Home ATTUALITÀ Un premio per cittadini virtuosi, anche a Roma Nord

    Un premio per cittadini virtuosi, anche a Roma Nord

    044.jpgIl Governo, con l’emanazione del decreto legge “Sblocca Italia” del 12 settembre 2014 n. 133 art. 24 (Misure di agevolazione della partecipazione delle comunità locali in materia di tutela e valorizzazione del territorio) , ha previsto che i Comuni potranno premiare i cittadini ma anche le imprese che decideranno di riqualificare gli spazi urbani e le aree pubbliche.

    La buona volontà dei cittadini verrà dunque “ricompensata” con una riduzione o con l’esonero per un periodo limitato di tasse locali (vedi, in primis, TASI).
    E così forse potremo veder rifiorire, rinverdire, restaurare nella nostra città l’arredo urbano e cioè gli spazi pubblici, le aiuole, i giardini, i marciapiedi, troppo spesso trascurati, per non dire abbandonati.

    E naturalmente anche la zona di Roma nord, con una maggiore sensibilizzazione e tanta buona volontà da parte degli abitanti, potrebbe essere sottoposta a tanti leggeri ma significativi “lifting”.

    In attesa che il Comune definisca i criteri per regolamentare questa norma, come vorreste “ripulire”, migliorare, riqualificare o intervenire nei vostri quartieri?

    Rimbocchiamoci, per ora virtualmente, le maniche da soli o ancora meglio in gruppo : il Condominio o anche un gruppo di amici, di pensionati o un’associazione, potrebbero decidere di sistemare la strada di fronte e nelle vicinanze della propria abitazione, ma anche un’area verde e ottenere così le agevolazioni fiscali dal Comune.

    Ma pensiamo anche ai negozianti che in questo momento di crisi, anche per attirare maggiori clienti, potrebbero pensare di migliorare le aree fuori dei negozi occupandosi, ad esempio, della manutenzione del marciapiede, della piazza su cui affacciano i loro negozi ed evitare così di pagare la tassa di occupazione di suolo pubblico.

    Questa lodevole iniziativa – non è un caso che l’idea provenga dalla Gran Bretagna, Paese esempio di civiltà – rispecchia sicuramente il segno dei tempi: le casse dei Comuni sono sempre più vuote tanto che non riescono più a far fronte ai tanti impegni finanziari e così si è arrivati alla soluzione di chiedere un aiuto “pratico” ai cittadini a fronte di una riduzione fiscale.

    Un aiuto, diciamolo apertamente, a vantaggio di tutti ma anche un esempio di coinvolgimento sociale per il bene comune, un modo per stimolare l’aggregazione e combattere l’individualismo che domina la nostra società. Roma nord compresa.

    Ilaria Galateria

    Visita la nostra pagina di Facebook

    1 commento

    LASCIA UN COMMENTO

    inserisci il tuo commento
    inserisci il tuo nome