Home ATTUALITÀ Sicurezza, Leli (FI): “Vigilantes sulla Cassia a tutela commercianti”

Sicurezza, Leli (FI): “Vigilantes sulla Cassia a tutela commercianti”

vincenzo leli.jpgArrivano, ma non subito, i vigilantes sulla Cassia. L’annuncio è dell’infaticabile presidente del Club Forza Silvio XV Municipio, Vincenzo Leli, che in una nota così fa sapere: “Ci stiamo organizzando assieme ad un nutrito gruppo di commercianti per mettere in piedi un servizio di vigilanza privata che dia un concreto aiuto al lavoro delle forze dell’ordine sul territorio”.

“Sono purtroppo sempre più frequenti episodi di micro criminalità nei popolosi quartieri di Roma Nord, lo testimoniano gli innumerevoli articoli di cronaca apparsi sulla stampa. Per questo motivo, pur se consci dell’enorme sforzo svolto ogni giorno da Polizia e Carabinieri, spesso sotto organico o con pochi mezzi, vogliamo aiutare i commercianti ad avere un senso maggiore di tutela”.

“L’iniziativa è partita da un paio di negozi di Tomba di Nerone a noi affiliati si è estesa – sostiene Leli – a macchia d’olio con il passaparola. A causa di continue rapine e furti, gli esercenti non ne possono più. Roma Nord una volta veniva considerata una zona bene ma adesso sta velocemente allineandosi a tanti quartieri di periferia dove il crimine si respira da vicino”.

In concreto, come sarà organizzato e finanziato il servizio? “Attraverso la creazione di una cooperativa ad hoc o rivolgendoci ad una agenzia di vigilanza privata, noi del club Forza Silvio XV Municipio – conclude Leli – stiamo per dare il via ad una piccola raccolta quote negozio per negozio che, moltiplicata per centinaia di esercenti, permetterà di far partire quanto prima questo servizio di controllo e segnalazione sul territorio”.

Visita la nostra pagina di Facebook

10 COMMENTI

  1. Tanto per cambiare non si capisce esattamente cosa voglia fare:
    Un servizio di vigilantes, pagato dai negozianti, a loro tutela?
    Creare una cooperativa di vigilanza (quindi mi immagino autorizzata e armata) per pattugliare Roma Nord ?
    Delle “ronde” cittadine stile Veneto?
    Un servizio di controllo (sempre chiaramente pagato dai commercianti) che si limiti a segnalare alle autorità eventuali crimini ?
    L’iniziativa esclude i cittadini privati ed è rivolta solo al commercio ?
    …Come al solito, poche idee ma confuse…

  2. Sig. Leli, ma dov’è la novità? Le società di vigilanza privata esistono da anni, tanti esercizi commerciali e condomini già usufruiscono di tale servizio privato. Come futuro candidato amministratore pubblico locale qual è la proposta? Mi pare solo un altro spot elettorale, preparato anche male!!

  3. Anche qui Leli , come è possibile ?
    Roboare qualcosa che non esiste , ma fallo quando è pronto no ?
    Semmai lo dovesse essere mai.
    Sono alle allergico alle procure e sono certo che sia per gran parte perseguitato , però – tanto per celiare – ma te lo vedi tu un servizio di vigilanza che viene sponsorizzato da un club “intitolato” ad un pregiudicato ?
    Se poi potessero sparare , pestare , calpestare e non fare prigionieri , sarei quasi d’accordo.
    Semmai dovesse essere mai.
    Ma per rendere un buon servizio alla cittadinanza tutta , non sarebbe meglio levarsi dalle palle i vari Verdini , Scilipoti , Razzi e compagnia piangendo ?
    Allora si che tornerebbe il sorriso altro che dentiere e protesi scintillanti.
    Mica è che dall’altra parte stanno meglio , ci sarà tempo.

  4. prima le dentiere…ora le ronde…
    adesso mi aspetto pure la scarpa destra in regalo e la sinistra dopo il voto, in stile Achille Lauro…

  5. Caro Leli,
    leggo che nel quartiere di Prima Porta molte famiglie hanno dovuto abbandonare le case dopo l’alluvione e in tanti, dalla parrocchia ai singoli cittadini, da esponenti politici locali ad associazioni come il comitato 31 Agosto si stanno prodigando per aiutare coloro che sono in maggior stato di bisogno. Visto questo suo grande attivismo e spirito di solidarietà verso tutto e tutti, perchè non prova ad alleviare le difficoltà di questi cittadinii duramente colpiti. Siamo certi che saprà tirare fuori dal suo cilindro qualche trovata. Purchè stavolta sia seria e non demagogica.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome