Home ATTUALITÀ XV Municipio, Torquati: “Bilancio approvato nonostante pessima figura opposizione”

XV Municipio, Torquati: “Bilancio approvato nonostante pessima figura opposizione”

A distanza di ventiquattr’ore dall’approvazione del Bilancio, giunta dopo quasi 30 ore di dibattito e tre giorni di Consiglio, Daniele Torquati, presidente del XV Municipio, dice la sua, stigmatizzando in particolare la fase conclusiva nella quale il voto è avvenuto fra urla e schiamazzi. “In tutto questo tempo – scrive in una nota – abbiamo cercato di dare spazio all’opposizione che si è presentata in Aula con oltre 3700 ordini del giorno, alcuni dei quali per richiedere potature di strade senza alberi e rifacimenti di strade addirittura del Comune di Nettuno”.

“Si è trattato non un contributo dal centrodestra, ma di una presa in giro non solo per l’Aula ma soprattutto per i cittadini del nostro Municipio. Sono orgoglioso della tenuta della maggioranza che per ore non ha ceduto alle provocazioni di chi ha dimostrato, negli anni, non solo l’incapacità di amministrare il nostro territorio, ma soprattutto la totale mancanza di onestà intellettuale.”

“Ricordo che chi oggi ci fa la morale e grida allo scandalo – continua il Presidente – non solo ci costringe ad approvare il bilancio di previsione del 2013 alla fine dell’anno, ma ha lasciato questo territorio con i servizi essenziali alla persona scoperti addirittura da luglio con capitoli di spesa, come l’assistenza alloggiativa, vuoti addirittura da Gennaio scorso”.

“L’epilogo è stato più disdicevole dell’intera discussione: l’aula è stata costretta a votare tra le urla di chi chiedeva di continuare a votare gli ordini del giorno farsa. Il comportamento di PdL e Forza Italia ha dimostrato tutta l’inconsistenza di chi prima governava con prepotenza e oggi vuole continuare a fare opposizione in questo modo minacciando in modo grave addirittura il Presidente del Consiglio e il Direttore del Municipio di denunce per abuso d’atti d’ufficio”.

“Siamo consapevoli che questo bilancio è un vero e proprio bilancio di emergenza che serve ad arrivare a fine anno: sul Sociale siamo riusciti a correre ai ripari anche e soprattutto grazie all’impegno della Giunta Marino. Siamo però anche consapevoli – conclude il Presidente Torquati – che nel più breve tempo possibile dobbiamo iniziare a parlare del prossimo esercizio di bilancio nel quale abbiamo bisogno di mantenere la spesa del sociale, dare priorità alle opere pubbliche, ma soprattutto alla manutenzione degli edifici scolastici che da anni sono abbandonati a loro stessi”.

Visita la nostra pagina di Facebook

7 COMMENTI

  1. Si è votato in stato d’urgenza il Bilancio preventivo del 2013 … (sic) ! Nessuno sbaglio di date. Si doveva approvare un anno fa e non è stato fatto. Per evitare IL COMMISSARIAMENTO si è votato questo recupero. poteva essere un momento per discutere di priorità di confronto sui programmi ? Purtroppo il centro destra in tutta la città ha scelto l’ostruzionismo e lo scontro polemico non l’analisi responsabile con proposte sensate. Ne sono testimonianza gli ordini del giorno e gli emendamenti proposti. E se si vuole lo scontro e la guerra fine a se stessa si perde il senso della realtà. Si apre ora il dibattito sul preventivo per i l 2014 e spero si possa lavorare al meglio per difendere i diritti del nostro territorio : con maggior decentramento decisionale e di gestione affidata ai Municipi e con maggiori risorse per gestire non eterne emergenze ma una strategia di sviluppo locale che migliori le condizioni di vita (penso alla mobilità, ai servizi sociali, alla formazione, alla promozione dell’imprenditorialità locale, alla cultura e allo sport) dei 158 mila abitanti del XV municipio.

  2. mi scusi sig. Pira ma il centrodestra non ha scelto l’ostruzionismo… è stato costretto a farlo…
    si chiede la collaborazione e poi si porta in aula il parere del consiglio già lunedì con i documenti che arrivano giovedì pomeriggio nelle mani dei consiglieri e la commissione convocata venerdì e lunedì mattina alle 9…. il PDL aveva solo chiesto di avere due giorni in più e di votare mercoledì ma gli ordini del GRANDE SOVIET erano tassativi….
    la collaborazione non la si può volere solo quando si sta con l’acqua alla gola ma sempre… in questi mesi ho provato ad essere costruttivo ma sono stato riccamente preso in giro da questa maggioranza… che predica bene ma razzola male…

  3. Concordo pienamente con quanto dichiarato dal collega Erbaggi.
    Avevamo chiesto 2 giorni in più per convocare in commissione Bilancio i settori del municipio più interessate all’argomento come ad esempio il responsabile dell’Ufficio tecnico e le due P.O. dei Servizi Sociali.
    La maggioranza ha preferito non ascoltare e fare la forzatura con i numeri alla mano.
    Aggiungo che tale comportamento di imporre il gioco sono ormai 4 mesi che viene praticato dai nuovi governanti.
    Noi avevamo chiesto maggiore discussione nelle commissioni, c’è stata negata, quindi siamo stati costretti ad utilizzare lo strumento dei 3753 ODG per creare il dibattito direttamente in Consiglio. Abbiamo ottenuto 30 ore di discussione in 3 giorni, prendendo un solo gettone di presenza. Abbiamo fatto una sana discussione di politica, amministrazione e ripasso delle varie problematiche del territorio.
    Purtroppo la sinistra è andata fuori dalle righe, devo dire in modo eccessivamente arrogante, calpestando il regolamento Municipale e Comunale.
    Purtroppo, i nuovi governanti sono partiti male dall’inizio, già da quando il Presidente Torquati ha partecipato alla riunione dei Capigruppo sostenendo a più riprese che il piano Investimenti in questo Bilancio non cera. Con tale falsità ha preso in giro tutti i gruppi politici del municipio, mostrandosi persona poco idonea a ricoprire il ruolo che ricopre. Dopo circa due ore di discussione è uscito fuori il Piano Investimenti. Poi abbiamo capito tutto, cercava in tutti i modi di nasconderlo solo perché il nostro municipio era l’unico che non era presente nello stesso, depennato addirittura in legenda sotto la voce Strutture Territoriali, dove l’ultimo municipio è il XIV.
    Purtroppo ho notato che troppo spesso il Presidente del municipio racconta cose non vere, come ad esempio dire che Giacomini nel bilancio 2012 aveva nel suo centro di costo 400.000,00€ (erano solo 180.000,00€ di cui 50.000,00 per l sicurezza ed un’altra parte per manutenzione edifici) e che lui aveva ottenuto un taglio di 6.000.000,00€ perché aveva rinunciato ai fondi della presidenza. Altra falsità viene detta ai cittadini quando sostiene che abbiamo presentato 3700 ODG per le potature. Gli ODG per le potature erano 600 e sono stati ritirati nel consiglio di Martedì.
    Altra falsità viene detta quando sostiene che il bilancio 2013 serve per pagare le spese dei mesi passati ed arrivare a fine anno. Falso! Entro il 16 Dicembre 2013 devono essere impegnati i fondi, gli appalti sono operativi e utili per il 2014. Non a caso oggi stiamo usufruendo degli appalti di supporto finanziati nel 2012 e la nuova maggioranza con gli uffici si è già attivata per prorogarli fino ad Aprile 2014. Perché allungare questi appalti quando dovrebbero essere chiusi a fine anno? Semplice, perché siamo l’unico municipio che ha avuto un taglio del 40,10€, siamo passati nella manutenzione strade dal circa 4.600.000,00€ del 2012 a 800.000,00€ del 2013, quindi è opportuno tenersi il “tesoretto” che la vecchia amministrazione ha lasciato il più possibile, almeno fin quando si può (Aprile 2014). Però sottolineo ancora una volta che sono fondi del 2012 che possono essere utilizzati fino al 2014. E’ per questo motivo che non si può credere alla barzelletta del “manca solo un mese alla fine dell’anno quindi va bene subire il taglio”.
    Per ultimo, anche se avrei ancora tante cose da dire, aggiungo che questo bilancio non è stato fatto prima per due semplici motivi: 1) perché il bilancio 2012 è stato approvato a fine Novembre 2012 per colpa dei famosi “120.000” ODG presentati dalla sinistra; 2) perché nel 2013 il Consiglio Comunale dell’Amministrazione Alemanno è stato operativo per soli 3 mesi, Gennaio – Febbraio – Marzo. I primi di Aprile si è entrati nel periodo elettorale. Ricordo che in questi 3 mesi ci sono state sia le elezioni Regionali, sia le elezioni Politiche.

  4. @Erbaggi, @ Mocci – si è volutamente cercato lo scontro, si sono alzati i toni e ha prevalso non un sereno confronto sui contenuti ma un braccio di ferro poco utile per il bene del nostro Municipio. Non sono così di parte da non capire che quando ciò succede gli eccessi e le diverse interpretazioni procedurali diventano la norma e non prevale più la razionalità. Auspico che per il bilancio del 2014 si possa fare un confronto costruttivo nelle Commissioni e in Consiglio per difendere i diritti del territorio e presentarsi con proposte credibili e ben elaborate per risolvere problemi. La campagna elettorale è finita e toni meno arroganti e fondamentalisti aiuterebbero tutti a fare meglio. E sottolineo il tutti ribadendo che in Consiglio non è fatto da tifoserie dove agli amici si concede e perdona tutto (anche i torti)e agli avversari non si concede nulla neanche quando hanno qualche ragione…

  5. @ Sig. Pira, se la campagna elettorale è finita, allora informi di ciò il suo presidente del municipio, perché nel suo intervento di giovedì in aula non sembrava proprio… o non l’ha ascoltato??? l’opposizione aveva solo chiesto due giorni per approfondire, lo scontro è stato cercato nel negare tale proroga, cerchiamo di essere onesti…

  6. @Ferri : ci sono state 30 ore di Consiglio non è il tempo che è mancato… La mia preoccupazione è che non serve a nessuno ripetere scene di urla, insulti, accuse reciproche, minacce … in cui non si capisce nulla e non si approda a nulla di positivo per i cittadini che non capiscono il perché di certe farse e ripetono il triste risultato di allontanarsi dalla politica e dai partiti.

  7. @ Pira, quando parla di insulti, dovrebbe anche dire chi ha iniziato additando l’opposizione di mancanza di dignità, e dovrebbe invece preoccuparsi di una presidente del consiglio municipale che non riesce proprio ad essere super partes e che non sa gestire l’assemblea.
    Ora a mente fredda siamo tutti bravi ad indignarci, ma se oggi l’attuale opposizione accusa la maggioranza di mancanza di democrazia e trasparenza, allora significa che questa si sta comportando come la vecchia opposizione di sinistra accusava i vecchi amministratori.
    D’altronde questo comportamento da soviet supremo è stato applicato in tutti i municipi romani, ciò significa che c’era un ordine di scuderia ben preciso… ed ora lei vuole fare i bei discorsi da buon padre di famiglia… mahhhh

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome