Home ATTUALITÀ Arti mestieri e sapori nostrani a Bracciano

Arti mestieri e sapori nostrani a Bracciano

lago

Sabato 19 e domenica 20 luglio, a Bracciano un salto nel passato. Una due giorni in un’atmosfera magica tra cortei in costume, taverne e locande, accampamenti militari, duelli e giochi e una interessante mostra sui templari. E’ “Arti e mestieri”, l’annuale manifestazione giunta alla sesta edizione.

“Nonostante le difficoltà e grazie al contributo economico della Regione Lazio possiamo proporre anche per quest’anno l’ormai consolidato appuntamento con “Arti e Mestieri”. Una manifestazione importante per l’aggregazione che crea tra le varie associazioni che la rendono possibile, Rione Monti, Compagnia del Castello e Pro Loco Bracciano, e che ogni anno richiama numerosissime presenze.”

Così Rinaldo Borzetti, assessore allo Sviluppo Economico e alla promozione del Turismo del Comune di Bracciano presenta l’attesa manifestazione “Arti e mestieri” in programma a bracciano il 19 e 20 luglio.

“Piace la formula del salto nel passato e la possibilità di poter vivere il nostro bellissimo centro storico per due giorni in una atmosfera magica” aggiunge l’assessore spiegando che “riuscire a cogliere lo spirito dei luoghi, interpretarlo e condividerlo con un pubblico vasto ed eterogeneo è l’obiettivo dell’evento incentrato sulla ricostruzione di ambienti e scena di vita quotidiana della Bracciano medioevale che, grazie alla suggestione dei vicoli e delle piazze dell’antico borgo, debitamente allestite per l’occasione, riesce a rendere presente un passato estremamente vivo nell’immaginario della comunità locale”.

Alle 18 di sabato 19 luglio il corteo storico in costume in partenza da piazza Dante apre la manifestazione. Dame, cavalieri, paggi e popolani, accompagnati dai suoni e i colori degli sbandieratori di Soriano del Cimino si dirigeranno verso il centro storico, vero cuore della manifestazione.

Taverne medievali, banchi che rievocano mestieri antichi, accampamenti militari animeranno tutta l’area interessata dall’evento. Inoltre durante il corso il visitatore potrà trovarsi davanti a duelli tra spadaccini, a giullari e a giochi di strada antichi.

“Da segnalare – sottolinea ancora l’assessore – anche una importante mostra storico-didattica sul tema “I cavalieri templari dal 1118 al 1314″ a cura del Sacrum Ordinis Militum Templi – Templari Cristiani d’Italia onlus. In esposizione presso le sale dell’archivio storico comunale di numerosi ed importanti reperti storici, riproduzioni in scala di castelli e manufatti medievali, rievocazioni storiche di battaglie. L’esposizione si avvale inoltre di un supporto multimediale con filmati e audiovisivi a scopo didattico”.

Molte le occasioni per apprezzare “i sapori nostrani”. Il Rione Monti allestirà una taverna medievale, nella cornice del belvedere della Sentinella. All’interno di cantine appositamente riaperte, poi saranno allestite locande dove degustare menù tipici dell’epoca, affiancati da piatti che esaltano le produzioni agricole del territorio e il pesce di lago, secondo particolari preparazioni locali.

Domenica la manifestazione prenderà il via nuovamente nel tardo pomeriggio, con la riproposizione del corteo in costumi d’epoca. Tutti ancora verso il centro storico che torna a trasformarsi, fino a tarda sera, in un suggestivo villaggio medievale.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome