Home ATTUALITÀ XV Municipio, Cavini (PD): “Un indirizzo mail per segnalare lampioni spenti”

XV Municipio, Cavini (PD): “Un indirizzo mail per segnalare lampioni spenti”

cavini.jpg“Da questo pomeriggio è attiva nel XV Municipio un’importante novità per la segnalazione dei malfunzionamenti dell’illuminazione pubblica nel nostro territorio”. Lo rende noto Stefano Cavini, consigliere PD e Presidente della Commissione Lavori Pubblici, spiegando che “è stata decisa l’attivazione di un indirizzo di posta elettronica al quale sarà possibile comunicare ogni strada o piazza con illuminazione pubblica non funzionante”.

“L’indirizzo è sosstrade.mun15@comune.roma.it ; sul sito del Municipio si potrà inoltre trovare un modulo da scaricare nel quale saranno presenti spazi appositi per indicare zona, tipo di guasto e numero di pali non funzionanti (NdR: si può scaricare anche cliccando qui); sarà perciò necessario – aggiunge Cavini – per un migliore funzionamento di questo servizio e del lavoro dell’Amministrazione, allegare alla mail il modulo con gli opportuni riferimenti e dettagli della segnalazione di guasto.”

“Ci aspettiamo di ricevere al più presto le e-mail dei cittadini del nostro territorio, perché questo rappresenterà una forma di costante dialogo tra il Municipio e i suoi abitanti permettendo all’Amministrazione di fare da intermediario per cercare di risolvere insieme le problematiche legate all’illuminazione pubblica delle nostre strade. Questa – conclude Cavini – è solo la prima di tante iniziative che vi presenteremo da qui in avanti volte a favorire un contatto sano e diretto con i cittadini”.

Visita la nostra pagina di Facebook

4 COMMENTI

  1. Metà di Via della Giustiniana è al buio da 3 mesi circa, iniziando dal n° 660 fino a Pima Porta. La strada molto pericolosa perchè è stetta e ci pass l’autobus…, è senza marciapiedi e dopo la bomba d’acqua caduta un mese fa, c’è anche un ponticello poco prima del bivio con la cassia Veientana dove è fraato del trreno, lasciando un vuoto di 6 metri circa su una curva. Quanto tempo ci vuole per intervenire? Si aspetta il morto?

  2. Ci sono migliaia di lampioni fuori norma, soprattutto di proprietà privata, nel territorio del XV Municipio, che provocano grave inquinamento luminoso.

    Da 14 anni esiste al riguardo una Legge regionale, la n. 23 del 13 aprile 2000 (Regolamento di attuazione n. 8 del 2005), largamente disapplicata (soprattutto dai privati) in tutto il territorio regionale.

    L’italia é uno dei paesi a maggior tasso d’inquinamento luminoso al mondo.

    Il risultato é che nel cielo notturno sono visibili ormai solo pochissime stelle (si contano sulle dita delle mani…), i ritmi sonno-veglia di esser umani ed animali sono alterati, la produzione di melatonina può subire alterazioni, molte specie come le tartarughe nidificanti, le falene e molte specie di uccelli migratori sono fortemente disturbate dalle luci artificiali o perdono i punti di riferimenti astronomici (vedi cielobuio.org/cielobuio/divulga/roman.doc‎). L’eccesso di illuminazione artificiale contribuisce inoltre ad incrementare l’inquinamento atmosferico dei grandi centri urbani, poiché si rallentano fortemente taluni meccasmini di “ripulitura” ionica dell’atmosfera a livello del suolo, che avvengono nottetempo (cioé grazie al buio).

    Invito pertanto il Municipio XV a dare effettiva applicazione ad un’ottima norma come la L.R. 23/2000, se del caso irrogando le sanzioni in essa previste.

    La messa a norma di migliaia di impianti per illuminazione da esterni é inoltre una grande occasione di ripresa per l’economia e l’occupazione giovanile.

    serastrof
    Coordinamento LazioStellato
    http://www.laziostellato.org

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome