Home ATTUALITÀ Fleming, si getta dalla finestra mentre lo arrestano

Fleming, si getta dalla finestra mentre lo arrestano

si-getta.jpgE’ scattata all’alba di oggi una vasta operazione anti-camorra che ha portato all’arresto di 90 persone in Campania, Toscana, Lazio. In manette persone accusate di far parte del clan di camorra dei Contini. Uno dei destinatari delle ordinanze di custodia cautelare, all’arrivo delle forze dell’ordine si è gettato dalla finestra ed è morto. Il fatto è accaduto a Collina Fleming.

L’uomo, Giuseppe Cristarelli, 43 anni, era un imprenditore di origini campane che abitava in via Guido Banti, alle pendici di Collina Fleming. Alle forze dell’ordine che gli notificavano il provvedimento ha detto di sentirsi male e di voler prendere un bicchiere d’acqua. Invece ha aperto la finestra e si è lanciato nel vuoto. E’ deceduto sul colpo. Sul posto sono ora in corso accertamenti da parte degli agenti della Squadra Mobile della Capitale.
Nel frattempo, a seguito del suicidio, la Direzione nazionale antimafia, che ha coordinato l’operazione con le Direzioni distrettuali di Napoli, Roma e Firenze, ha deciso di annullare la conferenza stampa.

L’inchiesta è la più vasta realizzata finora sul clan ‘Contini’, ritenuto dagli investigatori fra quelli egemoni a Napoli e riguarda, in particolare, le operazioni di reinvestimento dei proventi economici di gruppi camorristici in imprese e operazioni economiche a Napoli e in altre zone della Campania, a Roma e in Toscana, in particolare a Viareggio.

A Roma sono stati sequestrati ben 25 locali ristobar tra cui la catena “Pizza Ciro”, appartenenti ai tre fratelli Righi, a Roma dagli anni ’90 e riconducibili al clan Contini.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome