Home ATTUALITÀ XV Municipio, Paris-Poletto (PD): “La verità su via Tieri”

XV Municipio, Paris-Poletto (PD): “La verità su via Tieri”

paris-poletto.jpg“Nasceranno case popolari in via Tieri” ha dichiarato il gruppo NCD del XV Municipio al termine del Consiglio odierno. “Vergognoso mistificare la realtà usando il termine case popolari per mettere paura agli abitanti del quartiere!” ribattono Elisa Paris, assessore ai lavori pubblici, e Sara Poletto, Consigliera PD, annunciando: “facciamo chiarezza sulla proposta di delibera votata oggi dal Consiglio e relativa al piano di zona “B-24 Cerquetta”.

“Il piano di zona B-24 è il piano urbanistico che ha portato alla nascita di Via Tieri ed è stato approvato dal Comune di Roma nel 2006 e poi sottoposto ai cittadini con processo partecipato nel 2011. Il piano – spigano Paris e Poletto – prevedeva, oltre alle case già costruite in via Tieri, anche cubatura ad uso commerciale in un’area che oggi vediamo vuota. Il XV Municipio, oggi nel 2014, non ha nessun potere per annullare quel piano ed è stato invece chiamato dal Comune ad esprimersi solo ed esclusivamente su una variazione di destinazione d’uso.”

“Il Municipio aveva la possibilità di scegliere tra due opzioni: mantenere la destinazione d’uso commerciale prevista dal piano, oppure scegliere l’edilizia residenziale ad accesso facilitato (housing sociale), che nulla ha a che fare con le case popolari. Noi – affermano – abbiamo scelto l’housing sociale, pur consapevoli dei problemi di quella zona. Sia chiaro che l’opposizione, votando no, ha di fatto voluto lasciare la situazione del piano inalterata, preferendo la nascita di un nuovo centro commerciale, del tutto inutile in un quartiere dove la crisi ha già messo in difficoltà i due centri commerciali distanti pochi metri.”

“Votare per la destinazione d’uso commerciale avrebbe inoltre significato regalare ad un costruttore la possibilità di ottenere un cambio di destinazione d’uso, da commerciale a residenziale, con un possibile aumento di cubatura. La battaglia concreta – sostengono Paris e Poletto – non è certo il no dell’opposizione, ma si dovrà fare da oggi in avanti per dotare la zona dei servizi mancanti, come abbiamo già richiesto al Comune nelle osservazioni collegate al voto di oggi.”

“Questo negli anni non è mai stato fatto ed è vergognoso – concludono – che l’opposizione utilizzi, mistificando la realtà, il termine “case popolari” per mettere paura agli abitanti del quartiere”.

Visita la nostra pagina di Facebook

7 COMMENTI

  1. Cambio destinazione d’uso da commerciale a residenziale ad un costruttore???

    Forse non vi siete rese conto che oggi la maggioranza di sinistra ha votato il cambio di destinazione proprio da voi temuto per spostarci case popolari….

    Perché se si chiama housing sociale fa più fico ma io succo resta quello….

  2. In quell’area è prevista cubatura non residenziale, per essere precisi con destinazione d’uso commerciale. Ricordo che l’approvazione dei Piani di Zona risale agli anni 90 quindi quel commerciale è stato voluto da altri e non da noi (all’epoca governava Rutelli). A parer mio quel commerciale difficilmente verrà realizzato vista la localizzazione (non è sulla Cassia) e la crisi in atto, quindi lasciare le cose così sognifica lasciare l’area libera per i prossimi anni. Voi oggi avete approvato un cambio di destinazione d’uso per Hausig Sociale senza sapere di che tipo…. Case Popolari?appartamenti per giovani coppie…? Booo, questo non ci è stato detto dal Campidoglio. Fatto sta che con tale votazione avete datto l’ok per la realizzazione di palazzine di 5 piani che aspiteranno circa 50 famiglie in più in quella zona con tutti i problemi che già ci sono… soprattutto per quanto riguarda la viabilità.
    L’unica verità che conosco è questa… il resto è solo un modo per “far digerire la cosa”.

  3. Cari Assessori, io ho acquistato una casa in zona 18 anni fa e so bene come viene gestita dai costruttori la “housing sociale” come la chiamate voi. In teoria ma solo in teoria il Comunne pone un tetto limite al prezzo a mq delle case che sono costruite su terreno demaniale dato in concessione, di fatto i Costruttori chiedono delle cifre a nero (a quel tempo circa 30 milioni delle vecchie lire) mettendo pannelli solari e 4 altre fesserie che fanno passare come migliorie! Quindi non facciamo finta di non sapere come vanno le cose, siamo in Italia e l’imbroglio è sempre in agguato! Ho anche saputo di gente facoltosa che a quel tempo ha comprato varie case in zona intestandole ai figli, ma chi volete prendere in giro??? Per cambiare ci vuole coraggio e determinazione!

  4. E si continua a costruire case ed abitazioni laddove la situazione è già al collasso!
    Si deve dire no senza se e senza ma alla costruzione di altre abitazioni se non si fanno nuove infrastrutture (strade, collegamenti, ecc.)
    Povera Roma, povero XV municipio!
    fd

  5. Grazie per altre case, grazie per altre persone, grazie per il caos, grazie ancora perché si fa costruire senza alcun servizio!
    Ed io che pensavo cambiasse qualcosa con la nuova giunta….. GRAZIE!

    PS continuate così e nel municipio non vincerete più per i prossimi 20 anni!

  6. Riguardo la crisi dei centri commerciali: il centro che ospita McDonald’s è uno scandalo di edilizia e certamente il fallimento non è dovuto alla crisi economica ma alla impossibilità di accedervi in sicurezza (vedi i pavimenti e l’assenza di ascensori). Attualmente è sede di bande di ragazzi che si prendono a parolacce, quando va bene, in uno stato di degrado totale. Anche per risolvere questo problema immagino che il Municipio non possa fare nulla o sbaglio? E’ sempre colpa di chi è venuto prima, la solita cantilena! La rivendita di frutta sulla salita di Via Tieri è autorizzata a tenere montagne di cassette per la strada, occupando suolo pubblico e caso strano la Polizia Municipale non fa sgomberare!! Non credo che la legge consenta un simile scempio, potete intervenire o è troppa fatica??? Non avete il controllo del territorio che siete stati eletti ad amministrare, questa è la realtà!!!

  7. Questa sinistra o meglio la sinistra di sempre! qualche anno fa … in un infuocato consiglio del Municipio XX tenuto appositamente a La Storta nei locali messi a disposizione dalla Curia della Diocesi di Porto e S. Rufina, per presentare ai cittadini il nuovo Piano regolatore il Comune di Roma mando a spiegare il progetto l’allora assessore ai lavori pubblici Morassut che ci spiegò il grande regalo che Roma avrebbe fatto alle nostre zone: 3 Centralità (così si chiamavano) … una alla Giustiniana, Una a La Storta e una a Cesano; il nostro caro assessore dopo tutte le proteste per i problemi legati alla mancanza di servizi (viabilità, scuole, Sanità etc.) cerco di dare un po di giustificazione … la più eclatante della serie fu quella che con la linea FM3 … si sarebbe poturo migliorare tutto portando la sua frequenza a 5 min. etc etc.

    Chissà perché poi la centralità Giustiniana fu eliminata ma La Storta e Cesano sono rimasti … nello stesso incontro venne anche presentato il progetto in cui si dava il via alla edificazione di edilizia di fronte alla stazione FS La Storta … Poi ci hanno shippato la collinetta di fronte ad Olgiata FS (PARCO di San Nicola … ma questi signori pensano che i parchi si fanno con i palazzi?) e ora ritornano alla carica con Via Tieri … terreno di discariche a cielo aperto, di commercianti che liberamente utilizzano il suolo pubblico per scopi personali e non ultimo pista di formula uno con incidenti frequenti e anche qualche morto!!!

    Mi piacerebbe pensare che tutto possa cambiare … anche se di idee lontane dall’amministrazione locale, di fronte a certe situazioni della vecchia amministrazione (mi riferisco agli ultimi atti della ex maggioranza ) ho sperato che magari si potesse dare una strada diversa … ma niente … anzi la cosa peggiora di giorno in giorno!

    Almeno la vecchia amministrazione di Centro Destra di ieri ha avuto il problema di avere alla Regione e/o al Comune un gruppo politico avverso … ma in questo tempo la scusa non regge più …. REGIONE, PROVINCIA e COMUNE MUNICIPIO tutti dello stesso colore … eppure è passato quasi un anno … e vorrei vedere una lista delle cose fatte nel nostro municipio …

    … e intanto ogni santo giorno che il Signore mette sulla terra vedo più gente che dorme sotto i ponti, fa la fila alla Caritas Parrocchiale o vivacchia ai margini della società (scritto volutamente minuscolo) disperata e senza mezzi di sostantemento.

    Grazie a tutti

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome