Home AMBIENTE Grottarossa, M5S e Retake puliscono il Parco della Pace

Grottarossa, M5S e Retake puliscono il Parco della Pace

puliamo-il-parco120.jpgSabato 29 marzo, dalle 10 alle 13, si terrà un evento di pulizia e ripristino del decoro del Parco della Pace, in via di Grottarossa, promosso dal gruppo attivisti del Movimento 5 Stelle del XV Municipio in collaborazione con Retake Roma e i guardaparco del Parco di Veio e con la partecipazione spontanea dei cittadini. La zona di intervento sarà tutto il parco e la strada Veientana nel tratto che inizia dall’ingresso nord del parco e finisce al di sotto del GRA.

Con l’occasione sarà anche pulita da piante e rampicanti la Tomba dei Veienti, un reperto storico in totale stato di abbandono.

Gli organizzatori hanno richiesto anche la partecipazione del PICS, il nucleo specialistico della Polizia Locale di Roma Capitale, e dei mezzi AMA in modo da poter togliere e portare direttamente a smaltimento tutto il materiale che i volontari riusciranno a raccogliere.

Visita la nostra pagina di Facebook

11 COMMENTI

  1. Mi è stato trasmesso oggi un volantino che reclamizza per il prossimo 28 marzo la stessa pulizia del Parco Papacci già programmata da prima per il giorno dopo 29 marzo dal Movimento 5 Stelle del XV Municipio in collaborazione con Retake Roma e con la partecipazione dichiarata del Parco di Veio, del Corpo Forestale dello Stato, dell’AMA e del Circolo Territoriale di Roma di VAS di cui sono responsabile.
    Con mio stupore il “ripuliamo Parco della Pace” lato via Veientana è organizzato (nell’ordine da sinistra) da Legambiente (che in zona ha un circolo fantasma a nome del quale si presenta chi fino a poco tempo fa era il capogruppo del PD dell’allora XX Municipio), una non meglio chiara associazione (aido?), il Comitato Cittadino per il XV Municipio (già XX), Roma 25 ed Agesci Roma.
    Mi rifiuto di pensare che questa manifestazione “doppione” sia stata organizzata “politicamente” per rendere inutile quella del giorno dopo in cui figura il M5S, se non altro per la adesione in perfetta buona fede di comitati di cittadini che sono senza ombra di dubbio al di fuori ed al di sopra della “politica” e peggio che mai di quella con la “p” minuscola.
    Preferisco pensare piuttosto ad un disguido organizzativo che è comunque bene superare se non altro per rispetto delle istituzioni che sono state ormai coinvolte (in primis Parco di Veio e Corpo Forestale dello Stato).
    In considerazione dell’articolo che è stato pubblicato sullo stato di sporcizia in cui versa via Veientana, propongo agli organizzatori di entrambe le lodevoli iniziative di dividersi il campo d’azione in modo di massimizzare gli sforzi.
    I volontari del venerdì potrebbero ad esempio dedicarsi a ripulire via Veientana dagli scarichi abusivi che vi sono stati accumulati, considerato anche che nel loro volantino parlano d “lato Veientana”, mentre i volontari del giorno dopo si preoccuperebbero di pulire l’intero Parco Papacci e in particolare il Sepolcro dei Veienti.

  2. @ BOSI
    Trovo ottima la Sua proposta di dividersi le zone per la pulizia: ottima sia come proposta in sè, sia come soluzione utile per superare ogni polemica (che anche io ho la convinzione siano state originate da un disguido…).

  3. PULIZIA DEL PARCO PAPACCI :
    Movimento 5 Stelle del XV Municipio – Retake Roma -Parco di Veio – Corpo Forestale dello Stato -’AMA – Circolo Territoriale di Roma di VAS – Legambiente Associazione Aido – Comitato Cittadino per il XV Municipio – Roma 25 – Agesci Roma….
    PASSANO ANCHE LA CERA ???

  4. Strano commento il suo Sig. Sensi: che cosa vuole dire che sono troppi? Sicuramente questa gente, che il sabato e la domenica se ne potrebbero stare a letto a poltrire, si faraà un c..o così per pulire quello che gli altri sporcano e lo farà (come si dice a Roma) “aggratis” mentre in molti staranno a guardare.
    Lei Sig. Sensi da che parte starà?

  5. ….sempre e comunque dalla parte di chi si impegna…
    Poi se addirittura uno degli organizzatori pone dei dubbi sul “doppione” dell’iniziativa, di “circoli fantasma…” ecc. forse, visto anche il “peso” dei partecipanti, c’è da riflettere
    Ad esempio l’AMA perchè partecipa ?? La pulizia ordinaria dei parchi non rientra già nel contratto di sevizio ??
    Altro esempio Legambiente, che ha da anni un area verde da anni sul Tevere “aggratis”, si è mai preoccupata di tenere pulito almeno quell’argine (che è indecente) ? oppure si sveglia solo adesso che c’è da darsi un po di visibilità mediatica ??

  6. Ottima iniziativa. Io partecipo spesso, quando posso a queste iniziative sulla pulizia dei parchi, e non mi ha mai interessato il colore politico che la organizza, ma posso testimoniare che tutte le iniziative alle quali ho partecipato si sono verificate SEMPRE dico SEMPRE di sabato o di domenica, perchè uno degli scopi è quello di sensibilizzare la gente a queste problematiche, oltre ovviamente a quella di richiamare le amministrazioni alle loro responsabilità.

    Detto ciò, però vorrei aprire una piccola parentesi, senza polemiche, ma riflettere su un punto che trovo a dir poco anomalo.
    Mi riferisco all’evento annunciato per venerdì 28, il giorno prima di questo, organizzato direttamente dalla maggioranza che ci governa (è firmata dal presidente della commissione Ambiente ed è pubblicizzata sulle sue pagine facebook dal Presidente Torquati, che ha anche la delega all’AMA) senza comunicare NULLA dico NULLA al Consiglio municipale e ai consiglieri della Commissione ambiente mi sembra una cosa davvero anomala, anche perchè, vedendo i simboli dell’AMA e il logo del Comune sul manifesto affisso e pubblicizzato ovunque in questi ultimi giorni, anche con un comunicato pubblicato su questo sito, presuppone che vi sia stata una certa investitura ufficiale che di fatto non c’è stata.

    Per il resto dico, io parteciperò senza dubbio a questa di sabato in quanto, e come me tanta altra gente, durante la settimana lavoro e dico che queste operazioni di pulizia dovrebbero essere assicurate normalmente dalle amministrazioni locali alle quali paghiamo un botto di tasse e pretendiamo di avere i nostri parchi puliti, e pretendiamo anche più controlli affinchè questi parchi non diventino discariche.

  7. Oggi 29 /3/ 2014 il parco Papacci e’ stato pulito . complimenti a tutti i volontari che hanno contribuito a questo lavoro .

  8. Un plauso a tutte le varie organizzazioni che hanno ripulito il parco… anche se oggi ho visto vari gruppi di extracomunitari fare picnic e bivaccare, in special modo in fondo al parco , nella parte che scende verso il campetto (zona ormai off limits per i romani). Chissà se lasceranno pulito così come hanno trovato…

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome