Home ATTUALITÀ Roma, sciopero dei bus periferici lunedì 7 ottobre

Roma, sciopero dei bus periferici lunedì 7 ottobre

Scioperi a raffica nel trasporto pubblico della capitale. Dopo quello di 24 ore annunciato per martedì 1 ottobre, la Fit Cisl del Lazio ne ha indetto un altro di 4 ore, dalle 8.30 alle 12.30, per lunedì 7 ottobre riguardante tutto il personale della società Roma TPL Scarl, consorzio di aziende private che in virtù di un contratto di Servizio con Roma Capitale gestisce i collegamenti bus periferici e le 27 linee notturne. A Roma Nord a rischio saranno le linee C1 (Montebello), 033/035/037 (La Giustiniana, Prima Porta), 039 (Labaro, Centro RAI, Saxa Rubra), 232 (Saxa Rubra, Grottarossa).

Il sindacato ha spiegato, in una nota, che alla base della vertenza c’è il “mancato versamento da parte della società degli obblighi contributivi al Fondo Pensione di categoria (Priamo), comprensivi del TFR, nonostante mensilmente quanto dovuto venga comunque trattenuto sulle Buste Paga dei lavoratori associati al Fondo”.

Prima di arrivare allo sciopero – spiega la nota – il sindacato ha messo in campo tutti i tentativi preventivi possibili per evitarlo, in ossequio di quanto prevede la normativa di settore sullo sciopero, ma i numerosi incontri volti a superare la problematica fino ad oggi sono stati infruttuosi a seguito dell’atteggiamento indisponente della dirigenza aziendale di Roma Tpl.

“E’ un fatto gravissimo – dichiara nella nota il segretario regionale Fit Cisl Lazio del Tpl Gian Luca Donati – che una Società come Roma Tpl, che nella Capitale gestisce una grossa fetta del Trasporto Pubblico Locale, trattenga dalle buste paga dei lavoratori, senza però versarle, le quote destinate al Fondo di Previdenza Complementare, che dovrebbe essere la garanzia, soprattutto per i più giovani, della futura pensione”.

“La Società continua con arroganza padronale – afferma ancora Donati – in questo atteggiamento nonostante più volte questa organizzazione sindacale la abbia sollecitata in tutti i modi a sanare la situazione, con l’ultimo contributo utile versato al Fondo che addirittura risale a Dicembre 2011. Sarà impegno concreto della Fit Cisl portare avanti questa vertenza, che oltre ad essere un rispetto dei diritti sacrosanti dei lavoratori, è anche un rispetto della legalità, giacché è intollerabile in questo particolare contesto economico che vengano trattenuti dei soldi che non sono di propria spettanza, con danni personali ingenti vista la mancata rivalutazione degli interessi maturati dal fondo pensione”.

Queste le linee dei bus periferici coinvolti nello sciopero di lunedì 7 ottobre: 022, 023, 024, 025, 027, 028, 030, 031, 032, 033, 035, 036, 037, 039, 040, 041, 044, 048, 050, 051, 053, 056, 057, 059, 077, 078, 086, 088, 135, 146, 213, 218, 220, 222, 232, 235, 308, 314, 343, 344, 404, 437, 444, 447, 449, 502, 503, 511, 543, 546, 552, 554, 557, 657, 663, 701, 702, 720, 721, 763, 764, 767, 768, 771, 775, 777, 778, 787, 808, 881, 889, 892, 907, 912, 982, 983, 984, 985, 992, 997, 998, 039F, 040F, 041F, 088F, 308P, 552F, 554F, 701L, 997F, 998F, 998L, C1, C6, C8.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome