Home ATTUALITÀ Roma Nord sotto il diluvio: strade chiuse allagamenti traffico impazzito

Roma Nord sotto il diluvio: strade chiuse allagamenti traffico impazzito

Fortissime raffiche di vento per un paio d’ore. Poi tuoni e fulmini. E poi il nubifragio. E’ da circa le 3 di questa notte che abbondanti piogge stanno cadendo su Roma causando allagamenti, chiusura di strade, blocchi alla circolazione. Numerosi gli interventi da parte dei vigili del fuoco e della Protezione civile. Tutta Roma Nord in fortissima difficoltà e secondo le previsioni meteo l’ondata di maltempo continuerà per le prossime ore.

E diamo inizio al bollettino delle primissime in ore. Al termine di questo articolo i successivi aggiornamenti della situazione.

Alla prime luci dell’alba una frana di materiale fangoso è finita sulla carreggiata interna del Grande Raccordo Anulare tra gli svincoli di Casal del Marmo e Cassia.

Il Lungotevere e diverse strade sono allagate.
Metropolitana: chiuse le stazioni Flaminio Lepanto e Ottaviano della metro A E’ attivo un bus sostitutivo tra Ottaviano e Flaminio.

Via della Giustiniana e Via Veientana Nuova in direzione Prima Porta chiuse, sospesa la linea 033

Cassia Bis, in direzione Roma, dall’ingresso di Cesano un lungo serpentone di auto ferme.

Ferrovia Roma Nord: chiusa la stazione La Celsa e Acqua Acetosa in direzione Flaminio, i treni transitano senza fermarsi.

Tangenziale: allagamenti tra via Salaria e via dei Campi Sportivi, si cammina a passo d’uomo. Pochi minuti fa la tangenziale è stata chiusa dalla rampa di Tor di Quinto in avanti, in direzione Piazzale Clodio.

Via Due Ponti chiusa in ambedue le direzioni all’altezza del sottovia per la Flaminia completamente allagato.

Acqua alta anche in via Flaminia, nei pressi del XV Municipio. La consolare è stata chiusa fino a Tor di Quinto.
In un’abitazione seminterrata c’è un metro di acqua. Abbiamo ricevuto la richiesta di aiuto dal proprietario. Mezzi della Protezione Civile dovrebbero già essere sul posto.

Labaro semiparalizzato, diversi allagamenti isolano tutta la zona. Il sottopasso che porta alla Flaminia è chiuso, il traffico impazzito, tutte le auto si riversano sul GRA. Per uscire da Labaro in tanti si stanno dirigendo verso Colli d’Oro ma si cammina a passo d’uomo.

Ci viene riferito, ma è ancora da verificare, che in zona Labaro sia avvenuto un incidente tra un mezzo Atac e uno scooter con conseguenze drammatiche per il centauro. Ci auguriamo che sia una falsa notizia.

A Prima Porta la situazione non è diversa. In via Valle Muricana ci riferiscono acqua alta, pare alla fine di via Concesio siano saltati i tombini. I Vigili del Fuoco sono già sul posto. Chi proviene da fuori Roma o chi tenta d’uscire da Prima Porta viene dirottato sul GRA in quanto la Flaminia è impraticabile.

Preoccupazioni fortissime per la marana di Prima Porta. In via Dalmine si teme che i tombini possano non reggere e che si allaghino le cantine, i piano terra e i negozi. Questo fino a mezz’ora fa. Ci telefonano per avvertirci che la marana sta esondando.

Fabrizio Azzali

Ecco gli aggiornamenti di venerdì 31 gennaio

ALTRI AGGIORNAMENTI clicca qui

FRANA IN VIA CASSIA leggi qui

PONTE MILVIO ALLAGATO clicca qui

MESSI IN SALVO CON LE BARCHE leggi qui

SINDACO MARINO A PRIMA PORTA clicca qui

SOTTO CONTROLLO MARANA DI PRIMA PORTA leggi qui

SI TEME PER IL TEVERE clicca qui

NON PARCHEGGIATE SUI TOMBINI! leggi qui

Per la cronaca di sabato 1 febbraio clicca qui

Visita la nostra pagina di Facebook

8 COMMENTI

  1. Nel 2012 per la nevicata straordinaria gli attuali governanti ieri all’opposizione chiesero le dimissioni del sindaco, oggi che fanno tacciono?Roma è paralizzata, da nord a sud da est a ovest. Che bella capitale, che organizzazione perfetta, complimenti a tutti, e chi ci rimette sono sempre i cirtadini

  2. IL Comune di ROMA oggi lo possiamo dire con certezza che sta facendo acqua da tutte le parti, e non venisse a dire il presidente Torquati se il municipio nostro e sotto acqua e solo colpa della precedente amministrazione ,o meglio ancora sono calamita’ eccezionali ,perche’ il tempo di pulire le catidoie c’e lo hanno avuto ,e questo dimostra ancora la cattiva gestione di questa amministrazione e dico questa amministrazione incapace ma solo capace di fare annunnci. Spero vivamente che l’opposizione faccia sentire la NOSTRA voce attraverso un ORDINE DEL GIORNO da portare in consiglio municipale invitando tutti i cittadini in modo particolare quelli di prima porta labaro che oggi hanno subito l’ennesimo danno esprimendo la nostra solidarieta’ ma soprattutto chiedere al campidoglio fondi urgenti per ripristinare la situazione che si e’ venuta a creare da questa amministrazioone ripeto INCAPACE.

  3. Credo che zone come Prima Porta dovrebbero avere un trattamento di manutenzione preventiva costante e straordinaria sui tombini e sugli sfoghi d’acqua piovana.
    Il risparmio delle spese di amministrazione si fanno anche in questo modo, perchè una corretta prevenzione farebbe risparmiare tanti soldi in più nelle casse dello stato che gli interventi fatti post-alluvioni.

  4. il Sindaco MARINO invece di pensare allo stato in cui versanoi Municipi pensava anche alla nuova nomina del Comandante dei vigili urbani, al cambio dei vertici AMA . MI sorge una domanda spontanea ma a Roma centro dove la pedolonizzazione e al via, avranno pulito le catidoie per questa pioggia eccezionale per altro prevista da una settimana? altrimenti lo dicano pure che i romani si preparono e andranno dal SINDACO per chiedere dei Gommoni.

  5. TORQUATI-RIBERA “
    …I primi ad intervenire sul posto sono stati i vigili urbani. Insieme abbiamo allertato l’Ama, che ha portato sul posto il sale, e la Protezione Civile, giunta con un mezzo spargisale. Nel frattempo gli operatori Acea hanno provveduto alla chiusura della perdita. Con questo intervento congiunto e immediato abbiamo scongiurato il pericolo per la sicurezza della viabilità che, altrimenti, questa mattina avrebbe coinvolto i cittadini del nostro territorio….”
    Sapete fare solo comunicati stampa….”chiacchere e distintivo…!!! “

  6. Ricordo la nevicata e l’organizzazione avuta dalla vecchia amministrazione, che avevano formato una class action per uscire dai disagi.svolgendo tutte le attivita’ di soccorso in modo straordinario…avete lasciato la strada vecchia per la nuova …ora sapete tutti cosa avete trovato. l’.incapacita’ di governare il piu’ grande Municipio di Roma!

  7. Labaro
    Nessuno ha parlato di quello che è successo nella tenuta Cartoni tra via veientana vetere e GRA, dove in 20 minuti è andato tutto sott’acqua, la strade che porta al Sant Andrea, sulla Flamina , Grottarossa è stata inghiottita mentre le macchine si fermavano, tutta la zona sembrava il Tevere, e nonostate la famiglia che abita nella tenuta abbia chiamato soccorsi non si è visto nessuno….c’era tanta gente che fotografava, l’evento….la maranella che passa prorpio li in mezzo è diventato un fiume e portava giu di tutto…alberi, tronci e altro…..quelle persone e molti altri non hanno avuto soccorso per niente….!!!!!!!

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome