Home AMBIENTE FloraCult 2014, il top per pollici verdi a La Storta

FloraCult 2014, il top per pollici verdi a La Storta

fiori.jpgTre giorni di full immersion fra piante insolite, fiori rari, alberi da frutto, arredi da giardino. Tre giorni per incontrare esperti a cui chiedere una consulenza od un consiglio, tre giorni per imparare i segreti del vero pollice verde. Tutto questo e altro ancora è FloraCult 2014.

A La Storta, da venerdì 25 a domenica 27 aprile, nel suggestivo scenario del Parco di Veio, I Casali del Pino, in Via Giacomo Andreassi 30, ospitano la quinta edizione di FloraCult, mostra mercato di florovivaismo amatoriale, il cui tema dominante quest’anno è il giardino profumato, le piante aromatiche e profumate come elemento dominante di un giardino.

Ideatrici e organizzatrici dell’evento, fin dalla sua nascita, sono Ilaria Venturini Fendi, imprenditrice agricola e designer, e Antonella Fornai, paesaggista e curatrice della Mostra.

Oltre 130 gli espositori in mostra: produttori florovivaistici specializzati in pregiate collezioni botaniche di piante rare e insolite oggettistica per gli spazi esterni, artigianale, vintage, di riciclo ed eco-sostenibile, librerie e riviste del settore, mobili da giardino.
FloraCult ospita inoltre eventi permanenti, mostre di artisti e designer internazionali, lezioni e conferenze sul giardino, incontri sull’eco-sostenibilità e l’ambiente, visite guidate per conoscere la flora spontanea e le notevoli testimonianze archeologiche che si trovano all’interno dei Casali.

gli appuntamenti

Le Lezioni di Giardinaggio, gli esperti delle “Consulenze sul giardino”e i Vivaisti con le loro piante sapranno insegnare come “imprigionare” il profumo in giardino o sul terrazzo.

L’Hibiscus “Papa Giovanni Paolo II“. In occasione della beatificazione di Papa Giovanni Paolo II, a FloraCult sarà possibile trovare un ibrido di Hibiscus rosa-sinensis dal fiore molto grande, 10/15 centimetri, di colore giallo e bianco, che sono i colori del Vaticano, creato dall’olandese Ian Petiet nei Vivai Sun Island Nursery in Sicilia. L’Hibiscus, donato nel 1997 a Papa Wojtyla, è oggi coltivato con grande cura nei Giardini Vaticani di Castel Gandolfo.

FloraCult e i Comuni del Parco di Veio. Un progetto che si propone di rafforzare il legame fra FloraCult e il suo territorio. Ogni Comune che si trova all’interno del Parco di Veio sarà gemellato con una pianta autoctona della Flora del Parco. Questi alberi o arbusti rappresentativi di ogni Comune verranno piantati, dopo la mostra, in un luogo scelto dai cittadini attraverso un sondaggio. L’iniziativa è sostenuta dall’Ente Regionale Parco di Veio.

“Eleggi l’Albero dell’Anno 2014” . In una delle giornate si terrà la premiazione del Concorso nazionale organizzato dall’associazione “Adea Amici degli Alberi”. Lo scopo è quello di eleggere l’albero più bello e rappresentativo in Italia. Fra i membri della giuria Giuseppe Barbera, professore ordinario di Arboricoltura dell’Università di Palermo nonché scrittore, Margherita D’Amico giornalista e scrittrice, Niccolò Giordano del Corpo Forestale dello Stato.

La stanza degli insetti. Senza gli insetti non c’è futuro. In mostra una moltitudine di insetti curiosi come le mantidi orchidea, che si trovano nelle lussureggianti foreste tropicali del Sud-Est Asiatico. Uno degli esempi più sofisticati di mimetismo è capace di prendere le sembianze delle orchidee o dei fiori bianchi o rosa sui quali si nasconde, così facendo sorprende api, mosche e farfalle, senza essere notata dai suoi predatori. Si potranno anche vedere insetti stecco, insetti foglia, blatte del Madagascar, locuste, scarabei giganti.

Hotel per gli insetti. Paolo Parlamento Tosco insegnerà a grandi e piccoli come costruire una casetta con materiali naturali e riciclati dove gli insetti utili possono rifugiarsi e andare in letargo in inverno. L’hotel può ospitare api solitarie, bombi, coccinelle, forbicine, cervi volanti ed anche farfalle. Si può appendere ai rami degli alberi del giardino e del frutteto, appoggiarlo su paletti o contro le recinzioni dell’orto, fissarlo al muro del balcone in città.

Eugea, lo spin off dell’Università di Bologna, promuove e presenta ‘l’effetto farfalla’: portiamo le farfalle dalla campagna alla città colorando di bellezza il nostro ambiente. Siamo tutti invitati a seminare sui balconi, sui terrazzi, nei giardini, piante adatte ad attirare le farfalle, creando così dei corridoi ecologici che le farfalle percorrono ogni anno da aprile a novembre. Eugea, ci insegnerà come fare e da Floracult lancerà a Roma la stessa iniziativa partita con successo a Milano due anni fa.

Il Parco di Veio, insieme al Consorzio Campagna Romana, organizzerà visite guidate alla scoperta della tenuta i Casali del Pino, tra archeologia e natura.

Torna anche la Scuola per Reinventori per bambini, con le sue lezioni en plein air.

Per il programma completo cliccare qui: www.floracult.com/programma.asp

informazioni

I casali del Pino, via Giacomo Andreassi, 30 La Storta (km 15 della Cassia)

25, 26 e 27 aprile, dalle ore 10.00 alle 19.00

Navetta elettrica gratuita dalla stazione di Roma La Storta sabato 26 e domenica 27 aprile dalle 10.00 alle 19.00.
Servizio di ristorazione e ampio parcheggio gratuito

Ingresso 8 euro, bambini da 7 a 12 anni 5 euro, gratuito per bambini 0-6 anni

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome