Home ATTUALITÀ Isola Farnese, neo Pasquino sbeffeggia vice parroco

Isola Farnese, neo Pasquino sbeffeggia vice parroco

volantino240.jpgRisveglio brusco per gli “isolani”, come amano definirsi i residenti di Isola Farnese, bel borgo antico sulla Cassia, e per i fedeli della Parrocchia di San Pancrazio, la chiesa del luogo, “isolana” anch’essa: cancelli, quadri elettrici, lampioni, nemmeno gli avvisi alle famiglie si sono salvati dall’essere letteralmente tappezzati da volantini.

Nessuna grafica sgargiante, solo comuni fogli bianchi da stampante, attaccati con nastro da pacchi e lo stesso, identico messaggio in caratteri anonimi: “Don Gennaro Dehoniano, tu nun sei proprio un prete cristiano!”

L’attacco è rivolto a Don Gennaro Brayda di Soleto, l’attuale parroco coordinatore (o vice parroco, per essere chiari) della chiesa di San Pancrazio, oggetto di tutto il papello in stile vagamente romanesco-pasquiniano.

I versi in rima proseguono, prendendo di mira la cittadinanza del parroco, la qualifica d’avvocato, la sua appartenenza ai “Sacerdoti del Sacro Cuore di Gesù” (“dehoniano”), presunte mire arrampicatrici e altre gentilezze di questa fatta, a nome di un ipotetico “noi” che dovrebbe reincarnare la voce di tutti gli abitanti dell’Isola.

Mah, sarà. Non sono comunque poche le voci dei residenti che hanno espresso solidarietà e anche un certo sdegno per questo atto. Un po’ più difficile risulta motivare il gesto, che ha tutto il sapore di una ripicca.

collage-gennaro1×470.jpg

Secondo una fonte ascoltata da VignaClaraBlog.it, alla radice di questo gesto potrebbe trovarsi il ritiro del Prof. Don Quirino Imperi, parrocco di San Pancrazio dal 1983, ormai vicino all’età pensionistica, e la probabile successione da parte di Don Gennaro Brayda.

Questo fatto avrebbe inasprito dei dissapori precedenti tra un collaboratore laico della chiesa, di cui non conosciamo il nome. Sempre secondo questa fonte, il vice parroco e questo collaboratore avrebbero avuto un alterco il giorno prima, conclusosi con l’intervento dei Carabinieri della Compagnia Cassia. Tuttavia non è stata sporta alcuna denuncia, perché il Vescovo non avrebbe dato autorizzazione, secondo le attuali leggi canoniche.

collage-gennaro2×470.jpg

Non è affatto detto che l’autore del volantino (per leggerlo clicca qui) e questo collaboratore laico siano la stessa persona, ma certo la coincidenza sorprende data anche la vicinanza della gente a questo sacerdote che al momento non sembra per nulla interessato a portare avanti quella che sembra solo una futile faccenda.

Flavia Sciolette

Aggiornamento: scattata la solidarietà degli “isolani”, clicca qui

Visita la nostra pagina di Facebook

7 COMMENTI

  1. Il pasquino parlasse in prima persona e singolarmente perché non mi risulta che gli abitanti di isola Farnese condividano questa avversione verso don Gennaro il quale è un sacerdote integerrimo un vero sacerdote umile e misericordioso,fedele alla sua missione .il Pasquino in questione dovrebbe curarsi perché in questo caso o “pasquino”e’un pazzo schizofrenico o facendo sedute spiritiche ,pasquino e’ indemoniato ed allora deve andare da un esorcista e fare molte ma molte sedute che con poche non si libererà dai demoni che lo possiedono !!

  2. Magari il Pasquino fosse solo uno schizofrenico, e’ un profanatore di tombe etrusche, un raggiratore, anche indagato per favoreggiamento alla prostituzione . Secondo Don Quirino e’ un ragazzo che deve redimersi, non scherziamo per favore !!!

  3. E questa persona vorrebbe fare il ministro dell’eucarestia? Io neanche in fin di vita la prenderei da lui! Si dovrebbe solo vergognare!

  4. Tutta la mia solidarietà a Don Gennaro, grazie al quale all’età di 52 anni ho deciso di fare la Cresima e non perchè prossima al matrimonio ma per scelta di vita, perchè grazie a questo Parroco ho ritrovato la Fede con la F maiuscola. Don Gennaro è una persona vicina alla gente è un Parroco che si comporta esattamente come indicato dall’attuale Papa, ma lui lo fa da sempre, perchè la sua natura è di stare vicino alla gente indipendentemente dal credo religioso. Spero vivamente che diventi il nostro Parroco!!!

  5. Don Gennaro è una persona di tutto rispetto e non merita simili cattiverie,è una persona non umile ma umilissima, sempre pronta ad ascoltare e dare parole di conforto per tutti,una persona semplice.Dio perdoni questa persona che ha creato questo scompiglio e come dicela signora cesira che ha scritto sopra si andasse a far vedere da uno braqvo ma non uno psichiatra ma da un bravo esorcista, perche una persona cosi non si sembra proprio che sta sulla strada della redenzione anzi….. credo che abbia preso la strada lo porta verso il demonio.

  6. Ho appreso solo oggi la triste notizia del trasferimento di Don Gennaro, a causa poi di false maldicenze. Beh, il Vescovo che ha deciso il trasferimento ad un’altra parrocchia solo per le parole deliranti di un singolo, a fronte della solidarietà di tutta la comunità, semmai leggerà il mio commento, sappia che il conforto che ho ricevuto da lui in questi ultimi sette anni di ‘passione’ non lo cercherò in un nuovo parroco, che non sa nulla di tutta la mia vicenda. Allora, se davvero, per il Signore, è più importante una pecorella smarrita che tutto il gregge, non allontani il nostro pastore…..

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome