Home ATTUALITÀ L’Angelo della gravità è sulla Cassia

L’Angelo della gravità è sulla Cassia

angelo.jpgContinua il Festival del Teatro Patologico nell’omonima location in via Cassia 472.  Questa sera alle 21 e domani, domenica 23 febbraio, alle 18 sarà il turno di “Angelo della gravità”, spettacolo scritto da Massimo Sgorbani, diretto da Domenico Ammendola e interpretato da Leonardo Lidi. La pièce, il cui testo si è aggiudicato il Premio Speciale della Giuria Riccione 2001, è ispirata ad un fatto di cronaca realmente accaduto negli Stati Uniti.

Un detenuto, nel braccio della morte in attesa dell’impiccagione vede sospesa la sua esecuzione perchè troppo grasso.
Da questo episodio, Massimo Sgorbani ha tratto un angoscioso resoconto che il condannato fa delle sue vicende mentre attende la punizione capitale, un monologo dal punto di vista del detenuto, imprigionato, oltre che nella sua cella, in un corpo cresciuto a dismisura.

“Angelo della gravità” è quindi la storia di un uomo con evidenti problemi di disordine alimentare e mentale, la cui unica consolazione è il cibo, motivo per cui egli approda negli Stati Uniti, il paese da favola dove i supermercati sono aperti a tutte le ore e i panini sono come quelli dei fumetti.

Ma è soprattutto la storia di un’eresia, figlia di una cultura essenzialmente laica e materialista, nella quale lo slancio religioso è sempre mischiato a elementi profani. Eresia di un’epoca in cui il consumo stesso è diventato la più diffusa delle religioni.
(Per info e prenotazioni: 0633434087 teatropatologico@gmail.com – ingresso 10 euro)

Valerio Di Marco

 

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome