Home ATTUALITÀ The National live all’Auditorium

The National live all’Auditorium

the-national.jpgLa “penna” sarà pure spuntata, l’ispirazione sfumata e la brillantezza dei bei tempi andata, ma The National dal vivo sono sempre un bel vedere. Li avevamo lasciati l’anno scorso all’Auditorium e li ritroviamo quest’anno, sempre all’Auditorium. Evidentemente gli è piaciuto così tanto che non riuscivano a starne lontani.

Mercoledì 23 luglio, infatti, Matt Berninger e soci saranno nuovamente di scena alla Cavea per un concerto da non perdere.
La band USA è in tour per presentare il suo ultimo lavoro, “Trouble Will Find Me”, pubblicato oramai più di un anno fa, maggio 2013.

Un disco fiacco, che gli ha sì fruttato la nomination come miglior album alternative agli ultimi Grammy Awards, ma dove la band di Cincinnati sembra ripetere per l’ennesima volta una formula trita e ritrita, e soprattutto senza la vena compositiva di un tempo.
Tuttavia, le recenti esibizioni dal vivo – con in testa lo show di Sidney del febbraio scorso – hanno confermato che il quintetto dell’Ohio è ancora capace di graffiare.

Insomma, i tempi di “Alligator” e “Boxer” saranno pure lontani ma i dolci ricami alla sei-corde di Aaron Dessner, le selvagge rullate di Bryan Devendorf e il crooning soffuso di Berninger, sono ancora da pelle d’oca.

The National sono degni eredi della tradizione americana di R.E.M., Jayhawks, Wilco e Calexico, band che hanno saputo a loro volta rielaborare la lezione storica del folk-rock a stelle e strisce, da Creedence e Neil Young in giù.

Una band è veramente importante quando profuma di storia, quando suona vecchia e nuova allo stesso tempo, quando sa rielaborare le sonorità del passato mettendoci qualcosa di suo e ti fa dire “questo l’ho già sentito” anche se in realtà non l’hai mai sentito, perché non esiste.

E The National, in quindici anni di onorato servizio, importanti lo sono diventati al punto da essere considerati, oggi, una delle formazioni più influenti del panorama rock odierno.

Valerio Di Marco

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome