Home ATTUALITÀ XV Municipio, bilancio approvato fra urla e schiamazzi

XV Municipio, bilancio approvato fra urla e schiamazzi

Consiglio XV BilancioE’ finita alle 13.30 di oggi la lunga maratona nel XV Municipio, il bilancio del Comune ha tagliato il traguardo. E’ stato approvato dal solo centrosinistra fra urla, schiamazzi, espulsioni, proteste, insulti fra maggioranza e opposizione che già minaccia denunce per abuso d’atti d’ufficio piuttosto che ricorsi al TAR per chiedere l’annullamento della votazione. Una brutta pagina, una delle più brutte degli ultimi anni.

Tutto aveva avuto inizio lunedì mattina, con una vera e propria corsa contro il tempo, perché l’ok del Municipio al bilancio approvato dalla Giunta Marino doveva pervenire in Campidoglio entro domani, venerdì 15 novembre. E si è capito subito che non sarebbe stata una passeggiata quando da parte dell’opposizione sono stati presentati ben 3753 ordini del giorno a modifica del bilancio.

Lunedì e martedì sono stati quindi consumati a leggerli e votarli uno ad uno dopo che diversi tentativi della maggioranza di bypassare la manovra, dall’evidente taglio ostruzionistico, erano andati in fumo. E ora dopo ora il clima si surriscaldava sempre di più. Nervi tesi, alterchi, dei continui battibecchi, dispetti e provocazioni verbali non siamo riusciti a tenerne il conto.

Martedì sera, a chiusura della seconda giornata, arriva la decisione del presidente del Consiglio. Riconvocare l’assemblea per oggi, giovedì, con orario contingentato: 9.30-13.30. Poi stop al dibattito e via al voto. Basta discussione, chi c’è c’è, chi non c’è non c’è.

La seduta odierna

Immaginabile come fin dall’apertura della seduta di oggi il nervosismo fosse palpabile, tanto da far consumare le prime due ore in nuovi battibecchi, appelli al regolamento, richiami a sentenze del Consiglio di Stato. Finanche la Costituzione Italiana è stata indebitamene scomodata.

E così, con copione ormai scritto, si giunge alle 13.30 quando la seduta viene dichiarata chiusa pur in presenza di ancora oltre tremila varianti al bilancio da discutere.

Scattano in piedi consiglieri e consigliere PdL e FI. Partono le accuse, si alza il tono della voce, si grida al blitz, si denuncia la morte della democrazia. Ma dall’altra parte non ci stanno e scoppia il caos. In mezzo a tanto trambusto avviene la votazione dall’esito scontato: il Bilancio della giunta Marino è approvato. Fine della maratona, ma già si preannunciano gli strascichi.

Ed è così che i Consiglieri PdL Stefano Erbaggi, Giuseppe Mocci, Dario Antoniozzi, Clarissa Casasanta e Isabella Foglietta, e il Consigliere di Forza Italia, Gianni Giacomini (mentre invece tace il capogruppo FI, Giuliano Pandolfi), in una nota fanno sapere che “stanno valutando gli estremi per denunciare per abuso d’atti d’ufficio il Presidente del consiglio e il Segretario d’aula (Ndr: la neo direttrice del Municipio) non avendo consentito la discussione e la votazione di tutti gli ordini del giorno prima del voto sul bilancio”.
A quanto si apprende, pare che nel pomeriggio di oggi si siano recati ad esporre le loro motivazioni al dr Improta, dirigente del commissariato di Ponte Milvio.

Di tutt’altro avviso Marco Paccione, Alessandro Pica e Sara Martorano capigruppo rispettivamente del PD,di SEL e della Lista Civica per Marino, che a VignaClaraBlog.it così dichiarano: ” Volevamo dar vita ad una discussione seria sul bilancio ed eravamo pronti ad ascoltare le proposte dell’opposizione, che invece ha preferito l’ostruzionismo e la demagogia materializzatasi in circa 3700 emendamenti, provando poi in tutti i modi a non farci votare un parere importante”.

“Per questo – continuano – pur avendo provato senza successo, con numerose aperture, a riportare la discussione su un binario proficuo, siamo stati costretti a rispedire al mittente la demagogia e le provocazioni dell’opposizione senza mai contravvenire al regolamento e tenendo sempre come obiettivo il nostro territorio e i suoi cittadini. Poi, dopo 30 ore di discussione in Consiglio abbiamo finalmente espresso parere positivo sul Bilancio di previsione del 2013, che per colpa della precedente amministrazione Alemanno ci siamo ritrovati a votare in extremis con quasi un anno di ritardo.”

Claudio Cafasso

Visita la nostra pagina di Facebook

44 COMMENTI

  1. E’ passato quasi un giorno e tutto tace…. che fine hanno fatto i cavalieri della democrazia che fino a giugno scorso accusavano l’amministrazione Giacomini di mancanza di democrazia?? dove sono tutti quelli che si riempivano la bocca di questa parola??? ahhh già!!!! sono al governo del municipio, quindi non ne hanno più bisogno… Se prima accusavano la maggioranza uscente di non essere rispettati nei ruoli democratici della minoranza, ora si comportano allo stesso modo, quindi TORQUATI E’ UGUALE A GIACOMINI, ma con una grossa differenza sostanziale, il secondo era stato eletto da una maggioranza massiccia di elettori, mentre il primo è sostenuto da un 25% dei cittadini.
    Una pagina vergognosa….

  2. VERGOGNA! Ecco perchè non volevano le dirette, adesso dovremmo dire a Erbaggi & Co..Giacomini ha fatto la figura del signore; che figuraccia l’opposizione…

  3. L’opposizione – quelli del PDL –
    invece di vergognarsi per l’approvazione di un bilancio con un anno di ritardo, cosa che avrebbero dovuto fare loro se fossero stati all’altezza, ora puntano i piedi e fanno denunce. Hanno la faccia di bronzo!

  4. tra infrazioni al regolamento e abusi vari elencherei:

    1 – aver invertito l’ordine di discussione presentati dal PDL e da Forza Italia;
    2 – non aver votato gli ordini del giorno collegati alla delibera di bilancio;
    3 – aver rinviato in commissione gli ordini del giorno collegati alla delibera di bilancio;
    4 – aver impedito la dichiarazione di voto al PDL sul bilancio;
    5 – aver impedito di prendere la parola per richiami al regolamento al PDL;
    6 – aver votato con due espulsi in aula e con veri e propri tumulti.

    le colpe sono di chi ha permesso tutto ciò (segretario d’aula in primis) e di chi ha mostrato tutta l’arroganza prima tenendo questo comportamento e poi “minacciando” di ritorsioni personali (risibili) i membri del PDL e Forza Italia.
    Chi si abbassa a minacciare sul personale vuol dire che non ha niente di politico su cui discutere.

    Da ieri si può dire che siamo in pieno regime, pensare che sono i campioni della legalità e della trasparenza. Se fosse avvenuto lo stesso con la nostra amministrazione sarebbero usciti i titoli: “regime fascista in XV Municipio”!

    Se pensano che ci faremo intimorire non hanno capito niente….

    Stefano Erbaggi
    Cons. PDL Municipio XV

  5. Ottimo servizio di VCB.
    Ieri il Tempo, il quotidiano di Roma, diceva che i consiglieri PDL e FI hanno chiesto la diretta Streaming per supportare le loro proteste.

    Diretta Streaming gentilmente e gratuitamente fornita alla comunità dal M5S.

    G.

  6. Presentare 3753 emendamenti (tra i quali alcuni riguardanti lavori su strade di municipi diversi dal XV) al solo fine di impedire l’espressione del voto nei tempi utili non è esercizio di democrazia, ma, per dirla alla romana, è solo un buttarla in caciara da parte di chi non ha argomentazioni di merito da opporre (eppure ce ne erano); senza dimenticare che, trattandosi del bilancio previsionale 2013, gli stessi signori che oggi si stracciano le vesti avrebbero dovuto approvarlo circa un anno fa.

    E’ però doveroso, e triste, notare che l’esercizio legittimo, ma deprecabile e poco democratico, del presentare caterve di emendamenti per impedire la discussione non è appannaggio di una sola forza politica, ma di tutte e a tutti i livelli.

  7. L’ invidia rode e corrode. Da che pulpito viene la predica di mancata democrazia e comportamento demagogico. Solo assistendo alle riunioni del Consiglio municipale, ci si rende conto di come il bene dei cittadini passi in secondo ordine rispetto agli interessi personali. Così non si andrà da nessuna parte.

  8. Persone serissime queste dell’opposizione, infatti sanno fare solo ostruzionismo presentando 3000 e rotti emendamenti… gente seria, preparata…. ahahahah mi viene da ridere…..

  9. @ NICO FERRI

    Più che dire che “Torquati è uguale a Giacomini” (scusi, ma il paragone non è proprio possibile!), direi, piuttosto, che…la Chirizzi non è uguale Simone Ariola!

    Mamma mia…ho visto il video (a proposito: grazie al M5S!) e devo dire che la neo Presidente del Consiglio è un vero disastro!
    Certo, un’opposizione come quella del XV non sfigurerebbe in nessun mercato e sicuramente non era facile mantenere l’ordine, però la gestione dell’Aula è stata pessima.
    Al posto della Chirizzi, chiederei umilmente a Simone Ariola di farmi un po’ di lezioni private: lui sì che era un bravissimo Presidente del Consiglio!

  10. @ Cecilia, le faccio una domanda : il bene dei cittadini si fa accettando passivamente un taglio del 40% , mentre la media degli altri municipi è del
    12% ??? Perchè è questo che è stato approvato dalla sua maggioranza.
    @ Diamante, confermo quanto già detto, non scarichi la gestione dell’aula solo sulla presidente, che ha indubbiamente delle colpe. Torquati inizi una buona volta ad amministrare : fategli sapere che non può smarcarsi continuamente, lui e i suoi assessori (sto ancora aspettando risposta per i lavori fatti malissimo di Grottarossa).

  11. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

    A B C D E F G H I L M N O P Q R S T U V Z

    Me sembra n’asilo ndove bisogna ricomincia da capo Tutto e spiega’ a sti regazzini che li’ nun e’ un posto pe gioca’.

    Vedenno er video me sembreno du bande che s’affrontano , indove una sembra bona e posizionata aspettanno er nemico ar varco , l’artri che strilleno e fanno vede che so tanti e se moveno ancora .

    Io n’idea ce l’avrei , a tutti quelli che vonno fa l’ordini der giorno per bene der popolo , je li farei scrive a MANO cor pennino de na vorta quello che s’nfilava nell’inchiostro , ognuno che se sbaja co quarcosa che nun esiste 300,00 euro de murta ( pe aumenta a soddisfazione de ave fatto na cosa bona pe Tutti) .

    Nvece a maggioranza de preoccupasse non solo di problemi da Chirizzi de Gianni de Mocci ma se devono da preoccupa de tutto er territorio municipale .

    A quarcosa c’e rimedio pe resto c’e mastercard.

  12. @Diamante: la serietà e la preparazione di Simone Ariola è fuori discussione, pensare che lo volevano sfiduciare! hanno chiesto la sua testa in cambio del ritiro degli ordini del giorno, che gran signori, opposizione costruttiva per il bene della cittadinanza…ma ci faccia il piacere!
    @Luca: la denuncia non è stata fatta perchè si sono resi conto che mancavano i presupposti, altro che persone per bene!

  13. @diamante: in che senso non è come Ariola? nel senso che alle prossime elezioni si ricandiderà con il pd e non con un altro partito?
    Io ho visto la Presidente Chirizzi in difficoltà, abbandonata a se stessa dalla sua stessa maggioranza che anzichè fare quadrato e contribuire all’ordine dell’aula…per “sbrigarsi” ha votato con un’aula a dir poco tumultuosa.

  14. Mi dispiace che ci siano queste baruffe che non portano nulla di costruttivo…
    Il bene dei cittadini e della comunità sono altra cosa.

  15. Il signor Nico ama la polemica.e legge poco attentamente . Ho usato il termine al plurale: riunioni e non riunione, riferendomi anche a quelle passate. Nel corso di qualche anno, ho voluto assistere personalmente ai Consigli, da spettatrice, sperando sempre che ci si occupasse principalme di noi cittadini, ma la delusione è stata costante e arroganza e demagogìa non è mancata anche da parte di molti della ex maggioranza. Ad ogni modo, non si tratta di questa o quella maggioranza: la democrazia con la D maiuscola , in un paese civile, accetta l’ alternanza, senza invidia per il vincitore. Si ricordi dell’ avversario di Obama che, nel momento della sconfitta, gli ha teso la mano, con la frase ” Saluto il mio Presidente “. Siamo ben lontani da simili comportamenti. Quindi, signor Nico, per favore, eviti di dar lezione a chi non ne può più di gente che non costruisce nulla e pensa solo a soddisfare il proprio tornaconto.

  16. @ Signora Cecilia, non ha risposto alla mia domanda, ma ha ammesso implicitamente che non è cambiato nulla gattopardescamente…. grazie…
    p.s. : non nomini Obama… il grande fratello la sta ascoltando… e io non dolezioni a nessuno, dico liberamente ciò che penso, che le piaccia o no.

  17. Parlare di singoli aspetti fa perdere di vista l’essenziale : si è votato in stato d’urgenze e in emergenza il Bilancio preventivo del 2013 … (sic) ! Nessuno sbaglio di date. Si doveva approvare un anno fa e non è stato fatto. Per evitare IL COMMISSARIAMENTO si è votato questo recupero. Il centro destra in tutta la città ha scelto l’ostruzionismo e lo scontro polemico non l’analisi responsabile con proposte sensate. Ne sono testimonianza gli ordini del giorno e gli emendamenti proposti. E se si vuole lo scontro e la guerra fine a se stessa si perde il senso della realtà. Si apre ora il dibattito sul preventivo per i l 2014 e spero si possa lavorare al meglio per difendere i diritti del nostro territorio : con maggior decentramento decisionale e di gestione affidata ai Municipi e con maggiori risorse per gestire non eterne emergenze ma una strategia di sviluppo locale che migliori le condizioni di vita (penso alla mobilità, ai servizi sociali, alla formazione, alla promozione dell’imprenditorialità locale, alla cultura e allo sport) dei 158 mila abitanti del XV municipio.

  18. Sigmor Nico. Mi dispiace, ma ancora non ha letto attentamente e perciò desisto. Non ha compreso che non sono di parte, ma osservo i fatti e sono disgustata dalle lotte ideologiche e dalle baruffe ( scatenate per principio ), che non portano da nessuna parte. Per anni, ho visto il mio quartiere sempre più degradato; lotte di noi cittadini per ottenere dei miglioramenti. Non m’ interessano le percentuali e soprattutto la faziosità ( come mi sembra la Sua ), che acceca e impedisce un confronto civile e costruttivo.
    Mi son riferita alle riunioni passate e sarò attenta a quelle future, soprattutto alla PRESENZA e alla PARTECIPAZIONE responsabile di chi forma il Consiglio municipale, di qualunque colore sia l’appartenenza. Siamo ancora all’ inizio per giudi care, anche se il buongiorno si vede dal mattino.In quanto al Grande Fratello, non l’ ho mai visto perchè preferisco programmi più culturali e continuo ad ammirare l’ avversario di Obama, da cui c’ è da imparare lo stile di comportamento.

  19. @ Sig.ra Cecilia, leggendo il suo primo commento, su capisce subito che è di parte, quindi non si faccia super partes… ma questo è un suo problema, io le ho fatto una semplicissima domanda, a cui lei si volutamente si sottrae, quindi non serve continuare il colloquio, non è costruttivo, la saluto e le auguro buona domenica.

    @ Sig. Pira, ma lei sarebbe il rappresentante sul territorio di un partito che si chiama ed ha la nomea di essere “democratico”??? si è visto alla grande la democraticità….

  20. Solo il più babbeo dei babbei può pensare che la verità sta tutta da una parte (a sinistra o a destra). E’ da sempre che chi mette il sedere sulla sedia giusta accusa il predecessore di non aver fatto nulla, anzi di aver fatto male. La cosa strana è che non paga mai nessuno. Se un sindaco (o un Presidente di Municipio) è un pessimo sindaco (o un pessimo Presidente), se ne frega, fa buchi di bilancio, lascia la città in uno stato miserevole mica finisce dietro le sbarre; tutt’al più cambia poltrona. Dal Comune passa alla Regione oppure dal Municio al Comune e via dicendo. Mi viene in mente la discarica di Malagrotta: ma chi l’ha creata? E chi l’ha fatta diventare la discarica più grande d’Europa? Scommetto nessuno: nè destra nè sinistra.
    Mai nessuno che dice: si, è vero ho sbagliato, i miei avversari hanno ragione. Tutti lì a difendere gli interessi del “partito e non certo quelli dei cittadini che nel frattempo vedono crescere l’addizionale comunale e le tasse sullo smaltimento dei rifiuti. Mi viene da pensare “Torquati o Giacomini, questa è la repubblica di ridolini”!

  21. @ sig. Pira vedo che, giustamente, non ha contraddetto neanche un punto di quelli da me elencati…

    @Cecilia su una cosa ha ragione: nel nostro paese non si lascia governare chi vince le elezioni… infatti il centrodestra ha avuto quando governava eserciti di sindacati, movimenti e saltimbanchi vari che hanno espresso l’ostruzionismo più becero che si sia mai visto praticamente impedendo di fare qualsiasi cosa…

    Nel nostro piccolo Municipio sono il primo che ha provato ad offrire un’opposizione costruttiva ma sono stato preso in giro da una maggioranza arrogante e (almeno loro pensano) furbetta…
    anche sul bilancio si chiede la collaborazione ma il PDL e Forza Italia avevano solo chiesto due giorni in più per analizzare la documentazione (ovvero votare di mercoledì invece che giovedì)…. la risposta è stata un NO granitico salvo venire a chiedere la collaborazione dopo due giorni di litigi in aula…. troppo facile così…

    @Flavio dessy non sono baruffe, ma gravi irregolarità nella discussione di un bilancio che prevede per il nostro Municipio un taglio del 40,3 % pari a 6,3 milioni di euro… se permetti io una cosa del genere non la posso accettare… ma non per mio interesse ma per interesse del territorio!

    @pulcino pio fermo restando che il PDL e Forza Italia stanno valutando con calma (la fretta è cattiva consigliera) quale azione intraprendere ti sottolineo che gli estremi della denuncia ci sono eccome! il punto è che non penso che sia molto utile politicamente denunciare il Presidente del Consiglio… e non sono un tipo che butta le cose sulla sfera personale. Diverso il discorso del ricorso al TAR su cui ci stiamo concentrando…

    per tutti: l’anno scorso l’opposizione comunale con a capo i PD fece approvare dopo 7 mesi di aula il bilancio 2012 a novembre……

  22. Se non sbaglio il Municipio XV (già XX) era chiamato a esprimere entro un breve termine il proprio parere, obbligatorio e non vincolante, sul bilancio preventivo di Roma Capitale 2013 (sic), per la parte riguardante il proprio territorio. Difatti non ancora esistono i bilanci municipali.
    Trascorso inutilmente il termine fissato il parere sarebbe stato considerato favorevole senza osservazioni.
    Il termine assegnato ai municipi è stato breve in quanto lo schema di bilancio è stato predisposto da poco dalla nuova Giunta, e deve essere approvato dal Consiglio di Roma Capitale entro il 30 novembre, pena il commissariamento.
    L’ostruzionismo scatenato dall’opposizione dovrebbe far parte di una strategia (sviluppata a quanto apprendo in tutti i municipi), con lo scopo non dichiarato ma implicito, di accusare di inefficienza e peggio la nuova maggioranza, che per la prima volta è la stessa anche in tutti i Municipi, e far arrivare al commissariamento.
    Se le mie premesse sono esatte (in caso contrario prego VCB di integrare il proprio interessante servizio anche con note procedurali, magari complete anche delle date che non ho potuto ricostruire rapidamente), non capisco perché la maggioranza del XV abbia strenuamente perseguito l’obiettivo di far comunque esprimere il parere del Municipio, non so neanche se con osservazioni o meno.
    Sarebbe inoltre interessante sapere come si sia conclusa la vicenda dei pareri sul bilancio anche negli altri Municipi, e far comprendere a chi abita o opera nel territorio che un’istituzione decentrata, che potrebbe svolgere un prezioso ruolo, anche per favorire la partecipazione, corre il rischio di essere svilita per obiettivi di bassa lega e di non poter più recuperare quella funzione di organismo di prossimità per la quale furono istituite dapprima le circoscrizioni e dopo i municipi.
    Solo con Municipi efficienti e in cui maggioranza e opposizioni collaborino per il passaggio delle competenze e dei relativi fondi si potrebbe sperare di arrivare a bilanci dei Municipi, a un Servizio Giardini del territorio che non sia una diramazione di quello centrale, eccetera, eccetera.
    Ma se considero la situazione del nostro Municipio, tutto questo, purtroppo, mi sembra un’utopia e siamo condannati ad aspettare ancora (nove mesi dal completamento dei lavori non sono bastati), l’apertura dei cancelli del parco pubblico di via del’Inviolatella Borghese, tanto per fare un unico esempio, ma significativo.
    Comunque mi aspetto almeno che, se sarà evitato il commissariamento, Torquati e la sua maggioranza, come hanno preannunciato, lavorino per far approvare in tempi brevi il preventivo 2014 e che l’opposizione a livello centrale e nei municipi si adoperi per migliorare le proposte e non più presentando oltre 3000 emendamenti.
    Rosanna Oliva, Aspettare stanca

  23. E’ vergognoso leggere i commenti , tutti accusano tutti, la destra (che ha avuto in mano questo quartiere da sempre) accusa la nuova giunta come se Lei avesse governato e ridotto com’è ridotto il XV municipio con l’anteprima di P.Milvio e zone limitrofe….la sagra del Fai da te quello che credi come più ti conviene .La giunta in carica , certo, per un pugno di voti in più ma in carica , cerca di fare quello che può con l’altra parte che invece di fare una opposizione costruttiva si limita alla opposizione e basta….ma qualcuno si preoccupa dei cittadini? hanno forse delle esigenze loro oppure devono essere amminestrati (non è un errore ) e basta?
    Qualcuno ha detto che questa Italia dovrà fallire per poi rinascere , se vuole rinascere e ..purtroppo leggere della politica, anche piccola come quella dei municipi viene voglia di dargli più che ragione.

  24. Mi associo, signor Antonio, ma c’ è sempre chi non vuole nè sentire nè capire e, a rimetterci, siamo sempre noi cittadini. Come ha ragione anche il signor Strix…

  25. Antonio, non credo che il XV Municipio sia messo peggio degli altri Municipi, di Roma intera o di questo paese che ha il 20% della popolzione ridotta alla fame. Ai cittadini, quelli che pagano le tasse, non importa un fico secco delle beghe (esclusa la Sig. Oliva, con i suoi tecnicismi…) relative all’approvazione dl bilancio. I cittadini vogliono servizi decenti. Perciò la smettessero di fare i “politici”! (Gli italiani con le loro tasse pagano 12.000 euro di stipendio alla deputata del Movimento 5 stelle che ha fatto l’apologia del kamikaze che ha provocato la strage di Nassiiriya!….sa Sig. Oliva con quei soldi quante volte avremmo aperto quel parco?).

  26. Consigliere Erbaggi, sarebbe più adeguato e incoraggiante un suo commento sui temi più dibattuti nelle riunioni del consiglio che il solito atteggiamento puerile “è colpa loro…” per poi concludere con il commento da stadio “Se pensano che ci faremo intimorire non hanno capito niente….” .Cominciamo da VCB a chiedere ad un consigliere un livello di discussione un po’ più all’altezza del ruolo.
    Forse sarebbe il caso di cambiare parola ad “Opposizione” che a quanto pare viene presa alla lettera dai nostri consiglieri di qualunque parte politica . Con questa mentalità e cultura come può migliorare l’Italia?

  27. Valentina F. , guardi che il consigliere dell’Opposizione, per quel poco che gli è stato consentito, ha parlato in consiglio municipale, bastava partecipare alla seduta pubblica per accertarsene… (o seguire la diretta fatta gentilmente dal M5s). Il problema è proprio quello, che il livello di discussione che lei invoca, non è stato proprio recepito dalla soviet-maggioranza….

    p.s. : leggo tanti commenti di novelli/e moralisti/e in cui si parla di mentalità,atteggiamenti e cultura personale senza conoscere le persone direttamente, non capisco con quale arroganza si possano fare certe affermazioni irrispettose… sono d’accordo sulla critica politica anche aspra, io stesso spesso la pratico, ma non mi permetto di parlare agli interlocutori dando loro dell’ignorante o del poco acculturato.

  28. scusi valentina ma probabilmente non mi conosce…

    io intervengo SEMPRE sui temi importanti del nostro territorio, come lo è anche il bilancio del Municipio….
    non è attegiamento puerile ma semplice constatazione dei fatti:

    “tra infrazioni al regolamento e abusi vari elencherei:

    1 – aver invertito l’ordine di discussione presentati dal PDL e da Forza Italia;
    2 – non aver votato gli ordini del giorno collegati alla delibera di bilancio;
    3 – aver rinviato in commissione gli ordini del giorno collegati alla delibera di bilancio;
    4 – aver impedito la dichiarazione di voto al PDL sul bilancio;
    5 – aver impedito di prendere la parola per richiami al regolamento al PDL;
    6 – aver votato con due espulsi in aula e con veri e propri tumulti.”

    ad oggi NESSUNO ha detto che ho scritto il falso…..

    inoltre altro che commento da stadio…. se qualcuno ti minaccia pubblicamente in maniera (quella sì) infantile l’unica cosa da dire è che non mi farò intimidire…

    mi sembra tanto che lei guardi la pagliuzza nell’occhio altrui non vedendo la trave nel suo occhio….

  29. questo non è un tribunale dove si mette in discussione la veridicità delle affermazioni, ma è un blog dove si scambiano opinioni e si commentano fatti. Trovo inutile e puerile intervenire in un blog per dire di “chi è la colpa per aver fatto o non fatto….” I punti da 1 a 6 elencati dal consigliere Erbaggi mi sembra l’elenco dei cattivi sulla lavagna delle scuole di 20 anni fa. Sarà tutto vero , nessuno lo mette in dubbio, ma a che serve mi chiedo? Solo a deprimerci ulteriormente perchè se c’è chi litiga in un consiglio c’ è anche chi non è in grado di gestire proficuamente le situazioni, e tra litigi, colpe e dita puntate non risolviamo un bel niente in questo paese. L’articolo verte su questo clima di litigiosità e contrapposizione fra maggioranza e opposizione, fotocopia autentica dei dibattiti politici degli ultimi vent’anni, che peggiora annoia e indigna gran parte dei cittadini. Sarebbe il caso di cambiare mentalità. Questo è il mio commento e credo di non aver offeso o dato del bugiardo a nessuno.

  30. Valentina F. , lei dice di non voler offendere nessuno,ma chissà perché se la prende con un solo consigliere d’opposizione dicendogli di non essere all’altezza del suo ruolo e di fare discorsi consoni a questo : mi scusi, lei chi è per dire questo?? Dice che questo non è un tribunale , ma poi sentenzia che ciò che le rispondono sono cose inutili e puerili : mi scusi, lei che esperienza amministrativa ha per dire tutto ciò??
    Adesso che va tanto di moda lo “sport dell’indignazione” (siamo tutti bravi in questo), perché non se la prende , come ho fatto io in un altro post, con la presidente del consiglio municipale , forse non sa che tra i compiti precipui di quel ruolo è la gestione dell’aula con un ruolo super partes e il far rispettare i regolamenti. Forse ha sbagliato obiettivo, deve rivolgere le sue critiche a qualcun altro/a.
    p.s. : le consiglio di partecipare al prossimo consiglio, così vedrà se quanto affermo sia vero.

  31. no valentina offeso per carità… ma io non sono litigioso per natura… solo che i punti da 1 a 6 sono delle gravi mancanze che minano la base della nostra democrazia…

    se poi per lei non vale litigare per la nostra democrazia allora alzo le mani….

    ma per me in questo caso vale la pena alzare la voce….

  32. @ Prof. Vigna, mi spiega quale fastidio le crea il fatto che io faccia commenti a favore di ciò in cui credo ?? Mica le devo ricordare gli articoli della Carta che me lo consente , o devo chiedere il consenso di qualcuno ?? Se a lei non piace, basta non leggere…. no???!!!!

  33. @ Strix: tanto per rimanere nei tecnicismi, la mancata apertura del Parco in via dell’Inviolatella Borghese, per il quale in tanti, me compresa, ci siamo adoperati per anni, non credo dipenda da mancanza di fondi.

  34. Signora Oliva, il fatto è che “Lei crede”…. e se non dipende dai fondi allora da che cosa dipende? Perche il “nuovo” Presidente non ce ne spiega il motivo? Quando sono terminati i lavori c’era Giacomini poi è arrivato Torquati e cosa è cambiato? NIENTE!
    Leggo ogni giorno che FURFANTI di tutti i partiti, nei consigli regionali, si appropriano dei soldi degli italiani comportandosi a volte come rubagalline (si sono fatti rimbosare persino i ticket del parcheggio!!). E voi qui a discutere sui “buoni e cattivi” neanche fossimo alle elementari….

  35. @ nico ferri
    Fastidioso no. Direi inopportuno. Le assicuro che se qualcuno intervenisse a mio favore con idee sue a difendere quanto da me asserito gli direi tranquillamente che sono in grado di farlo da solo.

  36. @ Prof. Vigna, quindi basta essere etichettato da lei per non poter intervenire in un blog, allora mi spieghi a cosa serve… io non difendo nessuno se non le mie idee, se a lei non sta bene è solo un suo problema. Ripeto che le sembro fastidioso o inopportuno basta non leggere ciò che scrivo. Buona giornata.

  37. @Nico ferri
    Vedo che non capisce. Le ho detto che se un terzo intervenisse ad argomentare a mio nome lo troverei inopportuno. Tutto qui.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome