Home AMBIENTE Rollo-Ribera: “Iniziata la disinfestazione zanzara tigre nel XV Municipio”

Rollo-Ribera: “Iniziata la disinfestazione zanzara tigre nel XV Municipio”

rollo-ribera.jpgSono iniziati ieri, lunedì 30 giugno, gli interventi di disinfestazione per il controllo della diffusione della “zanzara tigre” nel territorio del XV Municipio. Ne danno notizia Agnese Rollo, Presidente della Commissione Politiche Sociali e Sanità, e Marcello Ribera, Presidente della Commissione Ambiente.

“Vista la gravità dei danni causati dall’alluvione dello scorso 31 gennaio e data la vastità delle aree verdi presenti sul nostro territorio, abbiamo espressamente richiesto al Comune di Roma di dare priorità al nostro Municipio. L’intervento – sottolineano i due presidenti di commissione – su nostra indicazione è partito dalle zone alluvionate di Labaro e Prima Porta per poi coprire successivamente tutte le altre zone del XV Municipio, per un lavoro complessivamente di 12 giorni e che prevede già ulteriori giornate di disinfestazione.
Si tratta di una campagna di controllo e prevenzione molto vasta ed importante che riguarderà strade, centri anziani, scuole, asili nido, cimiteri, aree verdi, parchi pubblici e impianti sportivi. Abbiamo inoltre scelto questo momento dell’anno, perché siamo nel periodo “meteorologicamente” opportuno, in quanto le piogge del mese di giugno avrebbero vanificato gli effetti della disinfestazione”.

L’intervento nel XV Municipio si inserisce all’interno della più ampia campagna di prevenzione e controllo disposta dal Dipartimento Tutela Ambientale – Protezione Civile e dall’Assessorato all’Ambiente di Roma Capitale che, ad opera delle squadre specializzate di Ama Soluzioni Integrate, è iniziata lo scorso 8 maggio e proseguirà fino alla fine di ottobre in tutte le aree di proprietà di Roma Capitale.

La programmazione degli interventi che saranno estesi progressivamente a tutto il territorio cittadino, è stata predisposta da Ama Soluzioni Integrate e dal Dipartimento Tutela Ambientale – Protezione Civile, sulla base dei dati “storici” raccolti negli anni dall’Azienda, anche grazie al monitoraggio dei focolai larvali “mappati” con il sistema satellitare Gps e alle segnalazione dei cittadini al call center dedicato.

Per segnalazioni e richieste di interventi è possibile contattare il call center di Ama Soluzioni Integrate ai numeri 06.55301225 e 06.5534131. Il servizio è attivo dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 14.30.

Visita la nostra pagina di Facebook

8 COMMENTI

  1. In data 25 giugno 2014 è stata inviata per email al Sindaco di Roma Capitale
    Prof. Ignazio Marino (e per raccomandata) e per email:
    – all’Assessore alle Politiche Ambientali del Comune di Roma
    Dr.ssa Estella Marino
    – ai Presidenti dei Municipi I, II, III, IV, V, VI, VII, VIII, IX, X, XI, XII, XIII,
    XIV, XV di Roma

    una lettera firmata da oltre 50 scienziati degli atenei romani e numerose Associazioni e Comitati di Roma, (è possibile scaricarla qui dal sito scientifico http://www.infozanzare.info/documenti/ROMA%20-%20LETTERA%20al%20SINDACO.doc )
    con la quale viene criticata l’ORDINANZA di ROMA CAPITALE N. 58 dell’ 8 aprile 2014 (Interventi di contrasto alla proliferazione della Zanzara tigre) che disattenderebbe i contenuti delle seguenti norme (gli articoli sono specificati nella lettera che è stata controfirmata anche da una trentina di associazioni e comitati di cittadini)
    – la Carta dei Diritti Fondamentali dell’Unione Europea (Nizza, 2000)
    – il D.lgs. 3 aprile 2006, n. 152, Norme in materia ambientale
    – il Piano Azione Nazionale per l’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari

    nella nota, la comunità scientifica specifica inoltre che gli interventi di disinfestazione chimica adulticida, di cui è stata abbondantemente dimostrata l’INUTILITA’ nel controllo delle popolazioni di zanzare arrecherebbe invece danni all’ambiente ed agli esseri umani.
    Gli insetticidi ad azione residuale che verranno utilizzati appartengono alla classe chimica dei derivati di sintesi del PIRETRO (prodotto tossico) e per alcuni giorni dopo l’intervento l’impatto ambientale sarà considerevole, tanto è vero che è importante che durante l’applicazione degli insetticidi non vi siano persone o animali fermi o in transito nell’area soggetta a trattamento, che le finestre del piano terra e del primo piano dell’edificio siano chiuse.
    Data la tossicità nei confronti dei pesci di tutti i prodotti utilizzati devono essere coperti laghetti, fontane e vasche ed anche le eventuali piante coltivate per uso alimentare (ad esempio le aromatiche) non devono essere interessate dal trattamento.
    La vegetazione in fioritura non deve essere irrorata per evitare danni agli insetti pronubi (api o bombi)
    Mi chiedo, perchè non ascoltare la comunita scientifica al riguardo?
    Alcuni Ricercatori del CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) in seguito alle
    numerose richieste loro pervenute per l’interesse suscitato dal Convegno “ZANZARE – DISINFESTAZIONI – INFORMAZIONE”
    hanno deciso di informare sui modi meno tossici e più equilibrati, per difendersi dalle
    zanzare, riferendo sia ciò che emerge dalla Ricerca Scientifica, sia raccogliendo
    Notizie, Dati, Pareri, Testimonianze e valutando le diverse Metodologie con i relativi
    effetti e conseguenze, nel sito di informazione scientifica dove è possibile leggere tutta la documentazione e anche il comunicato stampa diffuso sull’argomento.
    http://www.infozanzare.info/

  2. La lettera e tutta la documentazione trasmessami dal Dr. Pietro Massimiliano Bianco dell’ Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale è stata protocollata questa mattina in municipio: Protocollo n 55279 del 4 luglio 2014
    contestalmente viene richiesta la sospensione cautelativa in attesa di approfondire e informarsi sull’argomento.

  3. il silenzio su questa faccenda è veramente allucinante.
    Stiamo parlando di salute della gente, e l’assoluta indifferenza dei nostri amministratori è vergognosa.
    Vi faccio un elenco degli scienziati che hanno sottoscritto il documento con il quale si afferma che la disinfestazione deve essere fermata:

    – Prof. Luigi Campanella – Accademico Russo di Scienze Naturali, Presidente Polo Museale Università di Roma “La Sapienza” – già Presidente della Società Chimica Italiana (SCI)
    – Prof. Gianni Tamino – già docente di Biologia all’Università di Padova
    – Dr. Carlo Jacomini – Responsabile Settore Bioindicatori ed Ecotossicologia presso ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale)
    – Dr. Pietro Massimiliano Bianco – Dip. Difesa della Natura ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale)
    – Dr. Walter Bellucci – Dip. Difesa della Natura ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale)
    – Arch. Fulco Pratesi – Presidente Onorario WWF Italia
    – Dr. Federico Fazzuoli – Regista, Autore, Conduttore televisivo
    – Dr.ssa Elisabetta Carico – Specialista in Oncologia Medica, Ricercatore in Patologia Clinica Dipart. Di Medicina Clinica e Molecolare – Università di Roma “La Sapienza”
    – Dr.ssa Elisabetta Mattei – Neurobiologia e Medicina Molecolare – “Consiglio Nazionale delle Ricerche (C.N.R.)”
    – Prof. Edmondo Terzoli – Oncologo – Istituto Nazionale Tumori (IRE)
    – Roberto Ronchetti – Professore emerito di Pediatria – Università di Roma “La Sapienza”
    – Prof. Gabriele Gallo – Dermatologo, Gastroenterologo, Docente universitario
    – Dr. Guido Donati – Dermatologo – Direttore Responsabile “Scienza on line”
    – Dr. Giovanni Marotta – Medico – Direttore del CIMI
    – Prof. Romano Gustinucci – Primario Emerito, Direttore Reparto Isolamento Malattie Infettive e Trasmissibili – Ospedale “Versilia”
    – Prof. Franco Tassi – Entomologo
    – Dr. Enrico Loretti – Responsabile Igiene Urbana Asl 10 Firenze
    – Prof. Bruno Fedi – Primario Emerito, Oncologo, Anatomopatologo, Docente universitario
    – Dr. Marco Atlante – Specialista in Ginecologia e Ostetricia – “Fabia Mater” – Roma
    – Prof. Fabio Taffetani – Ordinario di Botanica Sistematica – Dipartimento Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali – Universita’ Politecnica delle Marche – Presidente PAN – ITALIA
    – Dr. Paolo Agnelli – Naturalista e Conservatore della Collezione dei Mammiferi del Museo di Storia Naturale dell’Università degli Studi di Firenze
    – Dr. Vincenzo Ferri – Naturalista, Erpetologo e Chirotterologo, Membro IUCN Specialist Group TFTSG (Commissione Tartarughe e Testuggini), Membro Commissione Conservazione Societas Herpetologica Italica, Dottore di Ricerca presso Laboratorio di Zoologia e Biologia Evoluzionistica “UniRoma”- Tor Vergata
    – Prof. Dario Sonetti – Biologo, Coordinatore e Responsabile Scientifico del Programma di Cooperazione Internazionale “Foreste per Sempre”
    – Dr.ssa Rosalba Tamburo – Scienze Ambientali – Università di Roma “La Sapienza”
    – Dr. David Fiacchini – Biologo, Erpetologo, Docente di Scienze Naturali
    – Prof. Carlo Consiglio – Zoologo, Entomologo (già Presidente dell’Istituto Nazionale di Entomologia pura ed applicata), Docente universitario
    – Dr.ssa Alessandra Tomassini – Centro Recupero Fauna Selvatica della Lipu – Bioparco di Roma
    – Dr.ssa Carla De Benedictis – Medico Veterinario – Centro Omeopatia “Lo spirito degli animali”- Clinica “S Francesco” di Roma – Comitato scientifico Associazione “Meteolis”
    – Dr. Giandomenico Lusi – Medico Omeopata – Co-redattore responsabile de’ “Il Granulo”,
    – Dr. Riccardo Guglielminetti – Biologo nutrizionista, Geologo
    – Dr. Guido Bissanti – Agronomo – Pianificazione Territoriale e Progettazione Ambientale
    – Prof. Giuseppe Altieri – Docente di Entomologia e Fitopatologia
    – Dr.ssa Antonella Gasparetti – Biologa – Specialista in controllo Culicidi
    – Ing. Francesco De Santis – già Consulente dell’Orto Botanico di Roma, di Palermo e di Camerino
    – Arch. Massimo Andellini – Bioarchitetto, studioso di Ecologia Sociale
    – Dr.ssa Marianne Valeri – Medico Odontoiatra
    – Avv. Maurizio Cerchiara – Presidente CONSULEGINT
    – Dr.ssa Maddalena Villano – Medico Odontoiatra
    – Arch. Fabrizia Pratesi de Ferrariis – Coordinatrice “Fondo Imperatrice nuda”
    – Dr. Giorgio Vitali – Chimico, Fisico
    – Dr. Vincenzo Francaviglia – Geologo – già Direttore “Consiglio Nazionale delle Ricerche (C.N.R.)”

