Home ATTUALITÀ Foglietta-Pandolfi: “Nel XV PD boccia proroga buono libro 2014”

Foglietta-Pandolfi: “Nel XV PD boccia proroga buono libro 2014”

pandolfi-foglietta.jpg“Nella giornata di ieri la sinistra al governo del XV Municipio ha inspiegabilmente bocciato la nostra proposta di prorogare la scadenza delle domande per il buono libro 2014 fino al 15 Novembre.” È quanto dichiarano in una nota i consiglieri del XV Municipio Giuliano Pandolfi (Gruppo MIsto) e Isabella Foglietta (NCD).

“A nulla è valso spiegare che sono tantissime le domande di identificazione ancora in attesa, che il portale di Roma Capitale ha avuto per diversi giorni difficoltà tecniche per l’elevato numero di richieste e che il meccanismo si è dimostrato particolarmente farraginoso. Ci appariva assolutamente di buon senso spostare i termini attualmente fissati al 15 ottobre fino al 15 Novembre, in modo da permettere ai tanti romani aventi diritto di presentare domanda.”

“Purtroppo, come già successo con gli aumenti delle tariffe di nido e trasporto scolastico e con l’abolizione di agevolazioni varie, la sinistra – concludono – si è dimostrata sorda ed insensibile ai temi che riguardano la famiglia”.

Visita la nostra pagina di Facebook

7 COMMENTI

  1. eh si, tanto sorda e insensibile cari consiglieri, vero ? e allora come mi spiegate che ieri il comune ha prorogato la scadenza per presentare le domande al 15 novembre ? magari se vi informate prima di fare i comunicati vi risparmiate qualche figuraccia !!

  2. Be caro Cesare, fatto sta che non solo la sinistra ha bocciato la nostra proposta, ma nemmeno era a conoscenza delle proroga visto che non lo ha comunicato in aula. Sarebbe bastato dirlo e avremmo ritirato il nostro testo soddisfatti della comunicazione.
    Invece non solo si sono mostrati, ancora una volta incapaci, ma pure non informati, il che è comprensibile per noi che siamo dell’opposizione ma non per chi è in maggioranza.
    Buona giornata

  3. Beh caro Pandolfi lei mi sta dicendo che se è all’opposizione è giusto che non sia informato, ma si rende conto della gravità di queste parole ? Per sua informazione della proroga ne hanno parlato anche i telegiornali regionali di ieri sera e di questa mattina aveva tutto il tempo di informarsi e di evitarsi questo scivolone !

  4. “Stigmatizziamo l’atteggiamento dei consiglieri municipali di opposizione – incalzano i tre esponenti della maggioranza – in particolar modo dei consiglieri Giuliano Pandolfi e Isabella Foglietta che nel loro comunicato odierno non hanno perso l’occasione per fare l’ennesima brutta figura affermando che il XV Municipio aveva bocciato la proroga, quando invece abbiamo semplicemente “non” discusso il loro testo, in quanto il lavoro era già stato fatto precedentemente nella commissione competente, un lavoro inoltre ben fatto visto il buon esito della vicenda. Ringraziamo infine – concludono – la Commissione Scuola del XV Municipio, coadiuvata dall’Assessore Alessandro Cozza, per il prezioso lavoro svolto”.
    https://www.vignaclarablog.it/2014101030354/martorano-paccione-pica-proroga-buono-libro-pessima-figura-opposizione-xv-municipio/
    Pandolfi… ma che sei geloso delle brutte figure di Erbaggi, che denuncia la mancata apertura di Via Gherardini dopo che è dal 2012 che lui la annuncia?

    Un abbraccio Giuliano.

    Daniele Torquati
    Presidente Municipio Roma XV
    http://www.danieletorquati.it
    daniele.torquati@comune.roma.it

  5. A fare brutta figura è sicuramente la sinistra al governo.
    In questi giorni sono venute molte persone nel mio ufficio chiedendomi aiuto per fare la registrazione online al portale del Comune di Roma per accedere al buono libro 2014. Da quest’anno è possibile fare la domanda solo online. Molte di queste persone, purtroppo, non possiedono un computer, un accesso ad internet e non possiedono e-mail. Purtroppo questa è la triste realtà che molte persone ancora vivono… Di tutta questa vicenda, chi alla fine si è trovato veramente in difficoltà, sono stati gli uffici comunali che non sono riusciti a smaltire il lavoro prodotto con le nuove procedure e ci sono stati enormi ritardi nel rimandare agli utenti le password di registrazione….
    Quindi è di tutta evidenza che il problema è stato creato dagli attuali governanti della Sinistra Capitolina. In “nome del cambiamento” si è preferito eliminare il vecchio sistema delle domande cartacee. Era sufficiente lasciare ai cittadini la scelta di utilizzare il tradizionale sistema di domanda ed il nuovo.
    Ieri, quando il Consigliere Cavini si è opposto all’inserimento del documento dei colleghi Pandolfi e Foglietta (documento fatto con spirito assolutamente costruttivo), era sufficiente che un membro della Giunta dava le opportune spiegazioni all’aula, affermando che il Dipartimento, visto il problema che si era venuto a creare in tutta la città, già stava provvedendo alla proroga per la presentazione delle domande.
    Nulla di tutto questo è stato fatto. Nessuno della Giunta si è degnato di intervenire in merito. E’ stato fatto soltanto un accenno al lavoro fatto dalla commissione scuola nei giorni precedenti al consiglio per tentare di risolvere il problema… Cosa ben diversa rispetto a votare un documento di consiglio. Oggi ci ritroviamo un comunicato del genere, al limite del ridicolo, che tra l’altro tenta di mettere in cattiva luce due consiglieri dell’opposizione.
    Dopo l’approvazione, da parte della maggioranza, dei seguenti provvedimenti: taglio al trasporto pubblico, aumento del costo delle strisce a pagamento, incremento delle strisce a pagamento in altre parti della città, istallazione di varchi a pagamento per accedere all’anello ferroviario…, credete che è sufficiente “mascherare la situazione” in questo modo, gettando fumo negli occhi della gente???
    E’ di tutta evidenza che, a seguito dei problemi che si sono creati con le domande online e l’incapacità di gestire tale situazione nei termini previsti, era DOVERE dare una proroga… Purtroppo, ad oggi, dopo due settimane dalla richiesta, ci sono ancora molte persone che stanno aspettando di avere il codice registrazione per completare la domanda.

  6. Ma cari amici della sinistra, veramente non vi vergognate? Vi vantate di una proroga di cui non sapevate nulla fino a mattina. Avete preferito non discutere il nostro testo perché c’era una richiesta della commissione: abbiamo capito che per voi una semplice segnalazione vale più di un atto politico votato dal Consiglio municipale.
    È’ necessario però, per trasparenza – come piace a voi che vi riempite spesso la bocca con questo termine – far sapere ai cittadini che spesso, sempre più spesso, vi state opponendo all’inserimento fuori sacco dei documenti perché avete paura del voto, visto che la vostra maggioranza si sta lentamente sfaldando, come accaduto ieri sul voto del PGTU.
    #incapacidigovernare

  7. Ha ragione Mocci, molti il pc per registrarsi non ce l’ha, ed una mia amica da una settimana cerca di registrarsi al sito del comune, sta ancora aspettando la mail per la conferma della registrazione… chi ha deciso questo non sa che ha solo degli ignoranti telematici in ufficio…

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome