Home ATTUALITÀ Olgiata, Mocci-Pandolfi: “Degrado assoluto nel parco pubblico di via Conti mai aperto”

Olgiata, Mocci-Pandolfi: “Degrado assoluto nel parco pubblico di via Conti mai aperto”

mocci pandolfi“Dopo mesi di richieste da parte dell’opposizione, venerdì 24 Ottobre la Commissione Ambiente del XV Municipio ha svolto un sopralluogo nel parco pubblico di Via Conti ad Olgiata. Abbiamo preso atto di una situazione sconcertante”. Lo dichiarano in una nota i Consiglieri del XV Municipio Giuliano Pandolfi (gruppo Misto) e Giuseppe Mocci (NCD).

“Il parco attrezzato, facente parte del Punto Verde Qualità e realizzato dalla società concessionaria dell’area, non è stato ancora ufficialmente aperto al pubblico per l’inerzia dell’attuale amministrazione capitolina. I lavori sono stati terminati da tempo ma ad oggi non è ancora arrivato il nulla osta da parte del Comune per la sua apertura. Nonostante siano passati diversi anni dall’entrata in funzione delle strutture private, centro sportivo e commerciale, la zona verde risulta ancora chiusa.”

“Nell’area – fanno presente i due consiglieri – sono stati commessi atti vandalici di ogni genere ad esempio la struttura che ospita i servizi igienici è stata completamente divelta, così come parte dell’area giochi per bambini e dei cestini per i rifiuti, mentre le panchine sono ricoperte di erbacce”.

“Sono mesi – incalzano Mocci e Pandolfi – che stiamo chiedendo al Presidente della Commissione Ambiente del Municipio di effettuare un sopralluogo sull’area, così come da tempo chiediamo al Dipartimento Ambiente di Roma Capitale di rilasciare le autorizzazioni che possano permettere la definitiva apertura del parco. Purtroppo ad oggi nulla è stato fatto e quello che doveva essere il fiore all’ occhiello del nostro municipio, sta scivolando nel degrado più assoluto.”

“Chiediamo al Sindaco di Roma di lasciare da parte ogni argomento che esula dalle competenze dell’amministrazione, come unioni civili e matrimoni gay – di competenze del Parlamento – e di impegnarsi per risolvere al più presto la questione del parco pubblico di Olgiata, che – concludono – versa ormai in uno scenario apocalittico.”

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome