Home ATTUALITÀ Ancora in coma Dan, il bimbo caduto nella piscina

Ancora in coma Dan, il bimbo caduto nella piscina

pronto soccorsoE’ in coma di terzo livello. Le condizioni del piccolo caduto nella piscina del comprensorio in cui abita, in via della Giustiniana 401, sono ancora gravi, anche se stabili. “Saranno decisive le prossime 48 ore” hanno fatto sapere ieri sera i medici del Reparto di Rianimazione del Policlinico Gemelli che si stanno prodigando per scongiurare il pericolo di vita. Nel frattempo sono emersi i dettagli della vicenda.

Il piccolo si chiama Dan, il papà è libico e la mamma israeliana. Ha quattro fratelli, ed è stata una sua sorellina di 10 anni a tirarlo fuori dalla piscina.

Dalla ricostruzione dei fatti effettuata dagli agenti del Commissariato Flaminio Nuovo appare chiaramente che si tratta di una tragica fatalità.

La famiglia si apprestava alla cena quando si sono accorti che il piccolo Dan non stava più sgambettando in mezzo a loro.
Pare dunque che una porta finestra rimasta leggermente aperta abbia attratto la sua curiosità. Uscito in giardino e forse complice il buio, erano quasi le 20, è caduto nella piscina.

Quando genitori e fratelli hanno cominciato a cercarlo è stata la sorellina di dieci anni a trovarlo riverso sull’acqua e a trascinarlo fuori mentre disperatamente chiamava il papà. Non si sa quanto minuti Dan sia rimasto nella piscina.

Quel che è accaduto poi è noto: l’arrivo del 118, il primo tentativo di rianimazione, la corsa al all’ospedale Sant’Andrea, il successivo trasferimento in eliambulanza al policlinico Gemelli.

Ora Dan sta combattendo per restare in vita e noi facciamo tutti il tifo per lui.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome