Home ATTUALITÀ Erbaggi (NCD XV): “Perché Cozza privilegia i privati?”

Erbaggi (NCD XV): “Perché Cozza privilegia i privati?”

erbaggi3.jpg“Va bene instaurare dei rapporti virtuosi tra il XV Municipio e i privati per ottenere delle facilitazioni per i cittadini e le loro famiglie. Ma che fine hanno fatto le società già convenzionate che erogano i medesimi servizi?” A porre la domanda all’assessore Alessandro Cozza è Stefano Erbaggi, consigliere NCD.

“Il Municipio ha affidato ad adeguate associazioni sportive servizi analoghi a quelli dei circoli privati cui fa riferimento Cozza. Tali associazioni costituiscono la vera e propria colonna vertebrale del nostro territorio, in ambito sportivo, e vanno tutelate in ogni modo, anche davanti ad altri interessi. L’Assessore Cozza – incalza Erbaggi – non sembra interessato ad averne cura: va bene la collaborazione con le aziende del territorio, ma non dimentichiamoci dei servizi, tra l’altro ancor più virtuosi, di cui il Municipio già dispone e ai quali, però, questa Amministrazione – conclude – sembra intenzionata a riservare scarsa attenzione”.

Visita la nostra pagina di Facebook

6 COMMENTI

  1. che comunicati ermetici e secondo me inutili, scritti solo per gli addetti ai lavori oppure per il piacere di rileggere sè stessi ! VCB, ma perchè li pubblicate?

  2. @Martina hai ragione che è un discorso di non facile comprensione e infatti è un segnale di sostegno a tutte le associazioni sportive del nostro municipio che mi stanno contattando incavolate nere… quindi possiamo dire che è indirizzato in maniera specifica agli addetti ai lavori…

    ps io di solito non mi rileggo mai…..

  3. @ ERBAGGI
    Non si tratta di privilegiare i privati, ma di allargare il numero dei soggetti ai quali i cittadini possono rivolgersi.
    Il Jolly Sporting Club credo si trovi in una zona che, quanto a servizi sportivi offerti, è una specie di deserto!
    Scusi, cons. Erbaggi, ma…a un cittadino di Valle Muricana, per esempio, una convenzione del genere fa solo comodo!
    Niente toglie alle associazioni già convenzionate che…sì, nel Municipio ci sono, ma stanno…molto più in là.

  4. Credo che la questione sia un’altra: in che modo la giunta di sinistra (la prima da circa 30 anni) tenta di recuperare rispetto al rapporto morboso che ha costruito la destra al governo del municipio, tramite anche l’operato degli uffici, con gli interessi privati. Non serve che stia qui a ricordare che cosa è stato il fango alla scuola di valle vescovo rispetto alle scelte del municipio e da quale parte la nostra istituzione si sia schierata.

    Anche sul terreno della cultura e dello sport registramo forme di privatizzazione degli spazi pubblici per la carenza di controllo e valorizzazione degli interessi pubblici da parte del Municipio. Nel caso di Labaro e Prima Porta, ad esempio, abbiamo di proprietà pubblica due impianti di calcio, una palestra, tre sale musicali e le palestre delle scuole date in affidamento. Bene, alla base degli affidamenti ci sono degli interessi pubblici che si traducono in opportunità per i cittadini.

    Non è sbagliato ampliare, ma credo che sia necesario partire da quello che c’è, informando e richiamando i gestori al rispetto delle convenzioni. Sarebbe anche il caso di dare piena attuazione alla risoluzione che il consiglio approvò sul finire della passata consiliatura che prevedeva proprio la pubblicizzazione di tutte le opportunità relative alle gestioni private di beni pubblici.

    Marco Tolli

  5. Comunque anche i criteri di scelta e di affidamento dovrebbero essere pubblici; l’amministrazione deve garantire sia le pari opportunità, sia l’adeguatezze delle scelte. Chiunque faccia scelte privilegiando i suoi amici sbaglia. E tanto meno possono contare fidelizzazioni elettorali come da sempre hanno fatto in tanti. Bandi pubblici trasparenti e comunicazioni di facile accesso per tutti. Allora si avrà totale trasparenza e si costruirà una altra storia .

  6. @Marco Tolli @Diamante infatti nessuno critica la convenzione con privati (ampliare le opportunità) ma l’assenza di valorizzazione di quello che già c’è! Concordo in pieno con Marco Tolli sul rispetto delle convenzioni….

    @Pira i bandi per palestre e strutture pubbliche sono sempre stati pubblici in XV…. almeno fino a maggio 2013….

    @Diamante per la piscina ha ragione… per il resto ci sono associazioni sportive che svolgono attività nelle palestre del municipio nella scuola borghi, baccano, brembio, castelseprio ecc…..

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome