Home ATTUALITÀ Roma, manca poco al concorso ippico

Roma, manca poco al concorso ippico

csio.jpgIl 26 maggio battenti aperti a Piazza di Siena per il Csio, uno degli appuntamenti più attesi della stagione. Sarà il primo senza i fratelli D’Inzeo, recentemente scomparsi, icone dell’equitazione, campioni olimpici e mondiali: due gentiluomini discreti che anche solo come spettatori “facevano tendenza”.

Manca poco al concorso ippico di piazza di Siena, con nomi del jumping internazionale di prima fascia come il campione olimpico Steve Guerdat, elvetico, al suo debutto a Roma, che gareggerà affrontando i tre cavalieri sul podio della finale di Coppa del Mondo di Lione di aprile, ovvero i tedeschi Daniel Deusser e Ludger Beerbaum e il britannico Scott Brash; con loro, due degli ultimi tre vincitori del Gran Premio Roma: il canadese Eric Lamaze e, appunto, Beerbaum.

Presente anche il belga campione del mondo Philippe Le Jeune e l’olandese Gerco Schröder, che torna a Roma con Glock’s London, cavallo con il quale ha conquistato l’argento individuale ai Giochi di Londra 2012 e che recentemente è passato di proprietà perdi 8.6 milioni di euro.

Quindici sono invece le nazioni rappresentate, otto delle quali in gara con una squadra nella 2Furusiyya Fei Nations Cup”. Al via nella Coppa delle Nazioni ci saranno Italia, Belgio, Francia, Germania, Gran Bretagna, Olanda, Qatar e Ucraina, vincitrice “a sorpresa” lo scorso anno, mentre a titolo individuale si aggiungono Australia, Canada, Irlanda, Spagna, Svezia, Svizzera e Stati Uniti.

Edizione triste, è la prima senza i fratelli D’Inzeo, recentemente scomparsi.

Moremassi

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome