Home ATTUALITÀ La Storta, seminando il futuro ai Casali del Pino

La Storta, seminando il futuro ai Casali del Pino

seminare.jpgDomenica 13 ottobre, presso l’azienda agricola biologica I Casali del Pino, in via Giacomo Andreassi 30, a La Storta (Km 15 della Cassia), si svolgerà SEMINARE IL FUTURO! , iniziativa promossa da EcorNaturaSì e rivolta a tutti, famiglie, bambini, gruppi, cittadini appassionati e curiosi, per riscoprire insieme un gesto simbolico e concreto allo stesso tempo: quello della semina a mano. L’iscrizione è gratuita e va comunicata attraverso l’apposito sito web  compilando il form presente sulla homepage.

La terza edizione di SEMINARE IL FUTURO! l’appuntamento con la semina collettiva a mano in programma domenica 13 ottobre in ventisei aziende agricole biologiche e biodinamiche in tutta Italia, vedrà coinvolta anche la città di Roma con la partecipazione all’evento dell’azienda agricola biologica I Casali del Pino di Ilaria Venturini Fendi.

Tutti i partecipanti vivranno un’esperienza unica: alle ore 11.00 – in contemporanea in tutte e ventisei le aziende agricole biologiche – spargeranno a spaglio, in un campo appositamente preparato, sementi biologiche e biodinamiche di cereali, provenienti da un processo di selezione che rinuncia all’uso degli ibridi e alla manipolazione genetica.

Sarà l’occasione per trascorrere una giornata in compagnia a difesa della biodiversità, del rispetto per la terra e della tutela dell’ambiente. La porzione di terreno seminata verrà contraddistinta da uno striscione sul quale ciascuno potrà lasciare la propria firma: per un anno, fino alla raccolta, si potrà osservare la crescita dei cereali seminati.

Con questo gesto così semplice, concreto e antico si avrà l’opportunità di riflettere sulla provenienza del cibo e sul futuro dell’agricoltura, ma anche riaffermare l’importanza degli alimenti non inquinati da additivi, da sofisticazioni e da residui chimici. Dopo la semina, la giornata proseguirà con un semplice buffet a base di prodotti biologici.

“Questa occasione vuole essere una festa – sottolinea Fabio Brescacin, Presidente di EcorNaturaSì – perché la semina è un gesto gioioso che riporta ad un significato profondo, vuole essere l’occasione di visitare alcune aziende biologiche e biodinamiche ma vuole anche essere una occasione di riflessione sul futuro dei semi e sulla assoluta necessità di trovare una via alternativa all’industrializzazione delle sementi ed al degrado della loro qualità”.

“Mi rende felice pensare a questa giornata speciale che ospito nella mia azienda agricola biologica per il secondo anno” dichiara Ilaria Venturini Fendi. “Il messaggio che trasmette è semplice, diretto e proprio per questo va al cuore del problema: ristabilire un contatto reale con la terra e la sua ricchezza, ripartire dal gesto più semplice e antico, di cui spesso abbiamo perso memoria, quello di affidarle un seme. E’ il modo più naturale ed anche più etico di ricostruire l’armonia e l’equilibrio di una catena in cui il seme è l’origine di tutto”.

SEMINARE IL FUTURO! è un evento perfettamente in linea con gli obiettivi dei Casali del Pino, che nelle intenzioni della sua proprietà non sono circoscritti alla sola agricoltura, ma anche ad attività connesse che mirano alla diffusione di conoscenza e coscienza ecologica in un pubblico sempre più ampio, in grado di recepire e accogliere ogni stimolo verso uno sviluppo più sostenibile.

ILARIA VENTURINI FENDI E I CASALI DEL PINO

Ilaria Venturini Fendi, a lungo designer nell’azienda di famiglia, attraverso un percorso personale che l’ha portata ad acquisire l’azienda agricola I Casali del Pino, è diventata un’imprenditrice agricola biologica, continuando a lavorare anche nella creatività con un proprio marchio di accessori e mobili realizzati con il riuso di materiali.

Queste due attività hanno come punto di riferimento I Casali del Pino, un appezzamento di 174 ettari di campi e colline nella campagna romana, miracolosamente scampati all’urbanizzazione della città di Roma, perchè situati all’interno dell’area protetta del parco di Veio.

E’ la scoperta di questo luogo, ricco di storia e di affascinanti paesaggi, ad aver determinato tale scelta di vita. Oltre alle attività agricole biologiche e all’allevamento di ovini da latte e altri animali lasciati allo stato brado, un’attenta ristrutturazione degli edifici del vecchio borgo stanno oggi trasformando l’azienda in un vero e proprio centro per la conoscenza e la diffusione di tematiche legate all’ambiente, al cibo, e in generale alla vita verde, inclusa la creatività sostenibile.

SU “SEMINARE IL FUTURO!”

L’evento è internazionale e ha coinvolto nel 2011 96 aziende in 11 diversi Paesi del mondo, ottenendo la partecipazione di migliaia di cittadini. L’idea infatti nasce in Svizzera nel 2006 dalle menti di Ueli Hurter, agricoltore biodinamico, e di Peter Kunz, selezionatore di cereali biologici.

L’edizione italiana 2011 di Seminare il futuro! ha visto la partecipazione di 10 aziende agricole e di circa 2.000 persone, molte delle quali giovani e bambini, che si sono appassionate a seminare a spaglio sementi di cereali, spesso di varietà antiche o autoctone, di origine biodinamica o biologica.

Nell’edizione 2012 sono state ben 27 le aziende agricole biologiche e biodinamiche coinvolte su tutto il territorio italiano, con un’affluenza ancor maggiore : 2.550 i partecipanti, 810 bambini, 20 ettari totali seminati.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome