Home ATTUALITÀ “Salviamo i nostri marò” sulla facciata del XV Municipio

“Salviamo i nostri marò” sulla facciata del XV Municipio

maro240.jpgBlitz in XV Municipio dei consiglieri Giuliano Pandolfi, Gruppo Misto, e Giuseppe Mocci, NCD, che stanchi di non veder rispettata una decisione del Consiglio con la quale era stato deciso di riposizionare sulla facciata del municipio uno striscione “pro Marò”, questa mattina hanno provveduto di persona.

Subito dopo così hanno commentato la loro “azione”.

“Vista l’indifferenza del Presidente del Municipio al quale da tempo facciamo notare che esiste un atto approvato dal Consiglio municipale che lo impegna a fare affiggere in Municipio uno striscione a favore della liberazione Massimiliano Latorre e Salvatore Girone – striscione che è stato affisso per molto tempo ma che è magicamente scomparso all’inizio della nuova consiliatura con l’avvento della sinistra – stamattina abbiamo apposto sulla facciata del Municipio un nuovo striscione con la scritta “Salviamo i nostri Marò”, così come deciso con l’approvazione dell’Ordine del Giorno 5/2012.”

maro470.jpg

E nel documentare con una foto la loro iniziativa così concludono: “E’ sconfortante constatare che alcuni valori, come la Patria e lo spirito di appartenenza, sono completamente sconosciuti a chi governa questo Municipio e la città di Roma. Con l’affissione di questo striscione, non solo abbiamo voluto ricordare, a chi governa il territorio la centralità del Consiglio municipale e delle sue scelte, ma soprattutto abbiamo voluto rinnovare la nostra vicinanza ai due maro’ italiani e alle loro famiglie”.

Visita la nostra pagina di Facebook

8 COMMENTI

  1. Se al posto del governo italiano ci fosse stato quello israeliano il “mossad” li avrebbe riportati a casa il giorno dopo il loro arresto; noi invece ci dobbiamo accontentare delle gesta di Mocci e Pandolfi. Comunque BRAVI!

  2. Propongo di rendere materia municipale i rapporti internazionali Italia-India, con l’istituzione di un ministero degli esteri per il Municipio XV.
    Ma annate a lavorà……

  3. Caro Federico, se il tuo Presidente del Municipio Daniele Torquati avesse dato seguito a quanto approvato dal Municipio, non ci sarebbe stato bisogno di un gesto che chiaramente è simbolico. Per quanto riguarda il lavorare, se passi in Municipio, ti informo di persona sul lavoro che io e il Consigliere Mocci facciamo direttamente per il territorio…a differenza del tuo Presidente e del tuo Sindaco.

  4. Pienamente d’accordo affinché i 2 mare siano giudicati in Italia ma invito i due nostri valorosi del xv municipio ad occuparsi del territorio magari aiutando chi è in difficoltà. E in silenzio senza appendere striscioni.

  5. @Stefano g
    grazie per l’invito ma ciò che proponi già lo faccio da più di 20 anni, da quando ho iniziato ad occuparmi di politica da semplice militante.
    A mio avviso, in questa situazione gli unici valorosi sono i due marò… abbiamo soltanto riposizionato a nostra cura e spese uno striscione che era sparito durante il periodo elettorale del 2013. Sul fatto del silenzio sono io che in quel caso mi detto le regole…

  6. Che fine hanno fatto i nostri Sottufficiali del San Marco prigionieri in India? Ce li siamo forse dimenticati?
    A inizio legislatura i ministri Mogherini e Pinotti avevano detto che presto sarebbero tornati a casa……..le solite balle!
    In Italia abbiamo tenuto in carcere per 9 ANNI E 16 GIORNI, sulla base di un semplice identikit, Giuliano Naria, presunto terrorista giudicato poi INNOCENTE!
    Può darsi che l’India voglia eguagliare il nostro record….

  7. Questa “italietta” che in Europa e nel mondo non conta NIENTE ha ricevuto l’ennesimo schiaffo anche dal Tribunale del Mare. Un soldato italiano è tenuto prigioniero in India da più di 3 anni senza capo d’accusa e senza processo e il goverNo Renzi pensa alle “coppie di fatto”. VERGOGNA!

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome