Home ATTUALITÀ Più dentiere per tutti, Perina: “Leli spieghi questa nobile missione”

Più dentiere per tutti, Perina: “Leli spieghi questa nobile missione”

“Offrire uno sconto su una dentiera a chi si iscrive a un partito politico è una ‘missione di solidarietà’ oppure una speculazione di bassa lega sulle difficoltà degli anziani?” E’ Marco Perina, coordinatore circolo NCD Roma Nord, a porre la domanda a Vincenzo Leli, presidente del club Forza Silvio di via Cassia, dopo aver letto i recenti comunicati sull’iniziativa messa in atto in questi giorni.

“Il presupposto da cui parto è che mosse propagandistiche di questo genere screditano l’intero centrodestra, e non solo chi le lancia” sostiene Perina spiegando che “da anni chi è impegnato a destra deve difendersi dall’accusa di ‘vendere fumo’, di essere un ‘piazzista del voto’, di fare promesse populiste e mirabolanti mai seguite dai fatti.”

“Credevo – aggiunge – che dopo la disastrosa fine del PdL si fosse fatta un po’ di autocritica su questo, ma evidentemente non è così. Anzi: c’è chi pensa di superare le difficoltà del tesseramento ritornando ai tempi di Lauro, l’armatore napoletano che negli anni ’60 offriva scarpe in cambio dei voti (quella sinistra in campagna elettorale, quella destra solo dopo l’elezione).”

“Vorrei chiedere – incalza Perina – direttamente a Vincenzo Leli, che conosco e rispetto, di chiarire dunque come si sostanzia questa ‘missione di solidarietà’. Qual é lo studio odontoiatrico che offre queste dentiere scontate? E lo sconto del 50 per cento, rispetto a quale tariffario è calcolato? I mille euro medi chiesti sul mercato per un’arcata mobile? Di più? Di meno? Per ottenere lo sconto, bisogna esibire la tessera del suo circolo al dentista? Una persona che non è iscritta ma solo simpatizzante può ottenere ugualmente lo sconto?”

“Aspetto con curiosità una risposta chiara – conclude Marco Perina – dopo la quale sarà possibile rispondere alla domanda che ho posto all’inizio: se si tratta di una nobile ‘missione’ in favore dei più disagiati, oppure (come mi sembra evidente) dell’ennesima fanfaronata che scredita la politica del centrodestra oltre chi la promuove”.

Visita la nostra pagina di Facebook

29 COMMENTI

  1. Perina, l’ha presa troppo sul serio, era sicuramente, ( non potrebbe essere altrimenti ), un “pesce d’aprile”….

  2. E’ vero che i “tipi sinistri” non sono abituati a sorridere ma questa iniziativa puo’ essere letta anche in questo modo: se sei un iscritto godi di uno sconto. Tutto qua’. Basta fare una piccola ricerca per scoprire che ci sono tante iniziative del genere (anche politiche) dove “societa’ di mutuo soccorso” offrono prestazioni mediche scontate, Alla Sig.ra DiLivio vorrei far presente chei suoi commenti non sono molto “democratici” (mi meraviglio di Torquati che ha incontrato un tipo simile). Alla faccia della tolleranza e del pluralismo! Un presidente di municipio mica incontra solo i suoi compari!!

  3. @ STRIX
    Spero che, con la Sua allusione ai “tipi sinistri”, Lei non si riferisse a Perina, altrimenti…credo che l’ex assessore si offenderà non poco.

  4. @ cecilia
    non era un pesce d’aprile… purtroppo.
    … sembra più un voto di scambio anche se in anticipo.

    Ma la politica non dovrebbe essere una cosa seria?

  5. @ Diamante
    Direi proprio di no, tra l’altro Perina mi sembra sempre sorridente.
    Caro Sig. Diamante questo accanimento contro Leli mi urta proprio; fin da quando si è candidato a guidare il XV Municipio le critiche nei suoi confronti sono state sempre risentite e offensive (in qualche caso anche sgradevoli: ” Ma dove ha preso i soldi per farsi pubblicità e organizzare eventi?”): critiche da “tipi sinistri”!
    Offrire dentiere a metà prezzo agli iscritti a FI non sarà forse la pensata del secolo ma almeno qualche nonnetto potrà rimettersi i denti e votare pure, nel segreto dell’urna, i seguaci di Renzie.

  6. Stavolta non da sinistra ma da centro destra ma il motto è sempre lo stesso: tutti Vs Leli. Le elezioni amministrative sono fra 4 anni, ma qua sembra che abbiano già tutti… affilato i denti! Che qualcuno stia già pensando all’investitura di candidato presidente di coalizione?

  7. Prima si offrivano posti di lavoro in cambio del voto. Oggi le dentiere.
    @ francesco ceravolo.
    Le elezioni ci sono a breve. Quelle europee. Sempre di voti si tratta.

  8. Mark Twain ha scritto: “Se votare servisse a qualcosa non ce lo lascerebbero fare!”.
    Stia tranquillo percio’ Prof. Vigna……per gli italiani non cambia nulla se non che qualcuno potra’ avere una bocca nuova. Saluti. Strix

  9. Ceravolo ma perfavore!
    A me Perina non piace ,non piace per le sue vecchie appartenenze politiche, da giovane ad oggi,ma ha dannatamente ragione.
    Leli rappresenta il peggior berluscones di anni fa. Venderebbe qualsiasi cosa pur di avere iscritti al circolo, che poi bisogna vedere se voteranno fi, o se lo faranno solo per lo sconto.
    Ha ragione Prof vigna, che la redazione non me ne voglia, nessuno vuole accusare nessuno,ma dobbiamo sempre domandarci quali sono i limiti, i confini nei quali si estende il voto di scambio.
    Leli, lei dopo aver perso alle amministrative ,alle quali ha partecipato dopo tutto imago xx giornaletti del pdl ecc ecc,oggi si è messo a scontare dentiere per avere iscritti al circolo.
    Che dire, continui così! Le giuro che se di questo passo fa ridurre fi berlusconi e tutta l’allegra combriccola a percentuali da prefisso telefonico,alle prossime amministrative voterò la lista “Qui’ndici di cambiamento”.
    Come ci siamo ridotti..

  10. Una volta le sezioni, i centri sociali poi i circoli adesso i club………………..

    Una volta……… solo qualche anno fa, in questi posti si parlava di politica, di ideali, di battaglie per ottenere dei risultai per i cittadini, per il territorio e per un valore di vita e per il FUTURO DEI FIGLI, è lì che si vede la forza di un Presidente di un circolo o sezione, trasmettere un IDEALA un OBIETTIVO, “……..mi iscrivo per unirmi alle battaglie………………..”

    Oggi sono Presidenti di Circoli o Manager del Tesseramento………. se è così possono cominciare a scambiare una tessera (spero gratuita) per un pacco di pasta o un pacco di caffè, o altro e credo sia anche reato……………………… MA IN TUTTO QUESTO VORREI CONOSCE IL DENTISTA CHE PER GLI ANZIANI ISCRITTI A FORZA ITALIA (Roma Nord) APPLICA LO SCONTO e PER GLI ANZIANI DEL PD o FRATELLI D’ITALIA, GLI FA PAGARE IL PREZZO INTERO……….. oppure ai clienti gli dice “Vai al Club di F.I. da Leli, così ti applico il 50% sul costo….”

    Signori se questa è la nuova classe politica………… a cui mettere in mano i nostri figli…………. Poveri Noi….

  11. Anche se politicamente non sono sulle posizioni di Perina, devo ammettere che con il suo ragionamento ha colto nel segno.
    Il senso dell’ analisi mi sembra questo: come si può definire “missione di solidarietà” o “rivoluzione solidale” un’operazione che è riservata solo a pochi (cioè a chi si iscrive al Circolo) oltretutto non dedicata ai meno abbienti o ai redditi bassi ?
    La Solidarietà è ben altra cosa!
    Questa, al massimo, può considerarsi un “servizio” – come tanti – appannaggio esclusivo degli iscritti ad un Partito politico, oltretutto offerto in campagna elettorale!
    Non è, come qualcuno l’ha definito, “tutti VS. Leli” piuttosto “tutti Vs.i piazzisti del voto”…

  12. @ Strix: come lei stesso scrive “.. questa iniziativa può essere letta in questo modo: se sei un iscritto godi di uno sconto.”
    Allora pulitevi la bocca prima di parlare di Missione, Solidarietà, Impegno Sociale…
    Limitatevi a dire “OFFERTA SPECIALE SOLO PER GLI ISCRITTI” tipo Supermercato delle tessere e non offendete chi nel “Sociale” e nella “Solidarietà” è impegnato sul serio !!
    @ Marco Perina: fa benissimo a “lanciare sassi nello stagno” o, peggio, nella….

  13. Forse nei vostri quartieri nessuno ha bisogno di una mano, ma qui da me, fidatevi, l’iniziativa è stata vista stra bene…Poi iscrizione non sempre uguale voto… E nel frattempo tante persone risparmiano centinaia di euro..

  14. Una cosa è certa: Leli riesce a far parlare di sè!
    Quanto poi alla “solidarietà”, a circoli in cui si parlava di “ideali e futuro dei nostri figli”, alla nuova classe politica……ma fatemi il piacere!
    Il più alto tasso di disoccupazione in Europa, il più basso tasso di crescita, le tasse più alte, gli stipendi più bassi e i costi della politica i più alti in assoluto nel mondo occidentale…..per non parlare poi della DISONESTA’ e CORRUZIONE della politica. Ma che mi volete far crepare dalle risate?
    State con i piedi per terra, acettate il fatto che Leli non è peggio nè meglio di tutti gli altri e smettetela di fare i demo-moralisti.

  15. @ Perina, le rispondo io: nessuna nobile ‘missione’ in favore dei più disagiati (altrimenti sarebbe estesa a tutti coloro che ne hanno davvero bisogno prescindendo dalla tessera) ma pura e semplice “fanfaronata elettorale”….
    Cerchi però di comprendere Leli: è un ragazzo senza esperienza, “figlio” di quel modo di intendere la politica, tipico di questi anni, fatto solo di proclami, boutade, populismo spicciolo.
    Da chi è cresciuto culturalmente nell’attuale “circo” da avanspettacolo della politica, non ci si può aspettare altro se non solo atteggiamenti di immagine esteriore o, peggio ancora, clientelari.
    A.A.

  16. @ Strix: analisi perfetta!!: spararla grossa solo per far parlare di sé…!!!
    Se è vero che Leli “…non è peggio nè meglio di tutti gli altri..” è proprio questo il problema …!!
    Siamo talmente schifati da questo “galleggiare” politico che non ci accontentiamo più, ma PRETENDIAMO solo il meglio !!!

  17. A me hanno insegnato che la “vera” solidarietà, nel senso nobile del termine, è quella che si pratica in silenzio. Quando la solidarietà viene sbandierata ai quattro venti e magari a mezzo stampa come nel caso del Sig Leli, sorge il dubbio che si tratti di una solidarietà di seconda classe, come di seconda classe è chi la interpreta in questo modo.

  18. Non vorrei entrare nel merito dell’offerta promozionale ma porre l’attenzione solamente su un aspetto: se si parla di “missione di solidarietà” e di ” aiutare concretamente .. anziani e bisognosi..” significa che solo i veramente bisognosi e con reddito basso possono accedere agli sconti dentiera ? (chiaramente a condizione di tesserarsi al Club Forza Silvio)
    Da quello che leggo non c’è questa prerogativa e, pertanto, anche chi ha un reddito alto può accedere agli sconti ?
    Oppure al Club Forza Silvio controllano l’ISEE ?
    Se così non fosse, non mi sembra esattamente una grande “missione di solidarietà”….

  19. Fa sorridere come ci si stia attaccando a tutto ormai. Persino al controllo ISEE… Che la trovata di leli non sia propriamente politically correct come direbbero gli inglesi non ci piove. Ma da qui a sollevare tutte queste reazioni ce ne passa.. La stessa ‘attenzione’ non viene mai mostrata nei confronti di altri soggetti politici.. O sbaglio?

  20. @ DiLivio…fa proprio bene a non combattere guerre di intelligenza con me…..magari intanto può affinare la sua di intelligenza continuando a parlare con Roberta di DuDu. Mi stia bene.

  21. @ Ceravolo: quello dell’ISEE era solo un esempio per capire se la “dentiera azzurra” rientrasse nella “missione di solidarietà” sbandierata da Lelli e quindi prerogativa degli anziani senza disponibilità economiche oppure fosse destinata a chiunque (miliardari compresi) a condizione di tesserarsi con il Club Forza Silvio.
    La trovata non è che sia poco “politically correct ” è la solita sbroffonata elettorale/clientelare tipica dei Berluscones….
    Se la gente si indigna e critica è solo perché ne ha le tasche piene di questi atteggiamenti clowneschi…

  22. A titolo di cronaca, riporto dichiarazioni recenti di Leli:

    “…il Presidente Berlusconi ha a disposizione un nuovo importantissimo avamposto sul territorio” dichiara Leli, che annuncia il suo primo obiettivo: “duemila iscritti entro maggio”.
    “.. occorre da subito mettersi a lavoro per l’obiettivo che questo Club si pone, ovvero 2mila iscritti entro maggio, quando si terranno le elezioni europee, per essere presto un decisivo comitato elettorale del futuro candidato di Forza Italia..”

    Ecco scoperto il vero obiettivo delle “dentiere al popolo”

  23. Non so se è populismo spicciolo, non so se è clientelismo, non so se è propaganda elettorale….l’unica cosa che so, con certezza, è che se si fosse voluto fare veramente della Solidarietà, le dentiere a metà prezzo sarebbero state apprezzate di più senza l’obbligo di tesserarsi ad un partito politico.
    Ne ho parlato con mio papà, pensionato che non può permettersi costose cure dentali e mi ha detto “molto meglio potersi guardare allo specchio ogni mattina, anche senza denti…”

  24. Leli , a parte che Bludental è molto più conveniente e direi anche bipartizan.
    Ma che tristezza , magari fingere di parteggiare per uno schieramento per scontarsi un paio di molari cariati !
    Ognuno ha la sua ma uno sconto sull’asilo nido , sulla palestra , su viaggi , che so’ , ma questa scelta mi sembra molto scivolosa o salivosa.
    Dio Santo , già club che si “intitolano” Forza Silvio impennano lo squallometro , ci mancava pure la dentiera libera.
    Ma la segreteria del suo club non potrebbe fare azioni politiche più vicine e consone alla – appunto- politica ? Invece di sostituirsi alle Asl ?
    Comunque non si preoccupi , non infanga nulla.
    Talmente lontano da una idea politica di Destra che gli schizzi non è che non toccano , non si vedono proprio.
    Buona pizza ( c’è lo sconto ? )

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome