Home AMBIENTE Grottarossa, domani ripuliamo il parco Papacci

Grottarossa, domani ripuliamo il parco Papacci

parco-della-pace.jpgNella mattinata di domenica 22 settembre, a partire dalle 10.30, i ragazzi dell’associazione “logOut lab” (organizzazione di promozione sociale, culturale e politica) si attiveranno in una pulizia straordinaria degli spazi interni al parco battezzata “Ripuliamo il Parco Papacci”. Sarà presente anche l’associazione “fido e ambiente onlus” operante presso il canile convenzionato Valle Grande, per sensibilizzare sul problema dell’abbandono e portare alcuni cani, ospiti del canile, in cerca di casa.
“E’ fondamentale che il mondo dell’associazionismo porti avanti le proprie attività anche attraverso soluzioni pratiche e virtuose quali la pulizia di un bene comune come il Parco Papacci”, ha dichiarato Marcello Ribera Presidente della Commissione Ambiente del XV Municipio.

Visita la nostra pagina di Facebook

19 COMMENTI

  1. io ci saro’, insieme alle mie figlie di 13 e 9 anni, abitiamo in via di grottarossa ed e’ importante fare capire soprattutto ai ragazzi che le cose pubbliche sono beni comuni e vanno tutelati e curati come la propria casa o il proprio giardino. Partendo dal Parco di quartiere spero che tale visione si possa allargare a tutti i beni pubblici e possa fare considerare alla gente che il deoro del territorio dipende essenzialmente e principalmente da noi. Ripuli AMO il Parco Papacci, a domani.

  2. CON-DI-VI-DO

    A STRDA DA CIVIRTA E’ LUNGA MA PIANO PIANO C’ARRIVAMO .
    ER PARCO O DEVE TENE ‘ PULITO CHI LO USA.

    BRAVIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

  3. averlo,caro presidente Ribera, un parco pubblico da ripulire, per ora noi cittadini di valle muricana tramite il comitato di quartiere Karol Wojtila ripuliamo solo le nostre strade invase dalla mondezza e le affissioni abusive fatte un po’ da tutto l’arco costituzionale.

  4. Veramente la pulizia di un parco pubblico dovrebbe rientrare tra quei servizi cui noi abbiamo diritto pagando le tasse…..altrimenti le tasse che le paghiamo a fare?!

  5. Gentile Giovanna dal momento che paghiamo le tasse possiamo esigere, da chi ne ha la responsabilità, la manutenzione dei parchi ma allo stesso tempo dobbiamo pretendere da tutti educazione e civiltà.
    I parchi sono sporchi perchè a sporcarli sono le persone che li frequentano; rifiuti, detriti, deiezioni canine, danneggiamenti delle strutture e delle aree gioco sono il frutto di una inciviltà a cui è difficile fare fronte. Ci vorrebbe un esercito.
    Ben vengano perciò queste iniziative perchè hanno anche lo scopo di “scuotere” le coscienze degli sporcaccioni (almeno si spera….). Cordiali saluti.

  6. Sono d’accordo con Robin Hood , anche se , almeno per il Parco Papacci, quella sensibilizzazione bisogna farla a tutti, con un occhio particolare ai gruppi di extracomunitari che ogni domenica vanno a fare il picnic domenicale al parco… questa pulizia bisognava farla il lunedì…
    Un discorso a parte, che oltre alla pulizia del parco riguarda l’ordine pubblico, è il fatto che ci sono gruppi di giovani extracomunitari che portano giù al campetto carrelli carichi di birra… ormai quella zona è off limits per gli italiani, se ne sono impossessati con la compiacenza di chi non interviene..

  7. @ Nico Ferri…. visto che questo municipio è stato sempre di destra, se non da pochissimi mesi a questa parte, si è mai chiesto cosa hanno fatto i suoi beniamini per farci meritare questi extracomunitari con le birre in mano al parco papacci?

    I suoi beniami quando si tratta di parlare contro gli extracomunitari sono bravissimi, nei fatti sono nulli, grazie per averli votati ed aver permesso che il XV sia diventato pieno di stranieri e trans…. Grazie davvero!

    PS ovviamente non sono di sinistra, sono di destra, liberale…. ed anti invasioni di trans ed irregolari…

  8. @ LucaV, lei che è di destra ma continua pedissequamente a difendere la nuova amministrazione, e sempre con la solita storiella che devono ancora fare “scuola-guida”, mi dica, quando finirà l’apprendistato?? se questi signori si sono presentati dicendo che sarebbe cambiato tutto. nei primi 100 giorni (che dicono che sono importanti per vedere i cambiamenti..) mi dica cos’è cambiato?? se continuano a fare lo scaricabarile o a dire che non ci sono soldi, ma perché, forse prima c’erano??? essere ripetitivi serve a poco,ma basta ricordare che la vecchia amministrazione non aveva nemmeno i soldi per gli stipendi, se non consolidava il debito fatto da altri… ma di cosa vuole parlare ???

  9. @ Nico Ferri…. non difendo nessuno, provo solo forte fastidio verso chi dice una cosa e poi ne fa un’altra… lei è vittima della propaganda, io no.

  10. …MultiNico, com’è questa storia della Giunta Giacomini che non aveva soldi perché ha dovuto “consolidare il debito fatto da altri”? Ce la spiega per cortesia? Quale debito? Quali altri? Da quando in qua un Municipio “consolida” un debito?
    Può anche entrare nel dettaglio e usare una terminologia tecnica, non si preoccupi.
    Però risponda, non la butti in caciara come al solito dicendo che lei non risponde alle provocazioni o cose simili… Ha fatto un affermazione in un luogo pubblico, ha lanciato una pesante accusa… ora per correttezza ci dica verso chi e perché.
    Grazie

  11. …. multiprof. : come sa, di solito non parlo con chi è affetto dalla sindrome di Voltaire, ma con la mia solita umiltà,le rispondo : lei da quell’orecchio non ci sentirà , come al solito, ma il riferimento era al debito capitolino che si riverbera a livello municipale. Il debito è stato consolidato dalla giunta precedente alla presente, non le rimando il link del comune di Roma che lo attesta…
    Non si affatichi a rispondere dall’alto della sua onniscienza…
    Prego.

  12. @ LucaV. , quale sarebbe la propaganda?? inizialmente ho riportati dei fatti, e chi vive in zona come il sottoscritto,li conosce bene, poi lei ha ribattuto giustificando la nuova amministrazione, e io ho affermato che sono tutte scuse,le parole servono a poco per chi si è presentato dicendo che farà solo i fatti … dove sarei vittima della propaganda, a me sembra che a quella pensa lei…

  13. MultiNick:
    1- No, non ci provi, niente “multiprof”. Il mio nick su VCB è “Prof. Paolo”. Io uso solo questo, e basta!
    2- No, io non so di solito con chi lei parla e francamente mi interessa poco.
    3- Se il riferimento era al debito capitolino è andato fuori tema; Luca V. parlava dell’Amministrazine Municipale (Parco Papacci, birre, extracomunitari); cosa c’entra il Comune e cosa c’entra il Bilancio? Gli eventuali provvedimenti per contrastare quei fenomeni hanno scarsa necessità di risorse economiche. La critica di Luca V. era tutta POLITICA. Solo lei ha parlato di soldi che non ci sono… tanto per portare il tema e la critica (a cui non sapeva dare risposta) sul piano della propaganda, a lei più familiare.
    4- Alemanno ha consolidato il debito? Bene, lei per anni ha criticato il fatto che (alcune tranches de) il debito capitolino si sarebbero protratte fino al 2048. Di grazia, a che anno arriviamo ora con il consolidamento?
    5- Ha la memoria corta, ha dimenticato di dirci che Alemanno quel debito l’ha portato da 12 a 15, 5 miliardi (+ 25% in un solo mandato!)… come lei stesso ci ha fatto notare pochi giorni fa… https://www.vignaclarablog.it/2013091024593/erano-spariti-ma-sono-tornati-i-lavavetri/

  14. Multiprof, se lei si si è preso arrogantemente la licenza dell’appellativo verso altri ,non vedo perché non possa farlo io, altrimenti ci faccia capire come fa ad affermare con certezza che lei usa un solo nickname e gli altri no…
    Cosa vuole che risponda a chi accusa la vecchia amministrazione di far vivere gli extracomunitari nel nostro municipio?? a parte il fatto che , con i permessi in regola, ci possono vivere tranquillamente, ma finora ogni qualvolta le amministrazioni di destra hanno cercato una qualsiasi forma di regolarizzazione di extracomunitari e rom , ci sono sempre stati quelli che hanno gridato al razzismo e alla xenofobia. Se poi vogliamo dirla tutta… se qui vivono tanti extracomunitari, lo si deve ai romani che affittano in nero e a prezzi esorbitanti le loro case,non è certo una colpa dei vecchi amministratori : dare la colpa a Giacomini e company dell’emigrazione irregolare che è un’emergenza nazionale mi sembra un discorso futile. Io dicevo al sig. LucaV che finora,rispetto ai predecessori, non c’è stato alcun cambiamento promesso, nei primi cento giorni lo zero assoluto.. non mi si può rispondere “ma perché gli amministratori precedenti che avevano fatto??” , perché se non è cambiato nulla allora questo avvicendamento amministrativo da voi tanto agognato a cosa è servito?? O meglio,qualcosa è cambiato… il municipio sembra la sede dell’Arci, dato che è in bella mostra un loro manifesto (spero che nel frattempo sia stato tolto…).
    Il riferimento alle finanze del municipio che dipendono esclusivamente da quelle capitoline (e le sofferenze di queste ultime si ritorcono sule prime) , era sulla condivisione del discorso fatto dall’associazione Robin Hood sulla mancata manutenzione dei parchi,già attestata in un post precedente.

    p.s. : ma se le interessa poco, perché risponde sempre ai miei post : lei è l’unica persona che continua vanamente a negare i debiti lasciati dalla sinistra… continui pure così, nel frattempo noi li paghiamo con le nostre tasse .

  15. Ha ragione il Sig. Ferri quando parla del ‘campetto’ e della parte bassa del parco; è sporca con migliaia di tappi (vino, birra, succhi di frutta) tra l’erba, rami spezzati e resti di fuochi accesi nel prato. Ora siccome non si può impedire ai gruppi di extracomunitari (o di italiani) di frequentare il parco sarebbe opportuno indicare in modo chiaro ed evidente quali sono i comportamenti vietati e le relative sanzioni e di conseguenza assicurare un minimo di vigilanza anche facendo ricorso a volontari organizzati in Associazioni o Comitati (durante il mercato dell’antiquariato a Ponte Milvio, i volontari dell’Associazione Naz. Carabinieri effettuano un servizio di controllo sulla pista ciclabile).

  16. Gli atti di incivilta’ o vandalismo non possono essere imputabili alle varie amministrazioni e andrebbero prevenuti oltre che con le sanzioni anche con la cultura del rispetto e dell’integrazione. Le giornate che le associazioni e i cittadini organizzano per pulire gli spazi pubblici dovrebbero servire non tanto per recriminare e lanciarsi accuse, ma per ribadire il concetto che le cose pubbliche riguardano tutti, cosi’ come le spese per sostenere i costi della loro manutenzione e tutela. Chi contribuisce all’incuria ed al degrado delle cose pubbliche potrebbe innanzitutto essere informato di quanto poi costera’ riportarle al decoro. Inoltre si potrebbe addirittura incoraggiare la raccolta dei vuoti….quando esistevano i vuoti a rendere non si vedeva una bottiglia di vetro abbandonata nemmeno a pagarla !! Perche’ non si pensa di installare fuori ai parchi quelle macchinette per la raccolta vuoti che funzionano a raccolta punti per ogni bottiglietta di vetro o di plastica che si deposita al loro interno ? http://www.bimora.it/raccoglitori_automatici.php

  17. Io non ho detto che la colpa della sporcizia e degli immigrati irregolari è esclusivamente delle ex amministrazioni locali, dico solo che per le ex amministrazioni locali è stato uno dei punti principali ed i risultati sono sotto gli occhi di tutti….
    Saluti.

    PS ricordo a tutti che la maggiore regolarizzazione a livello nazionale di extracomunitari fu quella del CDX diversi anni fa, per fare cassa….

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome