Municipio si opporrà all’installazione di una stazione radio base telefonica da parte della Vodafone Omnitel in via Domenico Falcioni, a La Storta. La decisione presa perchè troppo vicina a una scuola. A darne notizia sono i consiglieri del XV Sara Poletto, Riccardo Ruggeri e Alessandro Pica.

Dopo il secco e circostanziato no espresso dal Movimento Difesa del Cittadino (MDC) Roma Nord sceso in campo per dare voce ad un crescente numero di cittadini e residenti che hanno manifestato ai responsabili dell’MDC le loro preoccupazioni (leggi qui), a opporsi all’installazione dell’antenna telefonica sarà dunque proprio il XV Municipio.

“Non appena venuti a conoscenza della richiesta di installazione – dichiarano i tre consiglieri – ci siamo immediatamente recati sul posto per vedere con i nostri occhi dove sarebbe stata posizionata. In seguito a questo sopralluogo informale, abbiamo chiesto al dirigente tecnico del nostro Municipio di calcolare la distanza tra l’antenna e la vicina scuola materna Peter Pan”.

Risposta? L’ufficio tecnico ha confermato che la distanza è di soli 80 metri in linea d’aria. Quanto basta al Municipio per opporsi alla richiesta di installazione “forte della pronuncia storica del Consiglio di Stato – spiegano i tre consiglieri – che a gennaio 2015 ha accolto le ragioni dei residenti di via Francesco Gentile 135 a Roma, che da anni lottavano contro un’antenna installata a meno di 40 metri da una scuola venendo meno quindi alle distanze di sicurezza delineate nel protocollo 2004 tra Comune di Roma e gestori telefonici.”

“Anche questa volta – tengono a sottolineare Poletto, Ruggeri e Pica – come nelle altre situazioni simili fino ad ora verificatesi, questa Amministrazione si è mossa a tutela della salute della cittadinanza e, in particolar modo, dei bambini che frequentano le nostre scuole, chiedendo inoltre al Dipartimento Patrimonio di Roma Capitale di conoscere aree iscritte al patrimonio comunale e ricadenti nel XV municipio da proporre come siti alternativi ai gestori della telefonia nel caso in cui il luogo previsto arrechi danno alla collettività.”

“Da ieri – concludono – in Campidoglio si sta votando l’ok al regolamento per la localizzazione, l’installazione e la modifica degli impianti di telefonia mobile che ci permetterà di rendere più trasparente il percorso delle varie autorizzazioni, prevedendo la pubblicazione sul web del ‘piano antenne’ e la dislocazione sul territorio di centraline per la misurazione dei campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici, i cui risultati saranno periodicamente resi pubblici e consultabili online dai cittadini”.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome