Home ATTUALITÀ I violini della Shoah all’Auditorium

I violini della Shoah all’Auditorium

Un evento di grande portata simbolica si terrà questa sera alle 20 nella Sala Sinopoli dell’Auditorium dove rivivranno i violini sopravvissuti alla Shoah. Un concerto a ingresso gratuito organizzato per non dimenticare e per trasmettere un messaggio di dialogo attraverso il linguaggio della musica. Per l’occasione suoneranno insieme, per la prima volta in Italia, dodici violini e un violoncello sopravvissuti alla Shoah, ciascuno con la sua storia drammatica, ritrovati e restaurati dal liutaio israeliano Amnon Weinstein.

Ci sarà il violino che faceva parte di una delle orchestrine di Auschwitz che accompagnavano i deportati nelle camere a gas, quello che fu gettato da un treno in viaggio verso i lager, e venne raccolto e conservato da un contadino polacco; ci saranno i violini dei musicisti ebrei che nel ‘36 lasciarono la Germania per andare a formare l’Orchestra Filarmonica della Palestina (poi di Israele) voluta fortemente da Toscanini e Huberman per salvarli dalla deportazione; i violini decorati con la Magen David (la Stella di David) che accompagnavano i suonatori ambulanti di musica klezmer; quelli che viaggiarono con i rifugiati alla volta degli Stati Uniti e furono nascosti nelle soffitte per dimenticare l’orrore.

La voce narrante dell’attrice Manuela Kustermann racconterà al pubblico le commoventi storie dei violini, storie diverse, origini diverse e diverse religioni per trasmettere un unico messaggio di vitalità e di speranza nel linguaggio universale della musica, in un momento ideale di dialogo e fratellanza.

Il concerto, ideato e organizzato dalla giornalista Viviana Kasam, presidente di BrainCircleItalia, con Marilena Citelli Francese, è aperto a tutti e gratuito, e sarà diffuso in diretta televisiva da Rai 5 e in web streaming in tempo reale, in modo da poter raggiungere il pubblico in tutto il mondo e renderlo partecipe del messaggio di unione e pace che vuole trasmettere.

L’evento, che si tiene per il sessantanovesimo anniversario della liberazione dei deportati da Auschwitz, è organizzato dall’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane assieme all’Università Ebraica di Gerusalemme e all’Associazione BrainCircleItalia, sotto l’egida della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Ingresso gratuito fino a esaurimento posti. I biglietti possono essere ritirati a partire dal 19 gennaio presso l’infopoint dell’Auditorium.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome