Home ATTUALITÀ I Volontari del XV a Lucensis 2014

    I Volontari del XV a Lucensis 2014

    protciv.jpgL’Associazione Pronto Intervento C.B. Nucleo Protezione Civile guidata da Marco Marzuolo, da anni operativa sul territorio del XV Municipio, fa sapere che, assieme all’Associazione Nazionale Carabinieri Nucleo Protezione Civile Roma Ovest, parteciperà a Lucensis 2014, l’appuntamento annuale per il Volontariato di protezione civile al quale parteciperanno oltre 1500 volontari.

    L’Esercitazione, che si terrà nel Comune di Magliano Sabina dal 27 al 30 Marzo 2014, avrà come tema un catastrofico evento sismico di magnitudo 6.6 con epicentro a Poggio Mirteto (RI). Si è scelto questo scenario per simulare un terremoto veramente avvenuto il 28 giugno 1898 che colpì Rieti e Provincia. Oggi si contano 115 anni da quei momenti tremendi, ma vedere le immagini e leggere le testimonianze dell’epoca fa ancora impressione.

    Lucensis 2014 si pone come obiettivo la verifica delle risposte attuate delle Strutture Operative di Protezione Civile fin da pochi minuti dopo l’evento. Difatti lo scenario di riferimento che ha portato all’individuazione delle obiettivi prende in esame il risentimento sismico per la città di Magliano Sabina e dei paesi limitrofi e la risposta che gli stessi dovranno dare in caso di evento che ha epicentro nella provincia di Rieti.

    Sulla base della tipologia dell’evento, dello scenario di riferimento e delle esperienze maturate nel corso degli anni, si ipotizza che la popolazione a cui occorrerà fornire ricovero ed assistenza, almeno per i primi giorni dopo l’evento, corrisponda al numero delle persone residenti nell’area.
    Immediatamente dopo il sisma, infatti, sono da prevedere dei tempi tecnici per le verifiche di agibilità degli edifici pubblici e privati e la popolazione certamente sarà psicologicamente poco propensa a far rientro nelle proprie abitazioni.

    L’obiettivo principale, quindi, immediatamente dopo l’evento, è quello di distribuire nelle aree colpite, nel minor tempo possibile , le risorse necessarie al ricovero della popolazione ed all’ammassamento dei soccorritori.

    Lo scopo delle prove di soccorso è quello di verificare ed al contempo dimostrare che il sistema di Protezione Civile prevede una sua attivazione con l’impiego coordinato delle singole Componenti e Strutture Operative sia a livello centrale sia a quello periferico.
    A questa Esercitazione parteciperanno oltre 1500 Volontari provenienti da tutto il territorio Nazionale.

    “Siamo convinti – dichiara Marco Marzuolo a VignaClaraBlog.it – che torneremo nella nostra Sede Operativa di Cesano con una preparazione d’intervento maggiore di quella ad oggi conosciuta e con più professionalità”.

    Visita la nostra pagina di Facebook

    LASCIA UN COMMENTO

    inserisci il tuo commento
    inserisci il tuo nome