Home ATTUALITÀ Prima Porta, bomba carta contro hotel Flaminius

Prima Porta, bomba carta contro hotel Flaminius

carabinieri-notte.jpgA quanto si apprende, nel corso della serata di ieri, martedì 4 febbraio, un gruppo di persone appartenenti a un partito di destra, parrebbe Fratelli d’Italia, esponendo uno striscione con la scritta “Marino amico degli zingari”, ha tenuto una manifestazione a Prima Porta, davanti l’hotel Flaminius. Nel corso della stessa è stata tirata una bomba carta contro i vetri dell’albergo nel quale sono ospitati anche bambini.

Fortunatamente solo un gran spavento, non si registrano infatti feriti.

Sul posto sono giunti subito i Carabinieri e il presidente del XV Municipio, Daniele Torquati.
Ulteriori informazioni sull’episodio nel corso della giornata.

L’hotel Flaminius, ubicato in via Frassineto, è stato al centro delle polemiche per l’intera giornata di ieri. Nello stesso infatti erano state trasferite una cinquantina di persone, fra le quali una dozzina di bambini, costrette ad abbandonare le loro case di Prima Porta perchè inagibili. Inizialmente erano state ospitate nella parrocchia di via de la Giustiniana, poi da lì all’albergo, dotato di maggiori comodità.

Ma ospiti della stessa struttura anche alcune famiglie di nomadi e la convivenza è diventata subito difficile. Si è sparsa la voce che fossero anche loro vittime dell’alluvione ma dotati di una corsia preferenziale in quanto ricoverati in albergo ancor prima degli abitanti di Prima Porta. Poi si è saputo invece, così ci viene riferito, che stavano lì da molto prima del nubifragio e che provengono dal campo Casilino.
L’equivoco, amplificato dai media, è servito ad accendere gli animi fino ad arrivare alla manifestazione di ieri sera conclusasi con la bomba carta.

Ulteriori informazioni sulla situazione a Prima Porta nel corso della giornata. (red.)

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome