Home ATTUALITÀ Smog a Roma, oggi Fascia Verde off limits ai veicoli più inquinanti

Smog a Roma, oggi Fascia Verde off limits ai veicoli più inquinanti

Oggi, venerdì 1 novembre, dalle 7.30 alle 20.30 è vietata la circolazione all’interno della fascia verde cittadina ai veicoli più inquinanti e cioè mezzi a benzina Euro 0 e 1, mezzi diesel Euro 0, 1 e 2, motoveicoli e ciclomotori a due, tre e quattro ruote a 2 e 4 tempi Euro 0 e Euro 1 e microcar diesel Euro 0 e Euro 1. Il blocco è stato disposto a causa del persistere di un’alta concentrazione di inquinanti nell’atmosfera. Alcune categorie di veicoli però sono esentate dal divieto. Ecco quali.

Veicoli alimentati a metano e a GPL; a trazione elettrica e ibridi; veicoli adibiti a servizio di polizia e sicurezza, emergenza anche sociale, compreso il soccorso e il trasporto salme; veicoli adibiti a servizi manutentivi di pronto intervento (acqua, luce, gas, telefono, impianti di sicurezza, impianti di regolazione del traffico, ascensori, impianti di riscaldamento e di climatizzazione), che risultino individuabili o con adeguato contrassegno o con certificazione del datore di lavoro; quelli adibiti al trasporto, allo smaltimento di rifiuti e tutela igienico ambientale, alla gestione emergenziale del verde, alla Protezione civile e agli interventi di urgente ripristino del decoro urbano; autoveicoli per il trasporto collettivo pubblico; quelli con targa C.D., S.C.V. e C.V.; i muniti di contrassegno per persone invalide previsto dal D.P.R. 503 del 24 luglio 1996; quelli adibiti al trasporto di generi alimentari deperibili, alla distribuzione della stampa periodica e di invii postali; veicoli utilizzati al trasporto di persone che partecipano a cerimonie nuziali o funebri, purché i conducenti siano in possesso di appositi inviti o attestazioni rilasciate dai ministri officianti; veicoli aventi massa massima non superiore alle 3,5 tonnellate, adibiti al trasporto di medicinali e di valori; veicoli impiegati dai medici e dai veterinari, muniti del contrassegno rilasciato dal rispettivo Ordine, in prestazione di emergenza, adeguatamente motivata.

Visita la nostra pagina di Facebook

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome