Home ATTUALITÀ Cassia, Stabile del Giallo: siete pronti a svelare il mistero?

Cassia, Stabile del Giallo: siete pronti a svelare il mistero?

Lo Stabile del Giallo, in via al Sesto Miglio 78, ospiterà dal 7 dicembre al 26 gennaio, “Flemming”, il secondo spettacolo della stagione 2013/14. Partorita dalla mente scintillante di Sam Bobrick e diretta da Raffaele Castria, la rappresentazione interattiva promette di intrigare gli spettatori con la sua miscela di brividi, sussulti e risate. Henry Flemming, annoiato dalla sua vita mondana, decide di diventare detective. Sua moglie e i vicini inorridiscono: il soggiorno di casa Flemming si è riempito di corpi!

Sulla scia di “Cluedos” e di “Funerale con Delitto” si rinnova, dunque, allo Stabile del Giallo la tradizione dello spettacolo interattivo. Questa volta Raffaele Castria ha puntato su un testo brillante scritto da Sam Bobrick, l’ottantenne commediografo e sceneggiatore nato a Chicago cui si devono numerose pièces teatrali, molti telefilm come “Vita da Strega” e un paio di episodi dei “Flinstones”.

“Flemming” si presenta come uno spettacolo esilarante ed irriverente, in bilico fra la commedia, il cabaret e il gioco; si annuncia come una rappresentazione ricca di mistero, suspense e umorismo, godibile anche per chi deciderà solo di assistere.
Sì, perché lo spettatore, alle prese con un enigma intricato, potrà risolvere il mistero analizzando e interpretando gli indizi e l’evolversi della vicenda, diventando così parte integrante della rappresentazione.

Lo spettacolo, che si configura come una parodia dei film noir degli anni quaranta e cinquanta, narra la storia di Henry Flemming, un uomo ricco ed annoiato che decide di trasformarsi in investigatore. Il soggiorno di casa Flemming inizia a riempirsi di corpi….

Come ha detto Raffaele Castria a VignaClaraBlog.it, “la lettura di ‘Flemming’ è stata una vera e propria folgorazione! Quando il testo è apparso sulla mia scrivania l’ho divorato, poi l’ho subito fatto leggere ai miei soci e, dopo una settimana solamente, avevo già acquisito i diritti! È davvero raro leggere una commedia così divertente e intelligente, e perfetta per noi. Ho immediatamente pensato di renderla interattiva e l’ho messa in stagione. È sorprendente che questo spettacolo non sia stato mai messo in scena in Italia: evidentemente dalle nostre parti c’è ancora distrazione e provincialismo…spero che ricalchi il successo di ‘Cluedos’.”

Siate, dunque, di nuovo i benvenuti al Teatro Stabile del Giallo, dove i brividi e la suspense, l’umorismo e l’interattività, oltre ad una squisita ospitalità, sono di casa.

Giovanni Berti

riproduzione riservata – proprietà EdiWebRoma

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome