Home ATTUALITÀ Golden Gala: Olimpiade e Mondiale portano in dote a Roma 19 titoli

Golden Gala: Olimpiade e Mondiale portano in dote a Roma 19 titoli

100metri.jpgIn pedana così come sul tartan dell’Olimpico la sera del 5 giugno sfileranno otto olimpionici di Londra 2012 e undici medagliati di Mosca 2013: la passerella è servita, con l’augurio d’una sorpresa in ottica azzurra. Magari nell’alto, grazie al primatista italiano Marco Fassinotti.

Il Golden Gala si presenta: otto atleti vincitori di medaglia olimpica a Londra 2012, undici di quella mondiale conquistata a Mosca 2013. Nei 100 metri torna in pista lo statunitense Justin Gatlin, argento mondiale e bronzo olimpico, vincitore lo scorso anno all’Olimpico nella gara che ha fatto segnare l’unica sconfitta patita nel 2013 da Usain Bolt.

Nella stessa gara al femminile, spazio alla giamaicana Shelly-Ann Fraser-Pryce, la sprinter più vincente degli ultimi anni, campionessa olimpica, iridata (outdoor e indoor) in carica.

A calamitare l’attenzione sarà comunque la gara di salto in alto maschile, specialità vetrina delle ultime due stagioni, che sulla pedana dell’impianto capitolino – la stessa sulla quale nel 1987 fu stabilito il primato del mondo donne, il 2,09 della bulgara Stefka Kostadinova – metterà di fronte i più forti rappresentanti: il russo Ivan Ukhov (campione olimpico a Londra 2012, capace di salire a quota 2,41 a Doha), l’ucraino Bohdan Bondarenko (campione del mondo a Mosca la scorsa estate), il canadese Derek Drouin (bronzo sia a Londra che a Mosca), il qatariano Mutaz Essa Barshim (campione del mondo indoor a Sopot 2014), oltre ai russi Silnov, Tsiplakov e Dmitrik, allo statunitense Kynard, all’ucraino Protsenko, e all’azzurro Marco Fassinotti, primatista italiano quest’anno con 2,34 e finalista mondiale nella rassegna iridata al coperto di Sopot.

Moremassi

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome