Home ATTUALITÀ XV Municipio, Ribera (PD): “Da NCD falsità e mancanza di rispetto alla...

XV Municipio, Ribera (PD): “Da NCD falsità e mancanza di rispetto alla Protezione Civile”

“Quanto dichiarano i consiglieri del NCD è un falso testimoniato dai fatti, l’alluvione delle prime ore del 31 Gennaio non era stata prevista né il 28 né il 30 Gennaio, difatti al nostro Municipio non è pervenuta nessuna allerta, per la notte in questione, in riferimento alle forti piogge e ad eventuali esondazioni dei tratti fluviali.” Così risponde alle accuse del gruppo NCD il Presidente della Commissione Ambiente, Mobilità e Sicurezza del XV Municipio, Marcello Ribera.

“Vogliamo specificare – continua – che la Protezione Civile invia alle istituzioni locali allerte e bollettini giorno per giorno, quindi è impossibile che nella data del 28 gennaio fosse stata inviata tale allerta per il 31. Per di più, come testimonia il bollettino tecnico pubblicato sul sito della Protezione Civile Nazionale, per il 31 gennaio era prevista un’ordinaria criticità per rischio idraulico (rischio di inondazione da parte di acque provenienti da corsi d’acqua naturali o artificiali) su Roma e nel bacino medio del Tevere. Sarebbe gravissimo, come ipotizzano i consiglieri del NCD, se la Protezione Civile, pur avendo contezza del nubifragio, non avesse allertato il nostro Municipio. Questo non è accaduto semplicemente perchè i modelli previsionali non avevano previsto tali quantitativi di pioggia, bensì quantitativi generalmente moderati nell’ordine di 10/20 mm.”

“Rimane sconvolgente – conclude Ribera – che l’opposizione, pur opportunamente informata nella seduta del consiglio, continui a diffondere disinformazione, dimostrando una evidente superficialità in materia e una totale mancanza di rispetto per l’operato della Protezione Civile che, al contrario, vogliamo ringraziare per gli sforzi compiuti nel momento dell’emergenza e nei successivi interventi per la liberazione di Prima Porta dalle acque presenti sulla superficie viaria.”

Visita la nostra pagina di Facebook

4 COMMENTI

  1. Caro Marcello, nessuno di noi a mancato di rispetto alla Protezione Civile. Anzi, bisogna dargli atto che attraverso i loro comunicati, tutti pubblicati sul sito http://www.protezionecivile.it/, avevano annunciato già dal 28 Gennaio che in qui giorni ci sarebbe stata un’allerta maltempo. E’ inutile he continuate a negare l’evidenza con tecnicismi o giustificazioni varie. La verità è uno sola, siete stati impreparati ad affrontare questa emergenza in modo PREVENTIVO. Tutto ciò è confermato anche dalla nota del Presidente Torquati che ha Aperto l’Unità di Crisi Venerdì 31 alle ore 15.00 (Prot. N.7380 del 31/01/2014 delle ore 15:00:12 con oggetto: Apertura Unità di Crisi Territoriale. Municipio Roma XV). Ormai era troppo tardi, già dalle primo ore della mattina vedevamo immagini spaventose di allagamenti vari in tutti i TG Nazionali.
    Questi sono i fatti, come non ho nessuna difficoltà a ribadire che nelle ore successive c’è stato un grande impegno da parte di tutti per “riparare la situazione creatasi”.

    Per opportuna conoscenza ripropongo di seguito lo stralcio dei comunicati dei giorni 28/29/30 Gennaio emanati dalla Protezione Civile.
    Fidati, non ho fatto nessuna manipolazione dei testi per quanto riguarda i contenuti, ho soltanto tolto le parti che non ci interessano, visto che ogni comunicato è lungo circa 2 pagine.

    28 gennaio 2014 “Maltempo: …, temporali su Lazio e Sardegna”
    “… Su Sardegna e Lazio l’avviso prevede precipitazioni sparse, anche a carattere temporalesco, che potranno essere accompagnate da rovesci di forte intensità e forti raffiche di vento.
    Sulla base dei fenomeni previsti …, per la giornata di domani è stata valutata criticità gialla per rischio idrogeologico sulle regioni centrali,…
    È utile ricordare che le valutazioni di criticità idrogeologica (su tre livelli: rossa, arancione e gialla) possono includere una serie di danni sul territorio. In particolare la criticità gialla indica la possibilità di danni localizzati a infrastrutture ed edifici interessati da frane o dallo scorrimento superficiale delle acque; localizzati allagamenti di locali interrati e al piano terreno; localizzate e temporanee interruzioni della viabilità in prossimità di piccoli impluvi, canali, sottopassi, tunnel, avvallamenti stradali; possibili danni alle coperture a causa di forti raffiche di vento o possibili trombe d’aria; rottura di rami, caduta di alberi e abbattimento di pali, segnaletica e impalcature.”

    29 gennaio 2014 “Maltempo: … , temporali al centro”
    Proseguono gli effetti dell’annunciata vasta area depressionaria che sta interessando l’Europa occidentale e che porterà sul nostro paese ancora condizioni di maltempo. … I fenomeni meteo impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche.

    30 gennaio 2014 “Maltempo: allerta per precipitazioni diffuse e venti forti su tutta la penisola”
    “A causa della vasta area depressionaria che sta interessando l’Europa occidentale, continuerà ancora nei prossimi giorni l’allerta per il maltempo su gran parte dell’Italia: venti forti, precipitazioni diffuse e persistenti … per i quali si sono attivati i sistemi locali di protezione civile, rendono i comportamenti dei singoli cittadini determinanti nell’evitare di mettersi in situazioni di pericolo per la propria incolumità.
    Sulla base delle previsioni disponibili il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le Regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso, infatti, un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse, che integra ed estende quello diffuso ieri. I fenomeni meteo impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate,… .
    L’avviso meteo prevede, dal pomeriggio di oggi, giovedì 30 gennaio, venti forti, con rinforzi di burrasca, dai quadranti meridionali, su Friuli Venezia Giulia, … Lazio, Campania, …, con particolare riferimento a tutte le zone costiere… .
    Dalla serata di oggi, poi, si prevede il persistere di precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Provincia Autonoma di Trento, …, Lazio e Sardegna, con quantitativi cumulati fino a molto elevati… .
    … criticità … arancione per buona parte dell’Emilia-Romagna…, il Lazio settentrionale.. . Tutte le altre Regioni interessate dal maltempo sono indicate in criticità gialla.
    Per domani, … La criticità è invece arancione per …, il Lazio settentrionale,.. . Infine, la criticità gialla è prevista su: Trentino Alto Adige, … Lazio, tutta l’Umbria,… .

  2. I bollettini meteo che ci vengono inoltrati via fax sono consultabili attraverso questo link: http://www.regione.lazio.it/rl_protezione_civile/?vw=bollettini
    Questi dati vengono predisposti dal CFR (Centro Funzionale Regionale) che ha il compito di far confluire, concentrare ed integrare tra loro: i dati qualitativi e quantitativi rilevati dalle reti meteo-idro-pluviometriche, dalla rete radarmeteorologica nazionale, dalle diverse piattaforme satellitari disponibili per l’osservazione della terra; i dati territoriali idrologici, geologici, geomorfologici e quelli derivanti dai sistemi di monitoraggio delle frane; le modellazioni meteorologiche, idrologiche, idrogeologiche ed idrauliche. Il CFR è reperibile tramite il N. verde 800.276570

  3. Mi chiedo se in considerazione della particolare situazione di Prima Porta non sarebbe utile per il Municipio (ad integrazione di quanto già viene fatto) dotarsi di stazioni meteo di tipo “domestico” con pluviometro/pluviografo in grado di registrare la quantità di pioggia caduta in 1 ora. Queste stazioni (le stz. Oregon S. costano sui 150 Euro) potrebbero essere messe a Prima Porta-Labaro presso gli Uffici Municipali, Polizia Locale, Volontari della PC in maniera da avere un dato importante in tempo reale: per 3 stazioni ci vorrebbero 450 Euro. Una spesa che forse può essere affrontata. RH.

  4. Gentile Robin Hood, dopo le catastrofi ci si dota di strumentazione previsionale. Questo è quello che noi Volontari di Protezione Civile del XV Municipio abbiamo fatto: una stazione meteorologica è stata predisposta presso la nostra Sede Operativa di Cesano di Roma con un Termometro (a minima e massima) per misurare la temperatura; Barometro per misurare la pressione dell’aria; Igrometro per misurare l’umidità atmosferica; Anemometro per misurare la velocità del vento; Banderuola per misurare la direzione del vento; Pluviometro per misurare la quantità di pioggia caduta. Ovviamente non siamo esperti in meteorologia e quindi il nostro piccolo investimento, frutto di una donazione di un nostro Socio, è da considerarsi “casalingo”. Abbiamo però scoperto che a Cesano esiste un’altra stazione meteo perfettamente funzionale. Sappiamo anche che su Roma e Provincia ne esistono a decine. Se solo queste informazioni venissero pubblicate in tempo reale da ogni una di queste stazioni, avremmo una chiara previsione di quello che potrebbe accadere. Mi rivolgo dunque a voi lettori di VCB: perchè non monitorare queste strumentazioni su un’unico portale facendo confluire periodicamente tutte queste informazioni? In fondo anche il Cittadino è parte integrante del Sistema Protezione Civile.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome