Home ATTUALITÀ Lo stagno di Piazza Mazzini

Lo stagno di Piazza Mazzini

ArsBiomedica

piazza-mazzini.jpgLa domenica a Roma Nord è giornata di mercatini; a Ponte Milvio come a Piazza Mazzini dove insieme ad oggetti di antiquariato si vende un po’ di tutto. Chi si reca al Quartiere Prati, occupato a cercare l’oggetto dei suoi desideri, si disinteressa completamente della piazza e dello stato della fontana.

A noi di Vignaclarablog.it invece non è sfuggita la condizione di estremo degrado in cui versa la vasca realizzata dall’ Architetto Raffaele De Vico tra il 1927 e il 1930.
La piscina ottagonale è larga 25 metri ed è circondata da un camminatoio realizzato con pietre di fiume. Sul bordo della piscina sono situate quattro fontane in marmo sormontate da colonne con fasci littori e fiancheggiate da due draghi marini dalla cui bocca zampilla acqua.

Continua a leggere sotto l‘annuncio

maz1.jpg

Ogni fontana ha una vasca posizionata verso l’esterno con una cannella che eroga “acqua vergine”, la stessa della Fontana di Trevi. L’opera è stata realizzata in travertino, peperino e breccia di fiume e restaurata nel 2001.

Dalla data del restauro, a giudicare dalle condizioni di degrado in cui versa, sembrano essere passati, anziché 13, almeno cento anni: la fontana e i giardini con i bellissimi lecci sono in una condizione pietosa nonostante ci troviamo in uno dei quartieri più belli e signorili di Roma.

maz2.jpg

Quello che attira immediatamente lo sguardo è la superficie della piscina dove l’acqua sporca e torbida sembra essere ricoperta da uno strato oleoso come se non venisse cambiata da decenni. Tanti i rifiuti gettati nell’acqua stagnante.

Le quattro fontane, con l’iscrizione “Acqua di Trevi”, sono state tutte danneggiate e imbrattate di scritte; il travertino sembra essere stato preso a martellate. Ancora più grave la situazione dei “draghi” che cascano letteralmente a pezzi.

maz4.jpg

Il camminamento intorno alla vasca è gravemente danneggiato con buche e crateri dove le pietre di fiume sono state asportate; a completare lo sfacelo della fontana le solite scritte realizzate con spray.

maz3.jpg

Piazza Mazzini è quasi al centro del territorio del 1° Municipio ed è poco distante da due dei più visitati monumenti della Capitale: San Pietro e Castel S.Angelo. Eppure nonostante la sua centralità sembra quasi una piazza di periferia con la segnaletica obsoleta e quel giardino mantenuto in uno stato pietoso.

Intorno a quei giardini e a quella vasca, un tempo vanto del quartiere, c’è un intenso traffico dal momento che nel quartiere oltre ad opere e monumenti di pregio ci sono caserme, uffici, tribunali e scuole oltre a tantissimi esercizi commerciali; è mai possibile allora tenere un’opera che appartiene al nostro passato e alla nostra storia in quelle condizioni?

Francesco Gargaglia

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome