Home ATTUALITÀ Le colonne sonore di Walt Disney al teatro Cassia

Le colonne sonore di Walt Disney al teatro Cassia

film-disney.jpgLunedì 6 gennaio, alle 17, buona musica per grandi e piccini con le “Colonne sonore di Walt Disney” suonate dall’orchestra da camera della città di Fondi, sotto la direzione di Gabriele Pezone, al Teatro Cassia di via S. Giovanna Elisabetta 69. L’ingresso è gratuito. È l’ultimo appuntamento della rassegna musicale organizzata dalla “Smailers onlus” con il contributo dell’Assessorato alla cultura del XV Municipio tenutasi in dicembre nei teatri presenti sulla Cassia.

Visita la nostra pagina di Facebook

3 COMMENTI

  1. Scusate, con il contributo della vecchia giunta con la sig.ra Costantini consigliera municipale e direttrice artistica del teatro? Nessuno ravvisa un bel conflitto di interessi?

  2. Beh, quando si vuole essere maligni a tutti i costi a volte si sbaglia cara Monica.
    Se tu avessi letto bene avresti visto che si tratta di una rassegna musicale realizzata da una onlus nei teatri di via Cassia, quindi il finanziamento non è andato al teatro che certamente non poteva essere escluso dalla onlus solo perchè la signora Costantini ne è direttrice artistica ! Credimi te lo dice una che è sempre critica, stavolta hai sbagliato di grosso !! Ciao.

  3. Gentile Monica,
    il contributo della “vecchia giunta” cui fa riferimento e di cui facevo parte come assessore alla Cultura, (circa 1.500 euro se ricordo bene) è stato concesso, tramite un bando di gara pubblico (bei tempi…..!!!) cui hanno partecipato circa 60 associazioni culturali, valutato da una commissione di esperti (tra cui il Presidente della casa del Jazz, il Direttore delle Biblioteche di Roma, il Dirigente dell’ufficio Cultura della Provincia di Roma – quella di Zingaretti…. – e funzionari dell’Amministrazione Comunale) e affidato in base ad una graduatoria di merito stilata su valutazioni di congruità economica, di curriculum ma anche – e soprattutto – della valenza culturale.
    E’ stato concesso alla associazione culturale “Smallers Onlus” (che non c’entra niente con Costantini) che ha deciso di svolgerlo al Teatro Cassia (di cui Costantini è Direttore Artistico), ritengo in base alla capienza, alla previsione di partecipanti e alla gratuità.
    L’Associazione avrebbe potuto farlo al Teatro VI Miglio (Stabile del Giallo), all’Auditorium Due Pini, al Teatro Patologico, al Teatro delle Sedie, al GranTeatro (quello dei 2 eventi a 40.000 euro affidato “direttamente dalla Giunta Torquati, per intenderci) o in qualsiasi altro luogo dove abitualmente si svolgono gli spettacoli e gli eventi culturali del Municipio.
    Trattandosi di evento gratuito, personalmente non ravviso alcun conflitto d’interesse.
    Marco Perina

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome