Home ATTUALITÀ Tagliando RC auto, non va più esposto

    Tagliando RC auto, non va più esposto

    tagliando240.jpgTagliando cartaceo addio. Da sabato 18 aprile entra in vigore il primo tassello del decreto sulle liberalizzazioni per cui non sarà più obbligatorio esporre il contrassegno assicurativo sul parabrezza dell’auto. Le Forze di Polizia e i Vigili Urbani controlleranno automaticamente l’avvenuto pagamento della polizza incrociando la lettura della targa del veicolo con l’archivio della Motorizzazione Civile.

    Come già avviene in alcune città italiane, le foto delle targhe saranno inviate alla Motorizzazione, dove grazie ai controlli incrociati tra banche dati, sarà possibile rintracciare gli evasori e far scattare la sanzione: da 841 a 3.366 euro più il sequestro del veicolo, per l’assicurazione scaduta; 168 euro, per la mancata revisione. Dal canto loro, le compagnie assicurative dovranno adeguare i loro database.

    Contemporaneamente le telecamere di autovelox, Ztl e tutor dovranno essere omologate, entro il 18 ottobre, proprio per consentire la verifica e poter comunicare con la Motorizzazione Civile. Lo comunica l’Agenzia per la Mobilità.

    Visita la nostra pagina di Facebook

    LASCIA UN COMMENTO

    inserisci il tuo commento
    inserisci il tuo nome