  4. Quando si tratta di fare annunci propagantistici tutti sono pronti a farsi avanti, mentre quando è in gioco la salute pubblica nessuno si pronuncia, e lo si nota dai commenti scritti in questo articolo.

  5. Il municipio ha annunciato su questo giornale, su facebook e sui siti personali che dal 30 giugno è iniziata nel nostro municipio la disinfestazione.
    Solo un annuncio senza notizie precise, per i cittadini, su un argomento cisì importante dove c’è di mezzo la salute della gente.
    Vogliamo sapere il piano esatto che il Municipio ha predisposto con tutte le date degli interventi, le località, i prodotti che verranno utilizzati, gli orari, tutto prima che lo facciano. Vogliamo saperlo è nei nostri diritti, si chiama TRASPARENZA.

    Basta spot, annunci e basta.

  6. Il volantino del Comune scaricabile da qui
    http://www.comune.roma.it/PCR/resources/cms/documents/ZanzaraTigre_2008_dep.pdf

    fornisce informazioni corrette, ma non viene comunicato in modo adeguato, anzi per nulla, sono riuscito a trovarlo sul Portale di Roma Capitale dopo una ricerca non facile.

    La domanda è: perchè non si vuol diffondere una corretta informazione ai cittadini su quest’ argomento importante per la salute della gente?

    Bisogna impegnarci a far conoscere all’opinione pubblica che la disinfestazione spruzzata nell’aria di prodotti a base sostanze piretroidi è dannosa alla salute.
    Recenti studi pubblicati su riviste mediche riconosciute, ad esempio PubMed.gov
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20587072
    dimostrano che l’inquinamento atmosferico da sostanze piretroidi (identificati con allethrin, cialotrina, cipermetrina, deltametrina e tetrametrina) sono causa di tumori mammari nei cani e poiché gli esseri umani condividono lo stesso ambiente del cane è naturale poterne fare un accostamento.

    ps: il fatto che nessuno risponde alle richieste di trasparenza in questo articolo è davvero preoccupante.

  7. Ormai in questo articolo, oltre all’annuncio SPOT iniziale, scrivo solo io,
    viva la trasparenza e viva la considerazione che hanno le voci dei cittadini (loro datori di lavoro) completamente ignorati ed inascoltati.

    comunque, tutto sommato, meglio così, pensate se scrivessero baggianate come questa scritta dal Presidente, farebbero più danni che a star zitti.

    http://www.romaxv.it/wp-content/uploads/2014/07/risposta-di-Torquati-alla-interrozazione-sulla-disinfestazione.pdf

    Le preoccupazioni invece di “essere state fugate”, come è scritto nella lettera, , caro signor Presidente, sono diventate certezze.

    Perchè dovevano essere state fugate? perchè c’è stato un monologo di una “biologa del Comune” quella cioè che difende senza mezzi termini l’ORDINANZA di ROMA CAPITALE N. 58 dell’ 8 aprile 2014 così aspramente contestata dai tutti i luminari elencati nel commento in alto?

    Sono diventate certezze per essere stati presi in giro, dopo una lettera d’invito fatta all’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale del CNR per un incontro informativo in Municipio al fine di ascoltare anche l’ “ALTRA VOCE lo stesso è stato in queste ore annullato ed è stato chiesto semplicemente di inviare una relazione scritta.
    UN ALTRA??? ANCORA UN’ALTRA RELAZIONE?
    Ma se non ne avete letto nessuna di quelle inviate, ci prendete in giro?

    Abbiamo la certezza che ormai non interessi più a nessuno di conoscere la verità.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome