Home ATTUALITÀ XV Municipio, PD-SEL-Lista Civica: “Assenza centrodestra palese disinteresse per il Municipio”

XV Municipio, PD-SEL-Lista Civica: “Assenza centrodestra palese disinteresse per il Municipio”

La seduta di ieri, nel Consiglio del XV Municipio, ha registrato una scarsa presenza dell’opposizione. Oltre al M5S, l’insieme del centro destra, che conta ben otto componenti, a un certo punto della giornata era rappresentato da un solo consigliere. Contro questa assenza, che a loro dire denota “un palese disinteresse per il Municipio”, si scagliano in una nota i capigruppo della maggioranza.

Marco Paccione del PD, Alessandro Pica di SEL e Sara Martorano della Lista Civica per Marino così dichiarano.

“L’assenza dei Consiglieri di NCD, FI e del Gruppo Misto durante la maggior parte dei lavori di oggi della seduta di Consiglio e, con poche eccezioni, anche durante alcune precedenti sedute è la palese manifestazione di disinteresse per il Municipio e per le proposte in discussione. È un peccato per la mancanza di un contributo e di un confronto con l’opposizione sui temi e i documenti in discussione, che potrebbero solamente giovare alla qualità del lavoro di quest’aula”.

“Dispiace doppiamente – concludono – per i cittadini che hanno deciso di sostenere e votato le forze di opposizione e che con questo atteggiamento non vengono rappresentati in maniera adeguata.”

Visita la nostra pagina di Facebook

8 COMMENTI

  1. Io non capisco: di che vi lamentate? Se l’opposizione c’è, propone la potatura di alberi in altri comuni! Quindi…di quale “mancanza di contributo” al dibattito andate cianciando??
    Ma per favore!..siete più criticabili voi, che perdete tempo a fare comunicati sterili e inutili!

  2. Bastava vedere gli ordini del giorno proposti per capire l’inutilità della convocazione.discutere sui bagni della scuola di san godenzo significa solo perder tempo quando una manutenzione straordinaria si fa senza discutere assumendosi le responsabilità di amministratori,Parlare dopo che i buoi sono scappati come nel caso del parco marta russo è l’ennesima situazione italica dove le colpe vengono diluite nel nulla.Creare un albo delle associazioni femminili che va ad aggiungersi a quello delle associazioni culturali a quello delle associazioni sportive a quello delle associazioni generiche è il solito sovrapporsi burocratico che all’atto pratico non serve a nulla.L’utilizzo degli spazi della sede municipale è solo un atto amministrativo che non ha bisogno di una discussione politica.Quindi in conclusione invito i capogruppo della maggioranza ed opposizione ad evitare sterili strumentalizzazioni ma ha proporre ordini del giorno sui reali problemi del municipio.

  3. Trovo sinceramente ridicolo che l’opposizione… scusate la maggioranza…. non abbia niente da dire se non “urlare” parole senza senso e errate…

    Sono ormai numerosi i Consigli in cui non si discute spesso di argomenti che non hanno alcun rilievo per il nostro territorio… nonostante giacciano nelle commissioni decine di documenti del NCD che la maggioranza non vuole far arrivare in Consiglio… parliamo di documenti dei primi di novembre…

    Martedì il NCD, il PDL e il gruppo misto (che insieme contano al massimo 7 elementi) erano presenti in aula con 5 consiglieri per discutere degli argomenti realmente importanti (rifacimento bagni s. godenzo) per poi lasciare l’aula in quanto erano previsti altri argomenti di risibile fattività.
    Da sottolineare che gli unici due assenti erano assolutamente ben motivati: è noto a tutti che la Cons. Foglietta ha subito un importanto intervento chirurgico i primi di gennaio ed è in convalescenza, mentre un altro consigliere aveva una visita medica….

    Fa sorridere, infine, che stranamente nell’opposizione non venga citato il gruppo di Fratelli d’Italia….

  4. concordo con lei Erbaggi da quello che leggo ogni volta che vi riunite parlate sempre del niente ma guardi che anche aggiustare dei bagni è normale amministrazione , che bisogno c’è di discuterne serve una volontà politica per sturare lavandini e rimettere mattonelle ? .

  5. Aggiungo una sola cosa rispetto a quanto detto, ce ne sarebbero di cose da dire…, forse è meglio non dare importanza ad argomento di così basso profilo. A Dicembre 2013, a seguito della convocazione del Consiglio per il riconoscimento del debito fuori bilancio di oltre 1 milione di Euro sul Sociale (tema veramente importante che meritava di essere discusso e approfondito), proprio i consiglieri di maggioranza, quelli che nel comunicato su esposto parlano di confronto e contributo delle opposizioni, hanno presentato la richiesta di sospensione del dibattito prima dell’inizio del Consiglio. In quell’occasione che c’era veramente bisogno di confronto, purtroppo non c’è stata nessuna discussione. Abbiamo vissuto un’atmosfera veramente surreale, nonostante eravamo stati chiamati per il consiglio, facevamo tutti le comparse, nessuno poteva intervenire. Perché due Consigli di seguito per parlare del Ministro Cecile Kyenge? …. Intanto gli atti che trattano di questioni di competenza del Municipio sono bloccati nelle commissioni con la giustificazione che bisogna valutare, approfondire, capire, accertare… Da quale pulpito viene la predica… ormai siamo veramente al ridicolo.

  6. Se occuparsi di violenza sulle donne, quando nella nostra città e nel nostro Municipio lo scorso anno sono quasi raddoppiati i casi di violenza su donne, di tutelare il parco Marta Russo dall’essere invaso da camion e giostre,di tutelare i cittadini in difficoltà nel mantenere una casa, di chiedere di rispettare il referendum sull’acqua x evitare che a molte famiglie del municipio non venga staccata l’acqua, aprire il Municipio a tutti i cittadini che vogliano organizzare eventi culturali ,riteniate che non sia importante per la vita del Municipio e dei cittadini del Municipio abbiamo idee completamente diverse riguardo il bene comune.
    Cordialmente con rispetto
    Alessandro Pica

  7. Pica, sospettavo fortemente che dietro il comunicato ci fosse la Sua iniziativa intelligente: il Suo intervento, qui sopra, me ne dà conferma.
    Solo una cosa: mi auguro che, per una prossima volta, Paccione stia più attento ed eviti di farsi coinvolgere in iniziative poco utili. Almeno lui – tra i tre firmatari- mi sembra quello più in grado di rendersi conto della inopportunità di un comunicato come quello di cui stiamo discutendo.

  8. @Daniela non parliamo di “sturare” dei bagni ma di rifarli perchè ormai l’intervento tappabuchi è insufficiente…. ad oggi funziona un bagno su 3 piani!!!

    @Pica abbiamo idee diverse su cosa è utile DIRETTAMENTE sul territorio…

    1 – c’era un atto sulla violenza sulle donne? a me risulta l’istituzione di un sottogruppo dell’albo delle associazioni (già inutile di per sè) e basta…
    2 – tutelare il parco marta russo? basta non autorizzare certe manifestazioni…. non serve un atto del consiglio….
    3 – la mozioni sugli sfratti non ha alcuna pratica utilità se non decide in maniera analoga il Comune… ergo è fumus….
    4 – idem come sopra per l’acqua bene comune…

    quando parlo di utilità diretta intendo cose su cui il Municipio possa decidere e/o operare.

    @Diamante mi domando anche io perchè Paccione vada appresso agli altri… mah…

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome