Home AMBIENTE Nell’Insugherata l’ingresso a Roma della via Francigena

Nell’Insugherata l’ingresso a Roma della via Francigena

insugherata240b.jpgDue buone notizie per l’Insugherata: la prima è che il percorso della Via Francigena che dal GRA porta al Trionfale aprirà a fine anno. La seconda è che i terreni privati dove sarà l’accesso, via Cassia 1081, entrano, a seguito di lottizzazione abusiva da parte degli ex-proprietari, nella proprietà del Comune di Roma.

A darne notizia, nel corso di una conferenza stampa tenutasi il 23 luglio nella Sala Paolina di Castel S.Angelo, Francesco Rutelli, Maurizio Gubbiotti, Commissario Straordinario di Roma Natura, e Giuseppe Signoriello della Fondazione Giovan Battista Baroni.

La conferenza stampa dal titolo “Finalmente possibile l’ingresso a Roma della Via Francigena attraverso la Riserva dell’Insugherata” ha preso il via a seguito di un protocollo d’intesa firmato tra l’Ente Roma Natura, gestore della Riserva, e la Fondazione Baroni Onlus che metterà a disposizione, per l’esecuzione del progetto, la somma di 100.000 Euro. A coordinare le parti sarà l’Associazione Priorità-Cultura di cui è Presidente Francesco Rutelli.

“La Via Francigena è stata riscoperta in tutta Italia, ma ad oggi l’accesso da nord è proibitivo – ha spiegato Rutelli – da tempo lavoriamo per rendere accessibile questo ultimo tratto utilizzando tre aree verdi: il Parco di Veio, la riserva dell’Insugherata e il Parco di Monte Mario”.

Ad assistere alla conferenza un folto pubblico composto prevalentemente da rappresentanti delle associazioni ambientaliste.

franci2.jpg

Il progetto per l’apertura del tratto finale della Francigena (un percorso che partendo da Canterbury porta sino a Roma e Brindisi) prevede la sistemazione di due distinti itinerari di 13 e 5 chilometri. Il primo nella Riserva dell’Insugherata con ingresso da via Cassia 1081. Il sentiero costeggia il fosso dell’Acqua Traversa e passando accanto al Bosco di S.Spirito arriva all’uscita di Via Conti per raggiungere poi la Trionfale
Il secondo nella Riserva di Monte Mario con ingresso da Via de Amicis e uscita sulla Via Trionfale in direzione del Parco Mellini.

I lavori di sistemazione dei sentieri prenderanno il via a Settembre e riguarderanno i seguenti interventi:

1. realizzazione di un’area accoglienza in prossimità di Via Cassia 1081 con tabellonistica esplicativa e arredi (tavoli e panche) realizzati in legno di pino con la collaborazione dell’Associazione Silvicoltura-Agrocultura-Paesaggio, (si tratta degli alberi donati ogni anno al Vaticano e che verranno riutilizzati per fare panche e sedute)

2. sistemazione del sentiero che avrà una sezione di 1,5 m

3. intervento di manutenzione e sistemazione dei parapetti del ponticello che scavalca il Fosso dell’Acqua Traversa

4. valorizzazione del percorso con la collocazione di pannelli illustrativi e “totem” che indicheranno il tracciato (i pannelli saranno provvisti di QR-CODE che consento con il cellulare di avere indicazioni sul percorso).

franci1.jpg

Il progetto che permetterà a tutti di poter entrare nell’Insugherata prenderà il via grazie al contributo economico delle G.B.Baroni, una Onlus che è stata istituita con lo scopo esclusivo di solidarietà sociale nei confronti di persone svantaggiate; il sentiero infatti sarà percorribile anche da persone disabili.

Nel corso della conferenza è apparsa evidente la soddisfazione dei rappresentati degli enti e associazioni coinvolte nel programma non soltanto perché si dà corpo ad un progetto che interessa l’intera Europa ma perché rende finalmente fruibile quella che può essere considerata come l’unica riserva naturale all’interno di una grande capitale.

Soddisfazione anche da parte di Elisa Paris, assessore all’urbanistica del XV Municipio al cui interno ricade l’accesso di Via Cassia.

Particolarmente significative le parole del Commissario di Roma Natura Maurizio Gubbiotti che sembra voler aprire ad una nuova filosofia per quanto riguarda la fruizione delle aree protette nel Comune di Roma.

Il Commissario Straordinario ha infatti parlato dell’utilizzo della Riserva dell’Insugherata da parte di tutti, residenti, famiglie e pellegrini e di una rinnovata sinergia con le strutture (fattorie e B&B) presenti nell’area: una possibilità che fino a qualche giorno fa sembrava impossibile.

franci3.jpg

Quali i tempi del progetto?

Il giorno 24 luglio i terreni sequestrati a causa di lottizzazione abusiva e comprensivi del tracciato della Francigena entreranno definitivamente nella disponibilità del Comune di Roma e consegnati formalmente a Roma Natura.
Subito dopo si metterà mano al progetto in maniera tale da poter iniziare i lavori nel mese di settembre e concluderli per la fine del 2014.

Al termine della conferenza abbiamo chiesto al Commissario Straordinario Gubbiotti se la sistemazione del sentiero prevede anche la bonifica di alcune zone della Riserva molto degradate; la risposta è stata un deciso: “Assolutamente si!”.

Francesco Gargaglia

franci4.jpg

Visita la nostra pagina di Facebook

2 COMMENTI

  1. Il cancello di via Cassia 1081 è chiuso!!(per lo meno la domrnica)Salve ho oggi, 25/10/2015, abbiamo percorso in bici il tratto di Francigena che dalla trionfale porta alla cassia attraversando il parco dell’insugherata. La traccia Gps è stata fondamentale per trovare l’ingresso5so del parco. Dentro il parco anche perché anche se agli incroci abbiamo trovato dei segnali questi erano messi in modo da essere visibili a chi entra a roma e non a chi esce, inoltre in alcuni tratti il sentiero è solo accennato. Comunque il vero problema è stato trovare l’uscita. Venendo da Roma il sentiero vicino al fosso a un certo punto sparisce la traccia indica di andare a dx , siamo saliti e ci siamo trovati all’interno del parco del businees center di via cassia 1081 arrivati alla cassia abbiamo trovato chiuso il cancello di uscita che pero fortunatamente si e aperto…forse perché qualcuno ci ha visto con le telecamare. A chi bisogna segnalare la cosa per evitare che qualche pellegrino im entrata aroma trovi il cancello chiuso e se riescsr ad entrare che rntrando nel civico di via Cassia o che cmq vaghi dentro il business center senza indicazioni. il giubileo è alle porte e … di sentiero decente c’è poco traccia….
    Rispondi

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome