Home ATTUALITÀ Venerdì di calcio e week-end di atletica

Venerdì di calcio e week-end di atletica

Scavalcata Roma-Napoli in programma stasera all’Olimpico, la capitale si concentra su altri appuntamenti sportivi, con l’augurio e la speranza di trovare una città tranquilla e non devastata dagli eventi, mortificata dagli scioperi, annullata dalla dietrologia spicciola. Allo stadio della Farnesina sabato 19 ottobre c’è la gara di chiusura delle attività su pista 2013, valida come Campionato provinciale individuale cadetti/e, open A/J/P/S/M. Le gare avranno inizio alle 14,45 con l’alto uomini e gli 80 metri donne; alle 18,50 l’ultima prova, la staffetta 4×100 uomini.

Sempre sabato, a Villa Borghese si corre la maratona staffetta trofeo Atac ? “memorial Mimmo Di Biagio” per squadre di 5 elementi. La gara è una classica del podismo romano, per classificarsi le squadre dovranno obbligatoriamente avere in formazione una frazionista donna e un over 45.

Partenza e arrivo da Piazza di Siena. Il ritrovo è fissato alle 12 e 30, la partenza alle 14. Il tempo massimo è fissato in 4 ore e 30 minuti a squadra.

Domenica 20 ottobre tradizionale appuntamento nella capitale con la “Hunger Run”, gara giunta quest’anno all’ottava edizione. La manifestazione è nata per porre l’accento sul problema della fame nel mondo proprio in occasione della Giornata mondiale per l’alimentazione. I proventi delle iscrizioni saranno devoluti realizzare un progetto in Kenya, dove le organizzatrici della corsa (Fao, l’Ifad, il Wfo e Bioversity International) lavoreranno con le comunità povere colpite dalla siccità e scarsità del raccolto.

Ritrovo dei concorrenti alle 8 e 30 all’interno della Stadio Nando Martellini alle Terme di Caracalla. Partenza, sia della prova agonistica di 10 chilometri che per quella non competitiva aperta a tutti di 5 chilometri, alle ore 10. Il tracciato di gara attraverserà le vie centrali della Capitale con uno splendido e completo passaggio su via dei Fori Imperiali e sotto il Colosseo.

Speriamo Roma sia restituita ai romani senza drammi.

Moremassi

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome