Home ATTUALITÀ Olimpico, e anche ieri sera non sono mancati gli scontri

Olimpico, e anche ieri sera non sono mancati gli scontri

scontri.jpgTre tifosi arrestati e quattro daspo. Questo il bilancio degli incidenti avvenuti prima e durante la partita di ieri sera tra Roma e Cska Mosca. Prima dell’inizio dell’incontro all’altezza di ponte Duca d’Aosta con lungotevere Maresciallo Diaz le tifoserie sono entrate in contatto e sono state necessarie alcune cariche di alleggerimento. Nell’occasione è stato arrestato un tifoso romanista.

Durante i controlli di prefiltraggio nel settore ospiti, invece, due tifosi moscoviti sono stati trovati in possesso di artifizi pirotecnici, alcuni coltelli e paradenti. Si è pertanto proceduto al loro arresto. Quattro sono invece i daspo comminati di cui tre internazionali. Durante l’incontro gli ospiti nel tentativo di raggiungere la vetrata che li separava dai tifosi romanisti sono venuti a contatto con gli stewards rompendo il cordone di sicurezza.

A seguito di ciò, si è reso necessario l’intervento delle forze dell’ordine che hanno individuato una quindicina di persone, che sono state accompagnate negli Uffici di Polizia e la cui posizione è ora al vaglio. Non risulta grave il tifoso russo ferito da arma da taglio per il quale è stato necessario il trasporto in ospedale.

Visita la nostra pagina di Facebook

14 COMMENTI

  1. Dopo il ferimento del tifoso del Napoli a Tor di Quinto il ministro dell’interno aveva dichiarato che episodi del genere non ci sarebbero piu’ stati e che le cose sarebbero cambiate. BALLE! BALLE POLITICHE SPAZIALI!!
    Tutto come prima e una citta’ e un quartiere in balia di pochi “buzzurri”.
    E il sindaco che fa? E’ i mpegnato a pensare ai “gay-pride”!

  2. Non credo che se la “mamma degli imbecilli è sempre incinta” la colpa sia del Sindaco.
    Per il Ministro dell’Interno…….

  3. Leggo su Wikipedia che il Sindaco esercita anche le funzioni di “ufficiale del governo” e in tale veste esercita vigilanza su quanto possa riguardare le sicurezza e adotta provvedimenti urgenti al fine di eliminare pericoli che possano minacciare l’incolumità o la sicurezza……….che fa invece il Sindaco Marino? programma un gemellaggio di GAY-PRIDE con la città di San Francisco.
    Rudy Giuliani a New York ridusse drasticamente i crimini conducendo una forte politica di repressione contro tutti i reati minori…….che fa il Sindaco Marino?………..

  4. L’ordine pubblico è di competenza del Ministero dell’Interno. Personalmente, Marino non mi è simpatico e non l’ho votato ma volergli addebitare anche l’ordine pubblico allo stadio…….

  5. Se è vero che il Ministero dell’Interno esercita la funzione di “autorità nazionale di pubblica sicurezza” è altrettanto vero che il Sindaco è il responsabile della Polizia Locale (nel caso specifico della Polizia di Roma Capitale) ai cui componenti (peraltro armati) può essere affidata la funzione di “agente di ps” e che esplica numerose attività connesse con l’ordine pubblico (come ad esempio il controllo della viabilità). 20.000 o 30.000 auto su marciapiedi, aiuole, piste ciclabili etc. sono una turbativa dell’ordine pubblico; lo stesso i danni alle infrastrutture e opere pubbliche. Ma il problema non è questo dal momento che il mantenimento dell’OP negli stadi costa al contribente 45.000.000 di Euro all’anno.
    Poichè pago le tasse più alte in Europa (tutte e tante) ESIGO che mi vengano forniti i servizi che mi pago: la domenica devo essere libero di uscire senza pericolo, camminare sui marciapiedi, vedere le aiuole manutenzionate e i ponti puliti e non imbrattati di scritte.
    Devo anche essere SICURO di non beccarmi un sanpietrino o un fumogeno sul cranio e neppure rimanere bloccato per ore con l’auto; se voglio fare un giro in bicicletta devo trovare la pista ciclabile sgombra e non occupata da migliaia di auto o di bus (a chi compete il controllo? al Ministro dell’Interno?).
    Se Marino non è in grado (come i suoi predecessori) di governare Roma e le sue priorità sono i gay e le lesbiche dia le dimissioni e se ne torni negli USA dove magari lo metteranno a capo di tutti i GAY-PRIDE del mondo. Contento lui e felici noi tutti.

  6. Mi sembra molto pretestuoso sig. Strix.
    Ci manca solo che i vigili diventino celerini (magari con la paletta….e il secchiello) o, peggio, che usino la pistola per separare degli imbecilli che litigano allo stadio.

  7. strix,
    Forse chi impara a tollerare i GAY probabilmente imparerà a tollerare anche il tifoso avversario. Nelle battaglie conta il principio che poi si ripercuote nella realtà di tutti i giorni.

  8. Oggi mi sono beccato un “infantile” e un “molto pretestuoso”. Vada per l’infantile ma siccome un “pretesto” è una “motivazione non vera per mascherare il vero motivo di un comportamento” non sarei mica tanto d’accordo….La Polizia Locale la “paletta” già ce l’ha (serve in genere per fermare un auto..) quanto alla pistola (serve in genere per sparare..) non credo sia stata data per bellezza; chi lo sà, magari serve per garantire la propria o altrui incolumità…..boh…..chiederò al Sindaco Marino.
    Comunque non è un problema: se c’è qualcuno che pensa che la “polizia” non debba fare la “polizia” per me va bene lo stesso. L’importante è che tra un gay-pride e l’altro il Sindaco ci garantisca i servizi che paghiamo.

  9. Valentina F,
    apprezzo il tuo sforzo ma non ho capito…..qui si discute di “ordine pubblico”!
    Va bè, vorrei chiudere la serata in serenità, ciao.

  10. La Polizia Locale non fa ordine pubblico e non ha i reparti celere…..
    Poi si parla dei tafferugli allo stadio e qualcuno parla di gay pride…..se non si è pretestuosi ( “motivazione non vera per mascherare il vero motivo di un comportamento” ).

  11. Sig. Alberto Lupo (fino ad ora non l’ho citata per non farne una questione personale) ieri alle 8,30 centinaia di auto già erano sui marciapiedi del Lungotevere dove il travertino è stato frantumato e l’asfalto sfondato…..e non c’era neanche un “vigile”! Ho notato che lei usa un linguaggio arcaico (celerini, vigili…mancano soli i “pizzardoni” di Alberto Sordi), evidentemente crede ancora che i “vigili” fanno solo le multe e non si è accorto dei numerosissimi settori in cui intervengono (dalla droga, ai sequestri, agli sgomberi……questo non è OP?). Se io sono “pretestuoso” lei è “stancante”: la pensi un po’ come le pare….Quanto agli omosessuali non mi frega niente di quello che la gente fa nella camera da letto; però vorrei che il Sindaco invece dell’orgoglio-omosessuale si occupasse di degrado, di clandestini, di mezzi pubblici, di traffico, di polveri sottili, di rifiuti, di parchi e soprattutto di chi vive in condizioni di indigenza. Un sindaco “post-comunista” forse dovrebbe occuparsi di più di giustizia ed eguaglianza sociale. E con questo penso di non avere più nulla da dirle. Mi stia bene. Strix.

  12. Gent.mo Strix,
    l’articolo parlava di “scontri” allo Stadio Olimpico e Lei ha tirato fuori cose che non centrano nulla con l’articolo in questione (auto in sosta sui marciapiedi, gay pride, sindaco post comunista, bla bla bla). E poi dice che non è pretestuoso? Io sarò anche arcaico, ma Lei è a “senso unico a prescindere”.
    Mi stia bene.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome