Home ATTUALITÀ All’Olimpico la partita Interreligiosa ispirata da Papa Francesco

All’Olimpico la partita Interreligiosa ispirata da Papa Francesco

partita.JPGLa prima Partita Interreligiosa Per la Pace si giocherà allo stadio Olimpico lunedì 1 settembre. Fischio d’inizio alle 20.45, quando grandi glorie del calcio mondiale appartenenti a diverse confessioni religiose, daranno vita a un evento di forte valore simbolico, direttamente ispirato da Papa Francesco.

Fratellanza tra culture diverse nel segno della pace e della comune umanità, sostegno ai poveri e agli emarginati del pianeta: questi i temi su cui la Partita Interreligiosa intende porre l’accento.

Qualche nome tra i campioni partecipanti: Lionel Messi, Gianluigi Buffon, Zinedine Zidane, Javier Zanetti, Roberto Baggio, Andrea Pirlo, Yuto Nagatomo, Samuel Eto’o. La piattaforma media: diretta tv su Rai Uno e radiofonica su Radio Uno. Animazione musicale a cura di Radio Italia.

Il ricavato dei biglietti venduti va interamente a due enti impegnati nell’aiuto agli ultimi, in Europa come in Sudamerica e altrove: Scholas Occurrentes, entità educativa di bene pubblico promossa da Papa Francesco, che usa la tecnologia, l’arte e lo sport per favorire l’integrazione sociale e la cultura dell’incontro nelle scuole; e la fondazione P.U.P.I. onlus, creata da Paula e Javier Zanetti, che da oltre dieci anni promuove programmi di adozione a distanza e di assistenza, tra cui Un’alternativa di vita, il progetto che la Partita Interreligiosa sostiene direttamente. L’evento è nato nel corso di un colloquio tra Papa Francesco e i responsabili delle due associazioni.

La partita è patrocinata da Roma Capitale, Coni, Figc, Lega Serie A.
I prezzi dei biglietti: curve 8 euro, tribuna Tevere 10, tribuna Monte Mario 30. Prevendite in corso presso i punti vendita Listicket – Gruppo TicketOne, anche online su www.listicket.com. Per trovare il punto vendita più vicino, vai a questo link: www.puntolis.it/storelocator/defaultsearch.aspx.
(fonte Comune.Roma.it)

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome